Fiorentina. Pioli: “Arrabbiato per l’approccio nel secondo tempo”

1

FIORENTINA-ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni dei tesserati viola, in occasione di Fiorentina-Roma, match valido per la dodicesima giornata di Serie A.

POST PARTITA

ASTORI IN ZONA MISTA

“Di buono ci sono stati la personalità e la voglia di rimontare la Roma. Siamo mancati nella gestione della partita, nei momenti critici. Queste squadre non perdonano nulla. Le partite sono fatte di momenti, gli avversari possono costringerti a soffrire, specialmente se sono più forti.Dobbiamo gestire meglio le partite ed essere più solidi, questi sono dettagli che fanno la differenza. Siamo in linea con le aspettative del campionato. Quattro sconfitte erano troppe, così come lo sono sei, ma dobbiamo essere freddi nell’analizzare che squadra siamo. Siamo in costruzione. La gente non può recriminare nulla alla Fiorentina che ha dato il massimo oggi”.

PIOLI A RADIO RAI

Approccio sbagliato nel secondo tempo?
“Sì è ed è stato grave, abbiamo creato tanto soprattutto nel primo tempo. Bisognava iniziare meglio il secondo tempo, sono situazioni che ci stanno penalizzando e che dobbiamo migliorare. Non riguarda solamente la difesa, sarebbe un errore incolpare solo il reparto difensivo. Dobbiamo leggere meglio le situazioni. Siamo una squadra nuova e giovane, ci vuole più tempo. Abbiamo giocato contro una squadra forte, dobbiamo lavorare per trovare la giusta continuità”.

Centrocampo?
“La fase difensiva deve essere di tutta la squadra, la loro qualità ci ha creato qualche problema. Sono situazioni che stiamo pagando e che paghi a caro prezzo con squadre in forma come la Roma. Sono situazioni che ci mancano, non siamo a livello delle prime cinque o sei del campionato, ma possiamo crescere. Abbiamo subito troppo la pressione degli avversari”.

PIOLI IN CONFERENZA STAMPA

La Fiorentina ce l’ha messa tutta ma c’è differenza tecnica, condivide? 
“Apro una piccola parentesi, che ce la mettiamo tutta è la normalità. Sono arrabbiato perché eravamo in partita anche se avevamo commesso degli errori nel primo tempo, dovevamo stare più attenti. Arrabbiato per l’approccio nel secondo tempo. Avevamo le qualità offensive per mettere in difficoltà una difesa che aveva subito poco”.

Questo approccio è dovuto da una mancanza di maturità o dal terzo gol? 
“Il problema è come siamo arrivati a far far gol alla Roma. Gli approcci devono essere migliori possibile soprattutto quando affronti questi avversari. Non ci possiamo permettere, anche con le altre, questi cali di attenzione. Abbiamo avuto le occasioni per andare in vantaggio e dovevamo stare più dentro la partita. Bisogna fare di più”.

Chiede maggior precisione sulla tecnica… 
“La cosa molto negativa è che abbiamo preso tre gol su pale perse nostre e un gol su palla inattiva. La squadra non ha preso gol a squadra posizionata. Non siamo stati bravi ad evitare il pressing della Roma, chi era in possesso palla ha avuto poche soluzioni. E questi sono errori che diventano pericolosi. Anche noi abbiamo rubato parecchi palle però abbiamo pagato un caro prezzo”.

Preoccupato per Badelj? 
“Non l’ho visto ma sono preoccupato, lo stavo anche togliendo, peccato”.

PIOLI A RAI SPORT

Seconda sconfitta consecutiva, eppure ne primo tempo avete anche sfiorato il vantaggio…
“Primo tempo equilibrato con tante occasioni. Potevamo finire in vantaggio, ma non siamo stati pronti a ricominciare nel secondo tempo. Abbiamo creato tanto contro una difesa forte, ma abbiamo concesso troppo ad avversari di qualità”.

