SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Giancarlo Dotto a Tele Radio Stereo“Dalla partita di ieri salviamo i 3 punti e la prestazione di Jesus. Alcuni sprazzi di De Rossi e Nainggolan, per il resto è stata una pena assoluta. Ho visto una squadra che non ha mai tirato in porta. Dell’Atalanta dello scorso anno c’era soltanto il nome: mancavano 5 pezzi fondamentali, eppure sull’1-0 ci hanno schiacciato. È stato imbarazzante e faticoso vedere la Roma di ieri”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo“Sono soddisfatto per la partita di ieri, la Roma ha preso la direzione giusta. L’impegno più probante lo ha avuto proprio la squadra di Di Francesco. Ha detto bene il mister: si è vinta una partita sporca, come fanno le grandi squadre. La Roma deve ancora crescere tanto dal punto di vista del gioco, questo è chiaro. Non mi preoccupa la mancanza di brillantezza davanti. Ieri Dzeko si è messo al servizio dei compagni, così come Defrel. Vanno migliorati alcuni meccanismi, ma sono stati presi 3 punti importantissimi su un campo complicato. Se la Roma può prendere Schick, farebbe bene a prenderlo. Se Bruno Peres dovesse saltare l’Inter sarebbe un problema serio. Florenzi? Mi sembra presto”.

Giuseppe Giannini a Centro Suono Sport: “Bergamo è un campo particolarmente ostico, aver portato a casa la vittoria è molto importante, fa morale. Arriveranno tempi migliori, i giocatori saliranno di condizione, quindi non sono per nulla preoccupato. La Roma, tra le big, ha avuto l’impegno più difficile e ne è uscita dimostrando di essere all’altezza. Salah deve essere sostituito, la Roma sta cercando quel tipo di giocatore, però non disprezzo assolutamente quelli che ci sono ora. Defrel alla lunga potrà essere importante per la squadra. Schick lo vedo come centravanti, non esterno”. 

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “C’è stato qualcuno che ha messo in discussione mister Di Francesco dopo la sconfitta di Vigo: non scherziamo, diamo al tecnico il tempo di lavorare. Ieri ha dimostrato di essere un allenatore capace”. 

Ivan Zazzaroni a Radio Radio: “Dalla Roma ho visto solo note positive. La squadra ha giocato con grandissimo impegno. Portare a casa 3 punti da Bergamo non è facile. È molto diesel questa Roma, è una squadra che ha bisogno di carburare. Non sono così negativo, anzi: questa squadra ha margini straordinari. Di Francesco ha esordito vincendo a Bergamo, come l’ha fatto è secondario. Il risultato è eccezionale”. 

Stefano Agresti a Radio Radio: “Kolarov è stato il migliore della Roma. Ho visto Manolas fare delle cose imbarazzanti, mi ha inquietato. La prestazione della squadra di Di Francesco è stata abbastanza negativa. Ho visto giocatori imprecisi a livelli quasi inaccettabile. Penso a Manolas, a Nainggolan nel primo tempo, a Strootman. Da loro mi aspetto che diventino i leader della Roma, invece ieri sono stati molto deludenti. Di Francesco è molto sotto pressione: questa squadra è nettamente più scarsa di quella dello scorso anno”. 

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Ieri la squadra è riuscita a interpretare bene la partita. Ha sin da subito abbandonato il fioretto preferendo la spada e la sciabola. Sono contento soprattutto per Di Francesco. Essere felici perché la Roma vince sembra quasi diventato un problema. La campagna acquisti deve essere completata. Mi aspetto un investimento da 45 milioni”. 

Furio Focolari a Radio Radio: “Il risultato della Roma è importantissimo, è il migliore tra quelli delle big, ma non possiamo dire che la squadra ha giocato bene. Io non ho visto carenze fisiche, ma dei giocatori impacciati nei movimenti”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio:  “Il problema della Roma in questo momento è che è una squadra senza identità, né carne né pesce. Anche se ieri avesse avuto Mahrez, la partita sarebbe stata identica. Temo che non ci sia sintonia tra il gruppo storico dei calciatori e il gioco di Di Francesco. Ieri Defrel ha fatto il difensore su Gomez insieme a Peres, è stato un atto di sacrificio notevole”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “Trovo aberrante che si possa ancora discutere di un’amichevole che la Roma ha perso giocando con 8 riserve, che un allenatore perbene debba ancora giustificarsi di quella sconfitta e che lo debba fare anche il giorno in cui vince a Bergamo una partita difficilissima. Qualcosa non funziona ancora e si è visto, ma ora almeno Di Francesco può lavorare tranquillo con una squadra che non è la sua. Mancano ancora l’esterno destro e il difensore centrale. Ieri ha riciclato Juan Jesus che ora diventerà titolare”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport:La più grossa sorpresa della prima giornata è il risultato di ieri della Roma. Era difficile vincere a Bergamo con una squadra che ancora non è completa e deve assimilare il gioco di Di Francesco. Il tecnico è stato umile, una qualità non da poco. C’è chi oggi dice che Juan Jesus può fare il titolare, non scherziamo. Alla Roma mancano almeno due acquisti importanti: un difensore bravo ad impostare e l’esterno alto. Schick? Mi piace tantissimo ma il nome ideale resta quello di Marhez. Io non credo sia tramontato definitivamente. Ad oggi boccio il mercato di Monchi, ma ci sono ancora 10 giorni”. 

Ubaldo Righetti a Tele Radio Stereo:Bravo Alisson che ha sempre mantenuto bene la posizione. Quella di ieri è stata una vittoria sofferta ma era normale così. Ieri i giallorossi hanno pressato bene il portatore di palla avversario ma il centrocampo non è mosso molto bene: il gioco di Di Francesco non è ancora evidente”. 

Riccardo Angelini a Tele Radio Stereo:Non potrei mai dire che odio Kolarov, se segna lui vuol dire che segna la Roma, quindi esulto. Certo il suo passato non lo posso dimenticare e ancora mi infastidisce ma ieri ha fatto un gol di rara intelligenza. La vittoria di ieri mi ha molto fomentato, non il modo di giocare però. Ero convinto di vincere a Bergamo. Aspettiamo gli aggiornamenti di Peres e speriamo bene. Juan Jesus e Kolarov i migliori in campo. Dzeko non è ancora entrato in condizione ma ha comunque lottato tantissimo ieri”.

Franco Melli a Radio Radio: “Quella della Roma è stata una vittoria un po’ rubacchiata, ma va bene così, io sono felicissimo. Dicevano che Di Francesco faceva giocare le squadre alla Zeman, ma a me sembra un po’ Reja. Questa vittoria deve essere guardata con fiducia perché a Bergamo non so se vinceranno tutti e per Di Francesco è oro colato”.

Roberto Renga a Radio Radio: “Il risultato della Roma è ottimo, ma l’Atalanta non è quella dell’anno scorso, giocava senza gente che fa gol. Sono contento per Di Francesco che era stato già messo sulla graticola. Vincere aiuta a lavorare con serenità. Il gioco non è stato esaltante, la Roma ha mostrato carattere, una squadra ‘stradarola’ dei tempi di Annoni. Il mercato piange”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Il risultato più importante di ieri l’ha fatto la Roma, ma troppe cose ancora non convincono. Manolas è l’ombra di quello che conosciamo. Nainggolan è prigioniero di questo modulo, Defrel è un acquisto che non ti risolve niente. Ieri Di Francesco ha messo il pullman davanti la porta, se giochi così non vai da nessuna parte. Si deve intervenire sul mercato”.

