Esclusiva. Carlo Liedholm: “Non vorrei altri capitani se non De Rossi”

1

ESCLUSIVA ROMANEWS WEB RADIO – Intervenuto nel corso della trasmissione ‘Non Rassegniamoci‘ sulla Web Radio di Romanews.eu, Carlo Liedholm, figlio del mai dimenticato Barone, ha parlato della Roma di Di Francesco e del momento della società. Ecco le sue parole: “Tutte le iniziative che mantengono vivo il ricordo di mio padre mi emozionano. La Roma è la squadra che ho nel cuore anche io. Era un uomo di grande spirito dell’umorismo e intelligenza, amava molto il calcio. Non esiste un allenatore che somiglia a mio padre: dovremmo fondere la calma di Ancelotti e l’ironia di Mourinho. In lui rivedo l’essere molto brillante e di sapersi portare sulle spalle certe responsabilità.

Su Di Francesco – Mio padre me ne parlava molto bene, mi ha detto che era un bravo ragazzo. Lui e Montella erano quelli che si fermavano più spesso a parlare di Roma con mio padre, erano i più interessati. La Roma di Falcao e Cerezo era un po’ più forte in termini assoluti di quella attuale. Mio padre aveva una forza interiore tale e non la sfogava mai. Uno che fa fallo per lui ammette di essere inferiore. Con 369 partite di Serie A non è mai stato ammonito o espulso.

Sul momento del calcio italiano – Per una partita in cui non è entrata una palla stiamo mettendo sotto processo il calcio italiano e non mi sembra il caso. Le squadre italiane stanno facendo benissimo in Champions ed Europa League. Siamo uno dei pochi paesi che ha introdotto la VAR. Ci sono cose da migliorare, ma non è tutto da buttare. La VAR è meglio di tornare ai rigori inesistenti o ai gol segnati e non concessi.

Capitolo De Rossi – È un uomo che appezzo tantissimo. Ha troppo amore per la Roma e un agonismo che non riesce a trattenere. Il gesto di salire sul pullman della Svezia e scusarsi è stato gesto da grande persona ed è stato riportato sui giornali con molta ammirazione. Non vorrei vedere nessun altro come capitano fuorché lui. Totti? Ha amato tanto la Roma ma il tempo finisce anche per lui. A livello di talento è stato il più grande calciatore della storia della Roma dal dopoguerra in poi”.

Demenica-Prosperi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here