PALERMO-ROMA – Dopo il KO contro il Lione in Europa League, il terzo consecutivo in pochi giorni, la Roma riparte da Palermo. Per la ventottesima giornata di campionato i giallorossi sono attesi dalla trasferta in terra siciliana, Romanews.eu vi racconta tutte quello che c’è da sapere sul match, tramite tutte le lettere dell’alfabeto, dalla A alla… Z.

A come Andata. Nella sfida dell’andata all’Olimpico i giallorossi si sono imposti 4-1 sui rosanero. In rete Salah, Paredes, Dzeko ed El Shaarawy. Per i palermitani gol della bandiera firmato da Quaison.

B come Baccaglini. In settimana il neo presidente del Palermo è stato ufficializzato dal patron uscente Zamparini. L’ex inviato del programma televisivo le Iene sarà allo stadio per il suo primo match ed in settimana ha ironizzato: “Chiederò ad Ilary di avvelenare Totti…”.

C come Capitano in panchina. Nonostante l’ampio turnover annunciato da Spalletti in conferenza stampa, capitan Totti non dovrebbe partire dal primo minuto nella sfida contro i rosanero. In avanti spazio all’attacco leggero con El Shaarawy.

D come Difesa in crisi. Se nel mese di gennaio la difesa era stata il punto fermo della squadra di Spalletti, da quattro partite a questa parte i giallorossi non riescono a tenere la porta inviolata. Nove le reti incassate in questo lasso di tempo.

E come Equilibrio al Barbera. Sono complessivamente 33 i confronti in terra siciliana tra Roma e Palermo nella massima divisione: i giallorossi hanno ottenuto 12 vittorie, 9 pareggi e 12 sconfitte.

F come Forfait Perotti. Non sarà della sfida il giallorosso Perotti. L’argentino non è stato convocato a causa di un risentimento al flessore della coscia destra accusato alla vigilia. Le sue condizioni saranno valutate di nuovo al rientro della squadra dalla trasferta.

G come Gerson. Nella marcia d’avvicinamento alla gara si è parlato di turnover, senza fare mai il nome di Gerson. Il brasiliano è finito fuori dalla rotazioni dopo la mancata cessione a gennaio: non gioca dal 17 dicembre allo Juventus Stadium.

H come Hiljemark. Durante il mercato di gennaio si era parlato di un possibile approdo in giallorosso del centrocampista Hiljemark. Lo svedese classe ’92 è invece passato in prestito al Genoa dal Palermo e dunque non sarà della sfida del Barbera.

I come Il Faraone cerca spazio. Con il probabile turnover cerca spazio il Faraone El Shaarawy. Il numero 92 potrebbe partire titolare in attacco al posto del titolare Dzeko.

L come Lopez. Diego Lopez è il quarto allenatore della stagione rosanero. L’ex calciatore ha firmato il suo contratto con i siciliani il 26 gennaio 2017: da quel momento ha ottenuto una vittoria, due pareggi e quattro sconfitte.

M come Mezz’ora decisiva. La Roma si scatena nella ripresa: la squadra giallorossa è la compagine che ha segnato più reti nell’ultima mezz’ora di gioco in questa Serie A, ben 27. Il Palermo è invece tra le peggiori con 26 gol al passivo, solo il Pescara ha fatto peggio.

N come Nestorovski. Il Palermo si aggrappa a Nestorovski per cercare una vittoria che manca dal 5 febbraio scorso, quando i siciliani sconfissero il Crotone. In quell’occasione andò in rete proprio l’attaccante macedone, finora autore di 10 reti in campionato.

O come Occhio ai legni. Ben 14 i pali colpiti dai giallorossi finora in campionato. Il Palermo dal canto suo è la squadra che ha trovato meno di tutte l’impatto con i legni, fermandosi soltanto a 3.

P come Palermo Prolifico. La squadra rosanero è la società che più volte è andata in rete contro i giallorossi nel massimo campionato italiano: 67 gol in 55 confronti.

Q come Quaison. Non sarà della sfida Quaison, autore di un gol all’andata. Nel mercato di gennaio il calciatore era stato accostato anche ai giallorossi prima di trasferirsi al Mainz a titolo definitivo.

R come Roma in riserva? Dopo i tre ko consevutivi la Roma deve ripartire con un successo per ritrovare fiducia. “A Lione era finita la benzina”, ha detto il presidente Pallotta, che si augura che la Roma torni a rombare al più presto.

S come Squalificati. Non potranno prendere al match tre giocatori, fermati dal Giudice Sportivo per squalifica. Si tratta del giallorosso Manolas e dei rosanero Rispoli e Balogh.

T come Tolosa a Lione. Il Lione, avversario della Roma agli ottavi di Europa League (andata 4-2), nel turno del campionato francese se la vedrà con il Tolosa, che sarà ospite della squadra di Genesio domenica. Il ritorno della sfida con la Roma è in programma all’Olimpico giovedì 16 marzo alle 21.05.

U come Un punto contro le big. Il Palermo, terzultimo in classifica, fatica clamorosamente contro le big del campionato. I rosanero hanno ottenuto soltanto un punto nelle sfide disputate finora contro le prime quattro della graduatoria.

V come Vermaelen dal 1′. Contro i rosanero spazio a chi finora ha giocato meno in stagione. Si candida per una maglia da titolare il belga Vermaelen, che potrebbe far rifiatare Fazio, un po’ in affanno nelle ultime uscite.

Z come Zero sconfitte. Nelle ultime cinque gare interne il Palermo non ha mai trovato un risultato diverso dal pareggio. Cinque punti nelle ultime cinque in casa, dopo aver perso tutte le prime otto sfide casalinghe in stagione.

Gian Marco Torre