INDISCREZIONE ROMANEWS.EU – Alla Roma serve un difensore. In aggiunta all’esterno offensivo destro, meglio se di piede mancino, addetti ai lavori e tifosi hanno individuato nel centrale di difesa il tassello mancante per completare la rosa di Di Francesco. Tra i calciatori tenuti d’occhio da Monchi c’è anche Rodrigo Caio, classe 1993 del San Paolo con passaporto italiano (Rodrigo Caio Coquette Russo è il suo cognome completo, a Mugnano di Napoli la sua residenza). Secondo informazioni raccolte da romanews.eu, nei prossimi giorni Angelo Arquilla – già intermediario protagonista nel trasferimento di Gilberto alla Fiorentina e di altri movimenti importanti con Ludogorets e Cska Sofia – potrebbe diventare il nome giusto per sbloccare il futuro di Rodrigo Caio, difensore forte fisicamente ed abbastanza rapido. Nei prossimi giorni poi è atteso in Italia anche l’impresario del calciatore e allora qualche spiraglio più concreto potrebbe aprirsi, non solo per la Roma che attualmente sembra in stand-by sull’italo-brasiliano.

CONCORRENZA E OSTACOLI – Campione Olimpico con la maglia del Brasile lo scorso anno, Rodrigo Caio piace a diversi club italiani. C’è la Lazio alle prese con la grana sul rinnovo di De Vrij, ma non solo, c’è anche la Juventus – alla ricerca un difensore dopo il trasferimento al Milan di Bonucci – a tentare il calciatore. A spaventare le italiane è il costo del cartellino: il San Paolo chiede più di 16 milioni per liberarlo, cifra importante che i club interessati, tra cui la Roma, potrebbero non voler sborsare o non avere a disposizione. Un altro ostacolo al possibile approdo in Europa è imputabile al calciatore stesso, rimasto scottato da passate promesse non mantenute da alcune società e dal mancato trasferimento al Valencia di due anni fa. Gli spagnoli lo avevano già annunciato sul sito ufficiale, poi tutto saltò. Tra scogli da superare e situazioni da valutare la pista italiana sta tornando di moda per Rodrigo Caio, senza dimenticare che alla Roma serve un difensore.

Gian Marco Torre

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO