NOTIZIE ITALIA – Giampiero Ventura, commissario tecnico dell’Italia, interviene in conferenza stampa alla vigilia della gara di qualificazione a Russia 2018 contro Israele. Queste sono le sue dichiarazioni:

La sconfitta con la Spagna: “Quando è uscito il girone e non sei testa di serie sapevi di poter arrivare alle spalle della Spagna. Contro di noi sono stati più bravi ma come lo siamo stati noi ad arrivare a pari punti. Adesso ci aspettano probabilmente i playoff in caso di vittoria contro Israele. Non pensiamo neanche ad una mancata qualificazione”.

Che risposta mi aspetto domani? “Riprendere il cammino fatto prima di Madrid. E’ stata una serata non facile, contro una squadra di grande qualità e convinzione nei propri mezzi. Adesso dobbiamo pensare a staccare il biglietto per i playoff”.

Le critiche? “Non credo che ci sia stato un ct che non è stato colpito dalle critiche. Quelle costruttive servono anche per migliorare”.

Un cambio di modulo? “Abbiamo la possibilità di fare delle scelte, di volta in volta, in base alle caratteristiche dei nostri giocatori”.

4-2-4 solo contro squadre più deboli? “La Spagna ci ha insegnato tante cose, a me soprattutto. Io non mi fisserei su un modulo ma in linea generale si può fare questo tipo di ragionamento. Abbiamo la possibilità di giocare in più modi e lo abbiamo dimostrato. Dobbiamo continuare a crescere, lavorando su tutte le situazioni. Noi siamo però gli stessi di prima del match del Bernabeu. A Madrid è stata solo una tappa”.

Le critiche esagerate? “Il nostro problema è quello evidenziato da Tavecchio, ovvero qualificarci per il Mondiale. Tutto il resto va accettato con l’idea di crescere”.

Il portiere della Nazionale Buffon ha parlato a Sky Sport:

Quanto ti ha ferito il fatto che qualcuno abbia messo in dubbio la tua longevità?
“Credo sia normale, penso che negli ultimi sei o sette anni le prime critiche sono state queste quando le mie prestazioni scendevano di livello. Penso che sia normale, criticare fa il gioco delle parti. Le mie risposte le devo dare in campo”.

Ben venga questa partita. Come pensate di reagire?
“Per tutti è una partita importante. Dobbiamo qualificarci per questi play off, poi vogliamo cancellare Madrid. Siamo una squadra ferita, che non ha fatto la prestazione che voleva. Dobbiamo dare segnali di continuità e di risveglio”.

Cosa puoi dirci su questa squadra? Avete ricevuto troppe critiche?
“Sappiamo che quando le partite sono importanti e non vanno bene, soprattutto in nazionale c’è questa caccia alle streghe. Alcune volte può essere esagerato questo comportamento, ma per chi ha esperienza sa che non c’è nulla di nuovo. Dopo un 3-0 ci aspettavamo le critiche. Sapevamo che le dinamiche erano queste, dobbiamo dare le risposte sul campo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO