Di Giovambattista: “Di Fra ha il terrore che si sottovaluti il Qarabag”

7

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Di Francesco ha il terrore che si possa prendere sottogamba questa partita perché ci può fuorviare il 6-0 del Chelsea al Qarabag. Ci saranno 65mila spettatori, quindi non credo che la Roma corra il rischio di sottovalutare la gara”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio“Credo che il Qarabag sia nettamente inferiore alla Roma, ma bisogna comunque correre più di loro. Solo dopo imponi la tua forza qualitativa. Di Francesco fa bene a fare turnover stasera, forse avrei tolto anche Dzeko. Forse neanche Totti stessa sappia ancora quello che voglia fare in futuro. Ha sempre detto che non vuole fare l’allenatore, eppure ora si è messo a fare il corso… deve capire qual è il dopo. E’ uno che sta lì e deve imparare”. 

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio“A Baku l’atmosfera sarà calda, ci sarà anche il Presidente della Repubblica loro… I primi minuti vedremo degli indemoniati, ma poi deve venir fuori il livello tecnico, e quello del Qarabag è scarso. La Roma attuale ha un valore tecnico 10 volte superiore al Qarabag. Totti sta facendo l’apprendistato da dirigente, magari tra 5-6 mesi inizierà a fare qualcosa di diverso, a prendere delle decisione. Ora credo che abbia solo un compito: osservare per iniziare a farsi strada in questo mondo. Ha bisogno di tempo. E’ un apprendista, non è un dirigente”. 

Xavier Jacobelli a Radio Radio Pomeriggio“Penso che la gara di oggi sia una tappa molto importante nel processo di costruzione del gioco di Di Francesco. Una vittoria a Baku confermerebbe un trend positivo. La circostanza favorirà una grande prestazione di Dzeko, sempre più in palla. Totti? Lo vedo benissimo, è normale un periodo di apprendistato”.

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio“Non credo che Di Francesco abbia intenzione di fare turnover tutto l’anno. Se non lo fai contro squadre come Verona e Benevento, quando lo fai? A qualcuno non è andata giù l’assenza di Totti nella prima trasferta europea da dirigente. Credo che Francesco si stia mettendo in gioco, sta affrontando questa nuova avventura con tutte le incertezze comprensibili. Ad ora non credo abbia spazio”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport“Stasera è importante la differenza reti. Sono convinto la Roma possa chiudere la gara già nel primo tempo ma poi non bisogna accontentarsi. Tanti cambi? Giusto così. Il turnover di Di Francesco fin qui è stato impeccabile al netto delle assenze di Emerson, Karsdorp e Schick. Se Chelsea e Atletico dovessero pareggiare la Roma potrebbe ritrovarsi addirittura prima, ma ci vorrà un miracolo per passare il girone. Ieri la Champions ci ha detto che il Real è ancora la squadra più forte del mondo“.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Di Francesco fa bene in questo genere di partite a sfruttare tutta la rosa a disposizione. Se non avesse messo in campo Gonalons contro il Benevento, non ci saremmo resi conto della qualità del giocatore. Il turnover serve. Spero che Di Francesco riesca a trasmettere ai giocatori una giusta concentrazione sulla partita: il turnover non deve tradursi nel messaggio di una partita semplice e da prendere alla leggera. Snobbare gli impegni è sempre un errore”.

Santiago Solari (ex giocatore) a Tele Radio Stereo: “Oggi è il compleanno di Francesco Totti, per descriverlo faccio un paragone. Siamo coetanei, lui fa 41 anni oggi, io fra poche settimane. Lui ha smesso quattro mesi fa, io sette anni fa. Basta dire questo. E’ un fuoriclasse”.

Gianluca Lengua a Radio Radio: “L’ambiente giocherà un ruolo fondamentale. Ci sono poliziotti e militari ovunque per controlli continui. E’ un vero e proprio evento a Baku. La Roma non dovrà farsi intimorire. Abbiamo visto già scivoloni dei giallorossi con squadre meno quotate, la partita è insidiosa. Perotti ha avuto ieri un problema muscolare, si tratta dell’ottavo in stagione. Non credo che ce la farà per Milano”.

Fernando Orsi a Radio Radio: “Se la Roma vuole passare il turno non c’è altro risultato che la vittoria stasera. Il Qarabag deve fare 0 punti nel girone, non c’è altra via”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Il Qarabag è una squadra del livello del Benevento. Basta che la Roma si metta subito col piglio giusto e la sistemi dall’inizio così da poter pensare alle prossime. Non ci credo all’insidia ambiente. Ci sarà attenzione perché è la prima volta in Champions? Sarà anche l’ultima”.

Roberto Renga a Radio Radio: “Totti ancora non lo vedo come dirigente. Il fatto che non sia a Baku è strano e vuol dire che questo legame non è così ferreo. La Roma sta bene e vincerà. Dovrà solo arginarli nell’approccio ma due o tre gol li può fare. L’infortunio di Perotti è un problema, lui è l’uomo più in forma”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

7 Commenti

  1. Uno dei più grandi calciatori italiani di sempre. Deriso qua dentro solo da qualche persona che non ha vita e deve fare il troll e magari dal vivo non riesce manco a fare due palleggi di fila

  2. Come sempre non sono d’accordo con fernando orsi.

    Io dico che è meglio se il qarabag fa 4 punti …. 4 pareggi sarebbero ottimi, con chelsea e atletico .

    La vedo difficile però. 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here