Nando Orsi a Radio Radio: “La Roma ha sofferto ma è andata a vincere e questa era la cosa più importante. Il gioco non è stato bello e tra le grandi è quella che mi ha convinto di meno. C’è da vedere anche il lato positivo che, oltre ai tre punti, si comincia a vedere il lavoro di Di Francesco in attacco. La vittoria è stata importantissima e si conoscerà più avanti il peso di questi tre punti”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio: “Roma inguardabile. Non si sa che gioco ha la squadra. E sul gol di Kolarov c’è una papera del portiere che si è buttato in ritardo. Giocando così non si va lontano. Se la Roma non torna sul mercato non arriva tra le prime quattro. Ci vogliono due grandi acquisti. Ma…chi vince ha ragione”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio:La Roma ha fatto quello che poteva fare ieri. Squadra poco brillante, ma Alisson non ha fatto nemmeno una parata. La Roma deve ancora fare qualcosa sul mercato, non ci sono dubbi. Ieri bene Jesus, maluccio Peres. Ma io vedo il bicchiere mezzo pieno”.

Mario Mattioli a Radio Radio: “L’Atalanta non è più uno squadrone, ha cambiato molto. La trasferta della Roma non era terribile. Ha vinto ma non ha convinto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

52 Commenti

  1. Verissimo…dopo due mesi Di Fra non è riuscito a dare un barlume di gioco, la mena tanto con le verticalizzazioni ma ieri era palla lunga alla viva il parroco. Reparti lunghi, poco legati. Fisicamente poi sembriamo dei para-carri, lentissimi. Solo il kulo ci ha concesso di vincere ieri. Atalanta meritava di vincere. Anche con due grandi acquisti (condizione “sine qua non” per giocarsi qualificazione in CL), mi chiedo quanto ci metterà la squadra ad assimilare un’idea di gioco…se mai ve ne sia una.

  2. aho ma come se preoccupano i laziali de sta rometta, … se e’ cosi’ scarsa che problema c’e’ ? nun ve preoccupate che semo tutte pippe…nun je lo rubamo lo scudetto alle milanesi…dire che Papu Gomez e’ uno che non fa goal e’ pura comicita’…

  3. Il gioco non c’era (siamo pur sempre alla prima di campionato) e a me, la vittoria sporca sta bene.
    L’Atalanta non è più quella della stagione scorsa ma sarà sempre difficile vincere a casa loro.
    3 punti d’oro.

    • D’accordissimo, Ugo. Ho visto una squadra umile e capace di soffrire, cosa non esattamente usuale per la Roma. Poi, l’anno scorso con Spalletti, con Szczesny, con Rudiger, con Salah e con Paredes, solo un pareggio in due partite.
      Abbiamo preso i 3 punti e ci siamo tolti dalle palle la traferta di Bergamo. Il gioco arrivera cosi come la condizione.

  4. Ottimi i tre punti, spero che Defrel non debba giocare tutta la stagione in quella posizione perché lo bruci.
    Per il resto bene, si vede che sono ancora sulle gambe, ma avranno caricato nei giorni scorsi. Il gioco lo puoi fare quando corri, va bene anche chiudersi ed imparare a soffrire che sabato ce ne sarà bisogno.
    Forza ASR

  5. Melli è felicissimo per la vittoria “rubacchiata” della Roma… ahahahahahaahahahahahaha, a non avremmo fatto solo ue punti tra Atalanta e Inter?????
    Di Giambatista mette gà una croce sul campionato della Roma …ahahahahahahahahahahahah
    Orsi non è convinto della Roma …ahahahahahahahahahahhahaha
    Mattoli ..la Roma non è uno squadrone?? ahahahahahahahhahahah
    Inoltre Marco P ha studiato calcio al CEPU!!!
    Cari pseudo tifosi, Cari pseudo gornalai, ..LASCIATECE EN’PACE, FATEVE NA VITA DEGNA E MIGLIORATEVE VOI!!
    Forza Roma!

  6. Buongiorno a tutti , ieri a parte i 3 punti (non è poco su un campo per noi ostico , lo scorso anno con il fenomeno in panchina abbiamo perso ) , mi sembra che ci sia poco per essere sereni . In difesa ho visto i soliti problemi , Peres inguardabile e peraltro a dx a
    Hai solo lui per il momento , bene Kolarov , Manolas inguardabile in fase propositiva .
    Centrocampo troppo statico , l’unico che si inseriva era Naingollan che non sta al massimo .
    Attacco impalpabile . A sx con Perotti ed Elsha non ne fanno uno , Dzeko se non arrivano palloni in area penso che avrà molti problemi , Defrel a dx inguardabile .
    In sostanza come diciamo un po’ tutti da tempo , mancano 2 titolari ed aspettare che torni qualcuno al posto di Peres a dx tra Florenzi o l’olandese .
    pAllotta vattene !

