Finalmente in campo il mercato (tranne Schick): questa Roma può solo crescere

0

ROMA-CROTONE, L’EDITORIALE – I giallorosssi battono il Crotone (1-0) e passano anche in casa dopo il successo esterno contro il Torino. All’Olimpico decide una rete di Perotti dal dischetto, tornato ad esultare dopo il rigore sbagliato contro l’Udinese, il primo errore dagli undici metri della sua carriera. Dalla gara infrasettimanale dell’Olimpico accogliamo con molta soddisfazione il risultato, un po’ meno la sofferenza della Roma nel finale della gara contro il Crotone terzultimo in classifica. A parziale giustificazione del risultato esiguo, c’è da sottolineare anche in questa decima giornata la sfortuna ha giocato la sua parte contro Di Francesco, con altri due tiri che sono andati ad infrangersi contro i legni della porta di Cordaz.

IN CAMPO IL MERCATO – In questo 25 ottobre inizia a vedersi in campo anche il mercato estivo di Monchi, ancora orfano però del pupillo Schick, l’acquisto più costoso della storia giallorossa. Debutto sufficiente per Karsdorp, quattro mesi dopo il suo acquisto e finora ai box per un delicato problema al ginocchio che lo ha costretto a passare sotto i ferri del prof. Mariani a Villa Stuart. Contemporaneamente in campo anche i ‘nuovi’ Gonalons e Moreno, oltre a Kolarov che è però il calciatore di movimento più impiegato da Di Francesco in questo inizio di stagione. Si potrebbe considerare nuovo anche Gerson, lo scorso anno impiegato con contagocce da Spalletti e contro il Crotone autore di una prova convincente, tanto da meritare gli applausi dell’Olimpico al momento della sostituzione. Si è rivisto anche Defrel, all’appello ormai manca soltanto Schick sicuramente in campo nelle prossime uscite visto il lavoro in gruppo che svolge ormai da diversi giorni.

PROSPETTIVE DI CRESCITA – La Roma sperimentale soffre ma vince, Di Francesco continua ad avere tante opzioni a disposizione per ruotare i suoi e non affaticare sempre e solo i soliti protagonisti. E’ il terzo 1-0 della stagione, segnale di concretezza ma anche di alcuni meccanismi che possono e devono ancora migliorare, anche quando in campo ci sono i calciatori che giocano un po’ meno. Il distacco dalla vetta rimane invariato, con il Napoli a +7 e una partita ancora da recuperare (a Genova contro la Samp). Buone conferme arrivano dal reparto difensivo, nonostante l’assenza di Manolas ancora imbattuto: in campionato siamo alla sesta partita senza subire gol sul totale delle 9 disputate (cinque i gol incassati finora, migliore difesa del campionato). Da migliorare un po’ lo score offensivo, ma i numeri sono importanti per una squadra che sta dimostrando di saper stringere i denti: questa Roma può solo crescere.

Gian Marco Torre

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here