La carica degli ex, Zeman all’attacco: 20 cose su Pescara-Roma

0

PESCARA-ROMA – Giornata numero 33 del campionato di Serie A, Roma ospite a Pescara per il posticipo del lunedì sera. I giallorossi, reduci dal pareggio casalingo con l’Atalanta, sfidano il fanalino di coda del campionato. Romanews.eu vi racconta tutte quello che c’è da sapere sul match, tramite tutte le lettere dell’alfabeto, dalla A alla… Z.

A come Ancora Tu. La Roma ritrova ancora una volta il maestro, Zdenek Zeman. Il tecnico ha allenato la Roma in due riprese, dal 1997 al 1999 e nel 2012-13. Il marchio di fabbrica dell’attuale allenatore del Pescara rimane il 4-3-3, nonostante l’attuale ultima posizione in classifica.

B come Bahebeck ci riprova. All’andata (3-2 per i giallorossi), in panchina sedeva Massimo Oddo, che schierò dal primo minuto il giovane attaccante Bahebeck. Solo due minuti in campo per lui, prima di un infortunio muscolare. All’Adriatico il ’93 ci riproverà: sarà lui la punta del tridente di Zeman.

C come Carica degli Ex. Dalla panchina al campo, la rosa del Pescara straborda di ex giallorossi. Si parte da Zeman e si passa per Bovo e Crescenzi, Verre e Pepe, fino ad arrivare a Caprari, in estate acquistato dall’Inter e girato in prestito in terra abruzzese.

D come Distanze. Sono ben 58 i punti di differenza in classifica tra Roma e Pescara, che diventano 61 se si considera lo 0-3 a tavolino degli abruzzesi sul Sassuolo. Il Delfino ha raccolto finora soltanto 14 punti in campionato.

E come Ecco Emerson. Dopo una fastidiosa tendinite che lo ha tenuto fermo per diverse settimane, Emerson Palmieri è pronto per tornare a disposizione. Per il Pescara dovrebbe essere convocato, a Spalletti la scelta. Se non lo impiegherà pronti Rui o Jesus.

F come Fatica. Il Pescara in questo campionato è stato in vantaggio soltanto in cinque occasioni, almeno quattro volte meno di ogni altra squadra che milita nel campionato di Serie A.

G come Gianluca Caprari. Nonostante la lombalgia che lo ha disturbato in settimana, l’ex giallorosso sfida il suo passato. “Nessun rimpianto, ma ho sognato quella maglia”, ha detto a Romanews.eu. L’attaccante ha fatto due gol alla Roma in carriera, a nessuna squadra ha segnato di più.

I come Imbattuti. I Delfini non hanno mai battuto la Roma in casa nel massimo campionato: 4 pareggi e 2 sconfitte. I giallorossi hanno sempre raccolto punti contro gli abruzzesi nelle ultime 4 in A: 2 vittorie e 2 pareggi.

L come Lazio a Palermo. In programma nel prossimo turno il derby di ritorno di campionato. La mente corre già anche alla stracittadina: la Lazio ospita il Palermo, penultimo in classifica con appena due punti in più del Pescara.

M come Momo Assist-Salah. A sei giornate dalla fine il giallorosso Salah si prende la vetta degli assist serviti in questo campionato. L’egiziano è a quota 9, con 6 dei passaggi da gol serviti al compagno di reparto Dzeko. Altrettanto ha fatto Ljajic per Belotti.

N come Napoli a Sassuolo. Con il pareggio interno con l’Atalanta la Roma ha lasciato avvicinare il Napoli di Sarri, a -2 prima dell’inizio della giornata. In questo turno i partenopei se la vedranno in esterna con il Sassuolo di Di Francesco.

O come Oro colato. In questo campionato è Edin Dzeko il calciatore andato in rete in più partite differenti. Il bosniaco ha trovato la via del gol in 19 gare, per un totale di 25 marcature. Il numero 9 giallorosso si contende lo scettro di capocannoniere con Belotti (25), Icardi (24) e Higuain (23).

P come Pescara invasa. Data e orario non comodi per la trasferta, ma i tifosi giallorossi risponderanno presente. Sono più 1700 i supporter che dalla Capitale seguiranno la squadra in terra abruzzese per sostenere la Roma.

Q come Qualità e densità. La Roma gioca un calcio abbastanza offensivo, è risaputo. La conferma arriva dai numeri: quella giallorossa è la squadra che ha giocato più palloni nelle aree di rigore avversarie, ben 929.

R come Retrocessione in vista. La Roma potrebbe decidere la prima retrocessione del campionato. In caso di successo contro il Pescara e contemporanea vittoria dell’Empoli a San Siro contro il Milan, gli abruzzesi sarebbero matematicamente in Serie B con 5 giornate d’anticipo.

S come Sogni e incubi. La Roma ha il miglior attacco del campionato, il Pescara quasi la peggior difesa d’Europa. Il Delfino ha finora incassato 72 gol, peggio ha fatto soltanto l’Osasuna. Sono invece 27 i gol subiti dai giallorossi-

T come Traguardi. Contro il Pescara il Ninja Naingoolan toccherà la sua presenza numero 250 in Serie A. 131 le gare giocate con il Cagliari e 118 quelle con la Roma. Sono 29 i gol complessivi che portano la firma del centrocampista belga.

U come Un punto mai. Roma contro Pescara, Spalletti contro Zeman: una sfida che promette gol. Negli incroci tra i due tecnici, mai è uscito il segno X: 4 vittorie per il boemo e 5 successi per il mister di Certaldo.

V come “Vai o resti?”. I tifosi perdono la pazienza, vogliono chiarezza dal tecnico Spalletti. In settimana, tramite uno striscione apparso a Trigoria, al tecnico è stato chiesto di far luce sul futuro. Il contratto del toscano è in scadenza a fine campionato.

Z come Zeman all’attacco. Il gioco resta offensivo e la lingua tagliente. Durante la marcia di avvicinamento al match l’allenatore boemo ha detto la sua sulla Roma: “Il problema della Roma non è Spalletti: è l’organizzazione societaria, il progetto”.

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here