Il muro Alisson

5

RASSEGNA STAMPA AS ROMA – Nonostante la prestazione non esaltante contro il Siviglia e un certo allarmismo diffusosi fra la tifoseria, Alisson continua a godere della stima della Roma. Secondo il Corriere dello Sport (R.Maida) sarà comunque il venticinquenne brasiliano il titolare indiscusso nella prossima stagione. Nella scorsa stagione ha tenuto una media reti subite vicina a quella di Szczesny.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

5 Commenti

  1. Solo maida puo affermare certe cose su alison entre soete pronti voi giornalai a distruggere puntualmente Moreno.
    Un portiere brasiliano mai si compra a meno che nn sia fenomeno (tipo il primo Dida o quello del triplete dell’inter).
    Avete regalato un immenso portiere alla juve che nn si muove per nulla tenendo uno che mai blocca il pallone che esce fuori tempo nell’aria ( c’era un calcio di rigore contro la Roma) gli hanno fatto due gol che il.portiere della primavera avrebbe parato. Ora correte ai ripari perche’a,bergamo nn scherzano e pagherebbero di tasca propia per farvi un bel cappotto fuori stagione.

  2. Purtroppo Alisson é un portiere mediocre. Non è sicuro sul suo palo (con il Brasile ne presi parecchi li) è molto forte fisicamente ma debole tecnicamente, sopratutto non blocca bene il pallone. Esce bene ma non dà sufficiente sicurezza alla difesa e non la comanda come il polacco. Siamo scesi da un portiere da 9 ad uno da 7

  3. I timori dopo i due gol presi contro il Siviglia sono legittimi, anche se bisognerebbe riconoscergli un grande intervento nel corso dellla ripresa, con il risultato ancirs sul pareggio.
    Riguardo a Szczesny, basta ricordare l’ultima partita che ha giocato con la maglia della Roma. Il gol del 2 a 2 del Genoa è tutto merito suo. Vero è che dopo ha effettuato un grande intervento e che, con una dose incommensurabile di fortuna, la palla non è entrata in rete (e sarebbe stato il 2-3) ma il pasticcio lo aveva già commesso, e mica da poco.
    Insomna, se Dzeko e Perotti non confezionano il 3 – 2 allo scadere, per mano di Szczesny staremmo preparando il preliminare di Champions League.
    Ci vuole più equilibrio nei giudizi.
    https://youtu.be/PRaJxNqH66U

  4. Fate giocare alisson, come hanno fatto giocare szczsny da due anni, non è che era così forte come poi si è rivelato, quindi intanto gioca lui, in tal caso abbiamo un skuropski pronto per la serie a

  5. I due gol subiti nell’amichevole contro il Siviglia suscitano preoccupazioni legittime, anche se ad Allisson va riconosciuta una parata notevole e, soprattutto, una stagione trascorsa nella quale ha giocato solo una decina di partite.
    Riguardo a Szczesny, però, volevo ricordare l’ultima partita giocata con la maglia giallorossa.
    Il gol del 2 a 2 del Genoa è stata opera sua, un cross non particolarmente complicato da interpretare ma valutato in modo errato (non è uscito).
    Dopo si è esibito in un intervento notevole, a tu per tu con l’attacante, e, grazie a un’incommensurabile fortuna, la palla non è entrata in rete (sarebbe stato il 2 a 3). Il pasticcio, e pure grosso, lo aveva però combinato.
    Poi ci hanno pensato Dzeko e Perotti a confezionare, allo scadere, il gol vittoria. Diversamente, grazie a un errore di Szczesny, staremmo ora a giocarci i preliminari di Champions League.
    Ci vogliono equilibrio e memoria nel formulare certi giudizi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here