Dotto: “Schick? Guerra privata tra Monchi e Sabatini”

20

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Giancarlo Dotto a Tele Radio Stereo“Di Francesco è molto cazzuto. Sta crescendo, dalla conferenza di oggi si evince la voglia di dire ‘guardate che la personalità ce l’ho’. Per Spalletti conferenza sottotono, alla volemose bene. La conferma importante è che Spalletti sia il nostro più grande alleato per Schick, si capisce che non lo desidera. Ha detto che il mercato dell’Inter è chiuso e non credo sia una tattica. Domani potrà succedere di tutto, al di là dei valori tecnici. Bisognerà vedere la reazione dei pupilli di Spalletti come Strootman, Nainggolan e De Rossi che vorranno dimostrare che ha fatto male ad andarsene altrove e che sono effettivamente grandi talenti. Sarà molto importante vedere la reazione dei nostri capitani e domani sarà la loro partita. Sulla destra abbiamo saputo oggi che giocherà a 4. Kolarov a destra e Jesus a sinistra? Ha giocato da centrale e secondo me farebbe bene anche a destra, Di Francesco non deve avere pudore nell’affidarsi a veterani e leader come De Rossi. Questo è l’anno in cui la Juve è alla portata di tutti, peccato non fare lo sforzo per portare a casa il grande talento. Questo sarebbe l’anno buono. Schick? Guerra privata tra Monchi e Sabatini, che non ha ora un rapporto idilliaco con Spalletti”.

Stefano Agresti a Rbadio Radio“Secondo me Schick va alla Roma, perché l’Inter è senza portafogli. Lui deve capire e convincersi che la Roma lo vuole veramente, e credo che riescano a convincerlo. La sua posizione in direzione Inter non è rigida, anche i procuratori non fanno muro alla Roma. Domani a Roma-Inter ci arrivano meglio i nerazzurri, ma la squadra di Spalletti deve dimostrare di essere all’altezza delle prime”.

Tony Damascelli a Radio Radio“Il prezzo di Schick è tipico di un folle circo come quello del calciomercato. L’attaccante ceco è molto forte. Roma-Inter? E’ una partita tra due squadre alla ricerca di una definizione. Di Francesco lavora tra mille rumori e perplessità. L’Inter è favorita, ma la Roma può dimostrare di esserci e dare una risposta a se stessa”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Schick sarebbe un investimento per il presente è per il futuro. Dzeko può fare ancora due anni ad alti livelli e ti metteresti già in casa il sostituto che nel frattempo sarebbe comunque un titolare”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini a Tele Radio Stereo: “Oggi gli agenti di Schick incontreranno la Juventus per discutere dell’eventuale trasferimento del ceco in bianconero”.

Giovanni Cervone a Centro Suono Sport: “Il sorteggio poteva andare meglio, però ce la giochiamo. L’Atletico ha dimostrano in questi anni il suo valore, il Chelsea è stato assente per un po’ ma ora Conte lo sta rimettendo in piedi. Szczesny o Alisson? Il polacco tra i pali è uno dei migliori, mentre deve migliorare nelle uscite, il brasiliano ha le qualità per giocare nella Roma ma contro l’Atalanta non mi è piaciuto. Attualmente è più forte Szczesny, ma Alisson è un gran bel portiere”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio: “La Roma ha formulato un’offerta che ha convinto la Samp. Il giocatore invece preferisce l’Inter. La situazione non è ancora chiusa. Sicuramente Monchi ha un piano b, perché se dovesse saltare Schick un’alternativa ci deve essere. Stupisce come la Roma sia arrivata a pochi giorni dal mercato con l’incognita del difensore centrale”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “Sono convinto che la Roma alla fine prenderà un grandissimo giocatore. Per Schick i dirigenti hanno fatto tutto il possibile, ma se non arrivasse il giocatore della Sampdoria, Monchi ha per le mani un altro profilo importante”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio: “Ferrero è stato bravo ad alzare il valore di Schick dai 25 milioni della clausola ai quasi 40 richiesti a Roma e Inter. Secondo me la Juventus si mangerà le mani per non aver preso Schick, ne sono sicuro.”

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Valutazione di Schick alta ma se pensi che l’Inter ha preso Bastoni dell’Atalanta per dieci milioni allora il prezzo è giusto. Il miglior acquisto della Roma al momento è Kolarov, ma ha ancora tempo per portare altri giocatori di livello. Roma-Inter? I nerazzurri sembrano avanti ma ci sarà il campo a dire la sua”.

Nando Orsi a Radio Radio: “La Roma è stata due mesi dietro Mahrez, ora c’è Schick. Un giocatore se lo vuoi, devi andare e prenderlo. Le qualità del giocatore non sono in dubbio, in prospettiva è un grande acquisto. Il sorteggio in Champions poteva andare anche peggio con PSG e Bayern. La Roma parte da un secondo posto alle spalle della Juve e nel suo girone può partire sfavorita ma se la gioca bene”.

Mario Mattioli a Radio Radio: “La valutazione di Schick? Sicuramente è promettente, ma deve ancora dimostrare molto”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

20 Commenti

  1. Schick è u buon gioctore di prospettivam non è il giocatore che ti fa fare il salto di quaità nell’immediato in capionato e sorattutto in Europa. La Roma misemra ancora una squadra “slegata” a lvello tenico. Non vedo quadatura aparte il centrocmpo. La difesa reparto importante è piena di incognite (Allison, Manolas, Moreno, Fazio), oltre che pien di infortuni. L’attacco si sera che Dzeko cominci a segnare, per il resto Perotti alza solo polverone mentre El Sha è sempre i solito discontinuo. Mai come adesso che la Roma conosce il suo cammino europeo e le incertezze in campionato, DEVE portare nella capitale tre OTTIMI calciatori sicuramente un difenoe centrale ed un esterno di centrocampo che ti permetta giocate e strappi. Per inire credo che a centrocampo la Roma debba puntare di più su Pellegrini e meno su De Rossi, con Strootman avnti alla difesa. Miauguro che domani la Roma faccia unagran partita e superi l’ostacolo Inter, ma credo che così non sarà.n ogn caso sempre Forza Roma!!!!!

