La Roma punisce Bruno Peres: fuori con il Benevento (FOTO)

39

INCIDENTE PERES – Incidente stradale per Bruno Peres. Come riporta Roma Today, brutto episodio per il giocatore della Roma con la sua Lamborghini. E’ successo alle 5:20 di oggi 5 febbraio, all’altezza delle Terme di Caracalla. L’impatto è avvenuto all’altezza della Fao. Il terzino brasiliano si stava dirigendo verso il Colosseo quando, per motivi ancora da appurare, ha perso il controllo della sua auto di lusso terminando rovinosamente la sua corsa. Sul posto il personale medico del 118 e la Polizia Locale di Roma Capitale con il Gruppo Trevi per i rilievi scientifici e la ricostruzione del sinistro che non ha visto coinvolte altre autovetture. Seriamente danneggiata l’auto mentre il giocatore, nonostante l’impatto, sta bene. Per il brasiliano è il secondo episodio dopo l’incidente in piazza dei tribunali nel 2016. Secondo quanto riportato dal giornalista Matteo Raimondi, insieme al terzino brasiliano viaggiava un secondo passeggero, anche lui illeso.

Ore 19.10 – Bruno Peres non sarà convocato contro il Benevento. Dopo l’accaduto di questa mattina, la società giallorossa ha deciso di punire il brasiliano. Come fa sapere Sky Sport, la bravata del numero 25 non è passata inosservata e dopo Nainggolan, anche il terzino sinistro paga la ‘cattiva condotta’.

Ore 13.40 – Secondo LaRepubblica.it, dalle analisi è risultato che il giocatore aveva un tasso alcolemico di poco inferiore a 2 contro un limite di 0,5 g/litro. Il calciatore è stato denunciato penalmente per guida in stato d’ebrezza, ha subìto il ritiro della patente e dovrà pagare una multa di circa 800 euro.

Ore 13.02 – Come riporta anche Ansa.it, niente giorno di riposo per Peres, ma allenamento ‘punitivo’ in solitaria a Trigoria, richiamato dai dirigenti giallorossi. Il giocatore è stato contattato telefonicamente dalla società e ‘richiamato’ nel centro sportivo Fulvio Bernardini nonostante il giorno di riposo concesso da Di Francesco alla squadra. Per lui, lavoro in campo con il solo preparatore atletico. Ora si aspettano eventuali sanzioni disciplinari.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

39 Commenti

  1. Questo va fatto Capitano subito. E mi raccomando voglio Di Francesco in conferenza stampa che dice che senza Bruno Peres lui non può giocare (stile cessione Dzeko). Dai, fatece ride pure di lunedì..

  2. Troppi soldiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii a questi ragazzini venuti ,senza offesa, dalla miseria , che si sono trovati con un conto in banca a nove zeri di euriiiii, allora Ferrari,Lamborghini, Porsche, femmine ,divertimenti e giù alcool e forse qualche altra cosaaaa!!! Questi li chiamiamo professionisti????Ma di che??? Delle cax…xate che fanno tutti i giorni , poi vanno in campo , manca il fiato, non corrono , si fanno male ecc. mandateli a casa!

  3. Peres ubriaco(ma questo si vedeva),Allisson in vendita al Real notizie del giorno!Se non fosse calcio si direbbe che qualcuno ce l’ha con la Roma……siccome però è un mese e mezzo che non ce danno pace l’impressione è che dai e dai qualcuno sta creando un clima impossibile pet chissà quali interessi ed obbiettivi

  4. Bene Brunetto ora ci tocca regalarti al primo che arriva (e a me va bene cosi)….lasciaci almeno la lamborghini cosi com’è incidentata almeno qualcosa se tira su ……

  5. Ma il procuratore di questo individuo non dice niente? Solo se azzeccano un passaggio sono pronti ad aprire bocca a sproposito, questo tizio ha fatto una sola cosa il coast to coast con gol nel derby di Torino, e da quel giorno campa di rendita, gli serviva proprio una società come la Roma…

  6. la gente che guadagna 1000 euro spesso è cpstretta a fare analisi di ogni tipo per alcol e droghe , questi che pigliano miliardi e “lavorano” 15 anni al massimo ,potrebbero anche essere “costretti” da contratti piu severi ad evitare fumo alcol e droga e commportarsi quindi da ATLETI PROFESSIONISTI. la Roma ha pagato 13 milioni per fallo veni a Roma e questo so due anni che fa pena , che almeno si impegnasse ad essere serio

  7. Ho sempre difeso la società, ora mi dimostri che è una società seria. Metterlo fuori rosa e citarlo per danni. E farlo giocare è ancora più dannoso(vedi Milano contro l’Inter). Fuori ,via. Forza Roma

  8. cominciamo a fare un po’ di pulizia , visa questi festaioli allegroni . svenditat totale a giugno, senatori compresi. cacciate via questo indegno sbevazzone dalla as roma. manco in lega pro è degno di indossare una maglia.

  9. me viene da ride ahaha lúnica partita che avrebbe giocato titolare in casa contro il benevento …pure quella chance si e´bruciato ahhh a fenomenooooooooooo..ha fatto la fine di iturbe..messo piede a roma…diventato un pippone…incominciano ad esser troppi

  10. quando il gatto nn c’e’ ( il presidente) i topi ballano … alcuni piu’ di altri!
    nn ne posso piu’ di sta gente. .. basta!
    Di Francesco ..a proposito…gioco pure io al posto de Dzeko. Ma vaff…..

  11. Questa politica delle esclusioni punitive” sinceramente mi sembra un po’ una minch…
    A parte il fatto che con la sospensione di Nainggolan abbiamo già regalato il centrocampo all’Atalanta, perdendo 3 punti molto importanti, domenica prossima avremo gravi assenze a centrocampo e, più che rischiare un DeRossi acciaccato, con rischio di ricaduta, porterei Florenzi (pure un po’ col fiato corto, ultimamente) a centrocampo con Peres terzino: se non gioca con il Benevento… E poi cerchiamo di non farlo deprezzare troppo, che già così non se lo compra nessuno…
    Multa pesante e basta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here