ESCLUSIVA. Scardicchio (add. stampa Res Roma): “Vogliamo entrare nella storia”

0

ESCLUSIVA ROMANEWS WEB RADIO – In vista dell’importante sfida di oggi (Firenze, ore 16:00), valevole per lo scudetto primavera femminile, che vedrà affrontarsi la Res Roma e l’Inter, la redazione di Romanews Web Radio ha intervistato Artemio Scardicchio, addetto stampa della squadra capitolina. Ecco le sue dichiarazioni:

Artemio, che importanza ha il match di oggi? Avete vinto già due scudetti di fila. Vincere il terzo che significato avrebbe?
“Nella storia del calcio femminile primavera nessuna squadra ha mai vinto 3 scudetti di fila quindi per noi ha un sapore particolare perchè riscriverebbe la storia del calcio femminile. Ne siamo consapevoli e siamo consapevoli del nostro valore e dell’importanza della gara. Anche l’Inter è una grande squadra. Cercheremo di dare il massimo”.

Quest’Inter fa paura visto che molte delle sue giocatrici hanno già giocato in Serie B?
“Sì. Loro come noi utilizzano diverse giocatrici della prima squadra. Questo vuol dire che hanno esperienza in termini di gare giocate, anche gare importanti, anche se di giovane età. In più hanno elementi molto forti. Basta vedere il loro percorso: hanno vinto il campionato regionale lombardo che è in assoluto il più difficile e hanno eliminato il Verona, una delle 3-4 pretendenti al titolo. Credo e spero sarà una bella partita”.

Le ragazze come stanno preparando l’incontro? C’è tensione?
“Loro sembrano tutte tranquille. Non dico che ormai abbiano fatto il callo a questo tipo di gare però l’atmosfera è sicuramente diversa da quella del primo scudetto quando, nei giorni precedenti la partita, erano tutte intrattabili. È stato un momento particolare ed eravamo agitati anche noi. Sono abbastanza tranquille e sicure di loro. Daranno il massimo perché vogliono entrare nella storia”.

Il tecnico, Fabio Melillo, è carico?
“Fabio è sempre carico, anche se fa una partita a briscola. Lui non fa distinzione tra partite importanti e non. È uno a cui piace a vincere e che rosica se perde. Per lui, quindi, una partita vale l’altra. Vuole sempre vincere ed uscire a testa alta ed è questo ciò che ha cercato di insegnare alle nostre ragazze”.

Come festeggerete in caso di vittoria?
“Ancora non ci abbiamo pensato. Non ci avevamo pensato nemmeno negli anni precedenti. Chiaramente cercheremo di fare qualcosa per coinvolgere la città e dare un po’ di lustro a queste ragazze”.

Obiettivi per il prossimo anno?
“È presto dirlo perché il calcio femminile proprio in queste settimane sta cambiando perché è appena entrata la Juventus di Marotta e Paratici e quindi ci aspettiamo che cambi l’egemonia del calcio italiano. Noi non possiamo per niente competere con loro quindi dovremo adeguarci a quello che succede”.

                                                                                                        Masi, Petrucci, Sparla

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here