Nainggolan: “C’è rammarico ma per lo scudetto tutto è possibile” (VIDEO)

1

JUVENTUS-ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni di Radja Nainggolan, centrocampista giallorosso, al termine della gara Juventus-Roma.

POST PARTITA

NAINGGOLAN A PREMIUM SPORT

“La Juventus è una squadra forte, volevamo pressarli alti e abbiamo sofferto un po’ sotto questo punto di vista”. 

Schick?
“Era un po’ giù ma penso sia normale. Ha qualità importanti e si sta mettendo a disposizione. Un’occasione del genere in passato magari l’avrebbe fatta più facile. Sarà una notte difficile ma può capitare”.

Cosa è successo alla fine con il viceallenatore della Juventus?
“Per rispetto saluto sempre chi mi ha aiutato nella crescita, mi ha mandato a quel paese senza motivo e non me lo aspettavo”.

La Roma può lottare ancora per lo scudetto?
“Parlare di scudetto in passato è stato un errore, dobbiamo concentrarci partita dopo partita. Siamo lì, perdere contro la Juventus non è un dramma, bisogna evitare alcuni passi falsi. Stiamo facendo un percorso importante”.

NAINGGOLAN A SKY

Ci si aspettava di più da te…
“Penso che anche quest’anno ho avuto le mi occasioni. Ho già preso un paio di pali, le occasioni ci sono. Tornando alla gara loro sono venuti a pressarci alto e noi dovevamo fare la stessa cosa. La partita nel primo tempo si era messa un po’ in salita. Nel secondo meglio, anche se non abbiamo fatto una grande partita venire qua e avere certe occasioni e non segni diventa difficile vincere”.

Cosa non ha funzionato, c’è stata un’eccessiva libertà di Pjanic? 
“Quando la palla stava sul lato opposto dovevo andare io in pressing ma c’era sempre Matuidi: ho pensato di occuparmi di quello alle spalle per non prendere l’imbucata. A volte bisogna pensare più a coprire. Penso che il pressing non sia stato fatto bene, il merito è anche dell’avversario”.

Manca sempre qualcosina alla Roma in queste partite…
“Se pareggiavamo nell’occasione di ElSha parlavamo di un altra cosa. La Juve ha fatto una gran partita e magari noi abbiamo fatto meno di quello che potevamo fare, ma capita. Le occasioni le abbiamo avute ma non le abbiamo sfruttate e c’è rammarico per quello”.

Siete andati poco sulle fasce laterali. Come mai?
“Sicuramente abbiamo spinto di meno anche perché loro in casa hanno sempre l’uomo dietro le spalle. Dal dentro il campo avevo la sensazione di stare sempre in ritardo. Se arrivi in ritardo la prima volta, arrivi in ritardo anche la seconda”.

NAINGGOLAN A ROMA TV

Difficile qui?
“Penso che oggi non è la nostra miglior prestazione, avevamo preparato una partita diversa. La Juve ha la bravura nell’uscire palla al piede. Abbiamo avuto le occasioni ma se non fa i gol diventa difficile”.

Passo avanti rispetto agli altri anni qui allo Stadium. Come l’hai vista?
“Si in miglioramento in alcuni aspetti.  Sbagliamo troppo sotto porta e anche loro hanno fatto gol su un nostro errore”.

Come risolvere questa situazione in zona gol?
“Penso che se vedi il gol della Juve si vede la cattiveria. Bisogna fare anche le cose sporche. Ripeto le occasioni ci sono state, ma manca sempre qualcosa e non so che dire sul resto. Le occasioni ci sono ma se non fai gol è difficile”.

NAINGGOLAN A RAI SPORT

Quanta amarezza c’è per gli ultimi minuti?
“Abbiamo sbagliato l’approccio ma il gol lo meritavamo. Abbiamo avuto le palle gol per pareggiare nonostante giocassimo contro una grande squadra”.

Che atmosfera c’era negli spogliatoi?
“Eravamo dispiaciuti, soprattutto per le occasioni nel finale, dobbiamo essere più bravi a concretizzare peccato”.

Fischi dallo Stadium?
“Sicuramente non ci soffro, sono problemi loro”.

C’è stato un problema di approccio?
“Abbiamo concesso poco, anche se nel secondo tempo hanno avuto delle occasioni in contropiede, peccato per le occasioni nel finale in cui meritavamo il gol”.

NAINGGOLAN IN MIXED ZONE

“Sono un paio di partite che non riusciamo a fare gol, anche sugli errori degli altri, sono sempre occasioni da sfruttare”.

Cosa manca alla Roma per arrivare al livello della Juventus?
“C’è anche il fattore campo, abbiamo fatto un’altra partita rispetto a quella che dovevamo fare, dovevamo pressarli più alti. E’ stata una partita un po’ sofferta però le occasioni le abbiamo avute”.

Avete subito due gol uguali in pratica negli ultimi 3 giorni:
“Sono episodi, la cattiveria che hanno loro, erano soli in due occasioni…sfruttiamo poco di quello che abbiamo e prendiamo quel poco che lasciamo. Ci gira al contrario magari rispetto a prima”.

Quanto ha pesato la sconfitta col Torino?
“Penso niente, la Juve è una grande squadra, penso che siamo l’unica squadra che ha avuto queste occasioni qui quest’anno. Se non si segna è difficile far risultato”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here