      • Certo, visto che nonostante le promesse, non ci ha fatto vincere nemmeno la Coppa del Nonno…
        E con questa proprietà continueremo a non vincere niente. Visto che vendono a 30/40 milioni e comprano a 5/10…
        E comunque, se ho torto, fatemi un fischio nei prossimi anni!

    • Hai ragione su tutto (peraltro Juan Jesus, Peres, Perotti, El Shaarawy, Defrel non possono essere titolari di una squadra di prima fascia, non tutti insieme almeno) tranne che sulla chiosa. Quali sarebbero le alternative a Pallotta di grazia?

    • Ciao Emiliano,io non sono certo un difensore di Pallotta ma lo sai anche tu che dietro lui c’è il vuoto e che il tuo” vattene pallotta”è piu’ provocatorio che convinto.Detto questo,ieri pur considerando tutte le attenuanti del caso(,,prima di campionato,squadra incompleta,allenatore nuovo)la Roma non ha mai tirato in porta,qualcuno ha detto che l’atalanta meritava di vincere,falso,anche gli orobici non hanno mai tirato in porta,forse lo 0a 0 era il risultato piu’ giustoma non abbiamo rubato niente,visto lo squallora della partita.Non voglio giudicare Eusebio,è veramente troppo presto,ma ho notato che ha un difetto che aveva Spalletti,a fronte di tanti pregi,che fa i cambi troppo tardi,ieri era chiaro a tutti che Defrel era impalpabile e Perotti era la controfigura del giocatore visto in precampionato,e quindi almeno intervenire prima,per quello non ci sono giustificazioni

    • PALOTTA resisti…ai tifosi come Emiliano…che hai descritto bene tu in una frase FUCKING IDIOTS….QUESTI SONO I DIVERSAMENTE ROMANISTI….MAI COSTRUTTIVO MAI SOSTENERE LA PROPRIA FEDE.. .DIFENDERE SOLO LE LORO CONVINZIONI BACHATE COME UN GIAPPONESE SU UN ISOLA DEL PACIFICO QUANDO LA GUERRA È FINITA…EMILANO HAI STUDIATO A COVERCIANO? Com’è che non alleni…forse perché nessuno ti aprezza?Poverino ti senti trascurato da questa società crudele?FATTE NA VITA SENTI A ME….

      • @Adem prima cosa mi sembra che non ho offeso nessuno neanche il tuo padrone americano, ho solo espresso un mio pensiero.Secondo ,tecnicamente sulla Roma mi sono espresso , poi siccome tu sei il vero tifoso romanista , ti dico che anche quest’anno dovrai festeggiare il 4 posto(se tutto va bene) , almeno il tuo padrone potrà incassare il premio c.l.
        Per tutto il resto non ti rispondo perché ti dovrei offendere ma sarebbe tempo e fiato sprecato , sei troppo inetto e non meriti spiegazioni .
        PAllotta vattene !!!!
        Fabiano la mia non è una provocazione , andare avanti con autofinanziamento ed aspettare che si faccia lo stadio può andar bene ai tifosi da tastiera come Adem , a me no basta . Non capire che quest’anno potrebbe essere l’anno buono ed invece di rafforzarci ci siamo indeboliti , lo puoi raccontare agli ingenui come Adem . PAllotta vattene e portate a Boston , Adem e tutti quelli come lui !!!!!

        • Emiliano con me sfondi una porta aperta,ma, sinceramente ,rispondimi, se L’Americano dovesse andar via dov’è il sostituto?tu mi dirai che per l’autofinanziamento va bene chiunque,ma per vendere devi trovare chi compra,lapalissiano lo so,ma è la cruda realta

          • Non lo so Fabiano , ma se siamo d’accordo sul fatto che Pallotta è inadeguato , io proverei a mandarlo via . Intanto mettiamola in vendita poi vediamo se ci sono dei possibili acquisitori ma una cosa è certa con Pallotta non vinceremo mai nulla. PALLOTTA INSIEME A ITURBE VENDI PURE ADEM E POI …..VATTENE !!!!!

        • Non vale la pena rispondere a certe provocazione. In pochi su questo siti sono disposti di veramente parlare di calcio. O siete d’accordo con loro o puoi andare a quel paese.
          La prestazione di ieri e stata penosa ma non tutta da buttare. Ho visto una squadra umile che sapeva soffrire. Questo mi dice cha stanno dalla parte di Di Francesco. Alisson, cosi come Jesus e Kolarov. Dzeko si impegno, Perotti pure anche se e ovvio che devono fare di piu. Strootman e il Ninja cresceranno/

  7. ….ma adesso Nainggilan è diventato Roberto Baggio? No perché davvero non capisco perché mai un giocatore come radja che ha le caeatteristiche perfette per fare la mezzala nel 433 (Un Po come Hamsik nel Napoli) e dopo una vita a fare il mediano, mo è “imbrigliato” nel modulo di difrancesco solo perché non fa più il trequartista (invenzione di spalletti) come l’anno scorso

  8. Bellissimi i commenti dei giornalisti o di certi tifosi che vedono tutto nero, dimenticandosi che siamo in piena rivoluzione di gioco. Molte volte il contenuto dei commenti si comprende meglio cominciando dall’ultima frase , come per Emiliano con il suo “Pallotta vattene”. Ahahah

  9. Lo so, siamo solo all’inizio, però indubbiamente la pochezza di ieri preoccupa. A parte i molti giocatori obiettivamente mediocri o scarsi schierati titolari, anche il centrocampo migliore del mondo non è che abbia convinto…Prevedibile e senza idee né spunti. Anche l’attacco è andato male (mezzo tiro in porta, forse, in 90 minuti). Un’Atalanta sicuramente ostica (tradizionalmente) ma certamente non paragonabile al Real Madrid trasformata dai media romani e, (il che è peggio) temuta dalla Roma manco fosse il Brasile…

  10. Al laziale non far sapere quanto è bono er cacio co le pere…
    Ma na squadra vostra nun ce l’avete?
    Pe avè due ascoltatori la trasmissione la fanno sulla Roma e so tutti laziali…
    Ma na dignità nun ce l’avete?
    Dio denaro, faje mette na pubblicità pe le cliniche private, pe i palazzinari e pei politici, ma della Roma tacili tutti!
    Egidio

  11. Secondo me sono sono state chiarissime alcune cose: 1) con le vendite e gli acquisti l’Atalanta è irriconoscibile. Scarsa qualità, un numero incredibile di palloni persi e passaggi sbagliati. 2) certo la partita della Roma non è stata esaltante, anche considerando che ha tirato una sola volta nello specchio della porta e ha segnato complice il portiere che si è buttato in ritardo. Mentre l’Atalanta ha tirato parecchie volte in porta con ottime e sicure risposte da parte di Alisson. 3) il reparto che mi ha convinto di più è stata proprio la difesa così sputtanata alla vigilia. A parte Manolas disastroso, ottima prova di Peres, di Jesus, di Kolarov. La Roma ha difeso bene, con ordine, con un buon posizionamento del reparto. All’Atalanta non è stato concesso nessun contropiede o ripartenza come si usa dire adesso.

    • Di Francesco è un ripiego che poteva propinarci solo un morto di fame quale è il presidente dei Cesaroni. Viene lui perché costa un piatto di lenticchie, non perché dietro c’è una valutazione tecnica. Comunque riuscire a fare una fase difensiva peggiore di come la facesse Spalletti credo che fosse impossibile. Il solo fatto che anche un tipo scaltro come il papu sia cascato regolarmente nel fuorigioco fa intendere che Di Francesco almeno su questo aspetto si applica e probabilmente ha studiato meglio e di più di Zeman, Spalletti e soprattutto dello scarsissimo collaboratore Baldini.
      Per il resto si è visto poco e niente contro un’atalanta modesta e allenata da un signor allenatore le cui squadre storicamente soffrono tantissimo l’inizio del campionato anche perché deve partire ogni volta da zero.

  12. Assurdo contestare una vittoria sofferta DA SQUADRA. In questi momenti si capisce chi tiene alla Roma e chi manco la guarda la partita.Poveri quelli che ascoltando, credono a giudizi detti alla prima giornata da certa gente. Forza Roma.

  13. Troppo brutta per essere vera,ma 3 punti fondamentali,l’anno scorso l’abbiamo persa e voglio vedere quante squadre vinceranno a bergamo,ora raccogliamoci tutti insieme e stiamo vicini alla squadra e al suo allenatore che sabato abbiamo una partita che ha significati importanti. Forza Roma!!!!

  14. La partita che ho visto è stata questa: 1) grande attenzione alla distanza tra i reparti, la squadra era raccolta in trenta metri; 2) i calciatori si sono aiutati costantemente in campo 3) Defrel ha svolto un compito di copertura eccellente, dando una mano a Peres che, infatti, non ha quasi mai sofferto Gomez; 4) oltre a Peres un’ottima prestazione l’ha svolta Jesus che ha preso sempre più fiducia nel cirso dell’incontro; 5) Manolas credo abbia inteso aiutare il sistema pensionistico nazionale con il tentativo sistematico di far saltare le coronarie ai cardiopatici (e non solo a loro). 6) in fase d

    • concludo il commento: 6) in fase di costruzione del gioco la squadra è evidentemente carente, sembra non sappiano esattamente cosa fare; 7) centrocampo imballato: Strootman e Nainggolan decisamente fuori condizione.

      • Ha ragione, visto che nonostante le promesse, non ci ha fatto vincere, in sei anni, nemmeno la Coppa del Nonno…
        E con questa proprietà continueremo a non vincere niente. Visto che vendono a 30/40 milioni e comprano a 5/10…Non hanno i soldi nemmeno per far vincere una squadra di calcetto.
        E comunque, se ho torto, fatemi un fischio nei prossimi anni!
        Poi se siete contenti di non vincere…

  15. Diversi stanno a puntualizzare che lo scorso anno a Bergamo con Spalletti ci abbiamo perso. Beh ma state ancora a criticare chi ha fatto 87 punti che in sei delle ultime dieci stagioni bastavano per vincere il titolo.?
    Ieri è stata una vittoria di cuore e di carattere ma se la Roma è questa(personalmente non ho visto uno straccio di gioco e di schema) non è che si faccia tanta strada. Vuoi vedere che abbiamo vinto a Bergamo è Di Francesco è tutto sto fenomeno? Ma siamo seri per favore. Godiamoci questi tre punti e cerchiamo di migliorare nell’impostazione della manovra e negli schemi offensiìvi che al momento latitano. Sabato farei giocare Nura che ha ripreso ad allenarsi regolarmente , un ragazzo che ha avuto una sfortuna enorme tra problemi cardiaci e poi infortunio al ginocchio.. Se questo entra , Peres va in tribuna e Karsdopp fa il suo sostituto …

    • @ciao Lupo,naturalmente sono d’accordo con te,aggiungerei solo una cosa per quelli che dicono che l’anno scorso abbiamo perso,peccato che dimenticano che rispetto alla squadra dell’anno scorso mancano Kessie,spinazzola,gagliardini,conti e caldara e scusate se è poco.tutti nazionali che non sono andati a giocare a cesena,abbiamo giocato con la brutta copia dell’atalanta,quindi non ci esaltiamo piu’ di tanto

  16. Ma perché fanno parla questi della Lazie? Ma nn posso fare le domande a quelli della Roma?? Sto giovambattista ti dico fermate ma perché parla?? Ieri abbiamo vinto con bravura e fortuna ci hanno messo sotto solo gli ultimi 5 min ma era prevedibile! Sicuro nn abbiamo entusiasmato ma nn si può rompere pure quando si vince la Juve ne ha vinte tante cosi! Pensate di più e scrivete di meno per vedere il gioco del mister ci vuole tempo e siamo solo alla prima.. damoje fiducia!! Daje Roma Daje!!

  17. PALLOTTA PRESIDENTE A VITA! TUTTI CON DI FRANCESCO, CONTRO TUTTO E TUTTI!!!! CONTRO I FINTI ROMANISTI, CONTRO LE MARIONETTE, CONTRO I NEMICI STORICI DELLA AS ROMA!!!
    C’E’ SOLO L’AS ROMA

  18. … Anche io, come voi, ho visto la partita e condivido in gran parte sia i commenti critici (badate non i negativi a prescindere ne’ i disfattisti) così come i moderatamente ottimisti (non i fiduciosi a prescindere). Fermo restando i problemi evidenziati, io credo che la vera cartina tornasole della stagione della Roma sarà la partita con l’Inter (che ovviamente arriva troppo presto . Grazie Tavecchio & co.) alla seconda di campionato mi aspetterei comunque un progresso a livello di gioco. Secondo me, però l’infortunio di Perez complica i piani. Schierare Nura, all’esordio assoluto n A con l’ex (Spalletti) dal dente avvelenato mi pare un enorme rischio, così come adattare Manolas a destra che non ha il passo per fare il terzino. Io, se fossi DiFra proverei Manolas, Fazio, Jesus con Kolarov e Pellegrini esterni e il solito centrocampo (magari con il Ninja riportato a fare il trequartista) e Dzeko e Defrel (finalmente riportato al suo ruolo naturale) di punta.

    • Per domenica difesa a 3 con Fazio centrale Manolas a destra e Kolarov e/o Jesus a sinistra
      centrocampo a 4 con da sin. Perotti e/o Kolarov Strootman De Rossi Pellegrini/Elsha.
      davanti Ninja dietro a Edin e Defrel

      poi quando saremo al completo vedremo…

  19. Ma come si fa a pensare di far esordire nura titolare contro l’inter… E ad avere per di più la certezza che tolga il posto a peres o karlsdorp… Ma siamo seri… Lo dico io!!! Difesa a tre da provare in settimana e basta… Ah, inoltre ricordo che gli 87 punti dello scorso anno sono stati fatti nel campionato con forse i maggiori divari di sempre tra primissime, prime, squadre di mezza classifica e squadre in lotta per la salvezza..ricordo che di Francesco arriva alla roma così come arrivò allegri al Milan o sarri al Napoli… Si vedrà se ci andrà altrettanto bene o no, ma non mi pare il caso di essere disfattisti e in mala fede…dulcis in fundo… a lazialiiiiii!!!

    • @gtboy..me sa che sei un fenomeno tu e Di Francesco. L’allenatore ha voluto due per ogni ruolo(il titolare e il sostituto) Se manca il titolare perche’ ora dovrebbe cambiare interpreti spostando gente in ruoli dove non hanno mai giocato(esempio di ieri Manolas al posto di Peres e Pellegrini alto a destra al posto di Defrel..e fortuna che ci e’ andata bene perche’ stava x finire..) ? Dulcis in fundo il modulo non lo cambia perche conosce solo quello come te che sei buono solo a dare del laziale a chi non la pensa come te. Fatti curare da uno bravo.

      • Sto già in cura disintossicante dalle tue sparate, tu bevi di meno. Le opinioni altrui le rispetto e sono pronto a cambiare la mia, non ho mai parlato di cambiare ruolo ai giocatori ma di stupirci con un 3412 magari domenica, ma tu sei solo buono a parlare male di tutto, a fare fantacalcio con la rosa della squadra, a dare formazioni improbabili e fare finanza creativa… A non riconoscere che siamo in mano a dei professionisti che potranno sbagliare si ma ne sanno molto più di noi…nura magari giocherà pure ma se non viene considerato più di tanto un motivo ci sarà…

LASCIA UN COMMENTO