Gaspar fa fatica… 
“No, aveva di fronte avversari forti come El Shaarawy. Si poteva fare meglio, ad esempio nel secondo gol dove Gonalons ha saltato facilmente la nostra linea di centrocampo. Dobbiamo essere più compatti e lucidi nel capire i momenti della gara”.

Fiorentina lunatica in questa stagione, a volte va benissimo altre meno. Come decifra la sua squadra? 
“Una squadra che deve lavorare per arrivare a qualche soddisfazione, una squadra molto nuova. Non siamo a livello delle squadre più forti del campionato, ma con le altre ce la giochiamo”.

La Roma fino ad oggi era famosa per gli 1 a 0, non era abituata a segnare così tanto. E poi lo stadio era quasi vuoto, com’è l’ambiente? 
“Dobbiamo diventare più solidi, abbiamo concesso troppo ad una squadra già forte di suo, dobbiamo lavorarci. Riguardo lo stadio, dobbiamo lavorare anche per riportare la gente allo stadio. La squadra ha dimostrato buone cose, ma non ha ancora la continuità per tenere la concentrazione nei 95 minuti”.

Quanto durerà lo scollamento tra ambiente e proprietà? 
“La società vuole aprire un ciclo, come la Sampdoria lo scorso anno che ha rischiato anche di finire in fondo alla classifica, noi dobbiamo lavorare per raccogliere i frutti il prossimo anno. Dobbiamo far tornare l’entusiasmo e questo sta a noi farlo”.

INTERVALLO 

BADELJ A PREMIUM SPORT

“Non abbiamo cominciato bene, ho fatto un errore ma poi abbiamo reagito contro una squadra che sta giocando un calcio stupendo”.

Come potete vincerla?
“Dobbiamo continuare così, con la stessa intensità mentale che stiamo mettendo ora”.

PRE PARTITA

ANTOGNONI (CLUB MANAGER) A PREMIUM SPORT

Di Francesco vicino alla Fiorentina, Pioli alla Roma: tutti contenti ora…
“Stanno andando bene tutti e due, almeno per il momento sono state scelte azzeccate e meritano sostegno”.

Che segnale vi aspettate dalla squadra? 
“Dopo lo scivolone di Crotone ci aspettiamo una Fiorentina determinata. La Roma è forte, serve una prestazione ottimale, vedremo cosa succederà”.

BENASSI A SKY SPORT

“A livello personale è un buon momento, sappiamo che oggi è difficile ma vogliamo riprendere il cammino”.

BENASSI A ROMA TV

Pioli ha chiesto una pronta reazione… 
“Il gruppo vuole fare una grande prestazione, abbiamo lavorato bene e su quello che abbiamo sbagliato. Oggi vogliamo fare una grande prestazione”.

A che punto è il processo di crescita? 
“Penso che prima del Crotone avevamo fatto tre grandi partite. I miglioramenti si vedono e dobbiamo essere bravi oggi a riprendere il cammino”.

Hai visto Roma-Chelsea?
“Sì, sicuramente hanno fatto una grande partita. Vincere 3-0 contro una squadra come il Chelsea garantisce prestigio alla stagione. La Roma è una grande squadra e servirà una prestazione ottima da parte nostra”.

BENASSI A PREMIUM SPORT

“Nelle ultime 4 partite abbiamo cambiato modo di giocare, siamo passati 4-3-3, al di là di questo è importantissimo fare una grande prestazione”.

Cosa insegna Crotone?
“Che non dobbiamo abbassare l’intensità, dovremo farlo al meglio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. I due goals ve li abbiamo regalati noi… qualche pericolo dovuto a qualche palla persa di troppo in modo superficiale. Poteva finire 5 o 6 a 2… Chissà che avresti detto allora… Te devi scansà pure tu… stiamo arrivando… e alla grande. Grazie ragazzi e grazie Mister. Forza Roma sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here