  2. Buongiorno. @Emiliano riprendo dal tuo ultimo post di ieri sera, naturalmente ognuno ha le sue opinioni, e le rispetto, ma continui a sfuggire ai quesiti, tu dici io voglio che la società sia in vendita poi si vedrà si vedrà se qualcuno l’acquista. Scusa ma è un ragionamento senza senso, a me dimostra solo che hai una “antipatia a carattere personale” verso la proprietà, perchè se non ti assicuri che la vendita della società vada a migliorare le potenzialità del club, cosa vendi? e soprattutto a chi? magari finisci in mano al primo “avventuriero” (squattrinato) che passa…, e poi facendo un esempio di questi giorni, se ci sono società interessate mica è necessario che ci sia il cartello vendesi al fine di comprare una società, Marchionne non ha mai detto di voler vendere FCA eppure si parla di grandi gruppi cinesi che vogliono acquisirla. Si compra chi è appetibile anche se non in vendita. Poi su Totti che dici che io critico sempre, faccio solo delle considerazioni su un giocatore che è stato 25 anni bandiera del club. Guarda ieri, ai sorteggi. Erano presenti, lui, Buffon, Ronaldo e Messi. Tecnicamente lui non ha nulla da invidiare ne a Messi ne a C. Ronaldo, allora perchè risultati tanto diversi nei rispettivi club? quando ha ricevuto il premio alla carriera ieri a domanda risponde : “Il mio obiettivo era quello di giocare sempre nello stesso club e ci sono riuscito”. Un quarto d’ora dopo quando danno il premio (l’ennesimo) a Ronaldo come migliore giocatore dell’ultima C.L. a domanda risponde ” Il mio obiettivo è ogni mattina andare all’allenamento per dare il massimo al fine di vincere il maggior numero di trofei e tornei con il club e la nazionale”… Capito Emiliano? Noi abbiamo avuto uno straordinario e immenso giocatore che si è occupato di “curarsi il giardinetto di casa” l’altro guarda solo il raggiungimento delle vittorie. E infatti noi con lo straordinario giocatore (che la parola fame di vittoria non l’ha mai pronunciata durante la sua carriera) non abbiamo vinto nulla. Non credi che le critiche a questo tipo di atteggiamento siano molto più che legittime e fanno anche venire molta rabbia?

    • Buongiorno a tutti .
      @anto , io ti rispondo ai quesiti ma forse non sono bravo a spiegarmi oppure fai finta di non capire . A differenza di Adem , sai molto bene , che per vendere una società, proprietà o immobile , non c’è bisogno del cartello vendesi occorre soltanto rivolgersi ad intermediari di settore , tipo Goldman Sachs o banche Unicredit ,che fanno una ricerca di mercato e trovano i possibili acquisitori . Ne tu ne io possiamo sapere se gli eventuali proprietari siano peggio o meglio . Il problema purtroppo non si pone fino a quando PAllotta non dia il mandato a vendere , è un suo diritto legittimo .
      Capitolo PAllotta , non ho nessuna personale antipatia ,è un businessman quindi valuto soltanto come si comporta e quali investimenti è disposto a fare per Roma è la Roma .
      Bene, a parte lo stadio ,che non si farà per colpe non sue,la gestione e gli investimenti per l’asr sono ridotti all’osso ormai da 3 anni , si va avanti con l’autofinanziamento come faceva la nostra Rossellina . Una volta si acquistavano i parametri zero , comproprietà o giocatori scaricati dagli altri senza vendere mai nessuno dei top e sperare di arrivare tra i primi 4 posti . Ora con pallotta , visto che le comproprietà non si possono più fare, si compra con i pagherò , obbligo di riscatto. Questo provoca che al 30/6 siamo costretti a vendere 1/2 top per coprire il debito dei riscatti , circa 40/45 milioni . Risultato finale , c’era più continuità sportiva a livello di risultati prima che adesso .
      Capitolo Totti ,il suo limite è stato quello di non andare a vincere e guadagnare il triplo di quanto fatto a Roma ? Con tutto il rispetto , non hai nessuna riconoscenza mi spiace , per fortuna un intero stadio di 70k tifosi gli ha tributato il giusto saluto finale . La tua è pura contraddizione , a Totti gli rinfacci la non fame di vittorie e di aver fatto solo i suoi interessi , e poi permetti ad uno scosciuto americano di fare i suoi interessi e poi se la Roma vince o perde è un dettaglio ?mai schiavo del risultato? La Roma si ama non si discute ? Ho capito bene ? Adesso gentilmente rispondimi tu ai quesiti .
      Sempre forza Roma ciao

      • Emiliano, ma vogliamo andare a vedere i bilanci della roma di questi ultimi anni e quelli dell’epoca roselliana?
        Solo in questa stagione Monchi ha dovuto sborsare oltre 35 milioni ( più o meno) per riscatti della scorsa stagione, poi vogliamo mettere negli ultimi anni gli acquisti di Strootman il Ninja, Dzeko, Salah, Rudiger, Benatia, Manolas e mi fermo perchè gli acquisti sono stati veramente tanti, forse non tutti giusti, possiamo rimproverare di aver speso a volte male ma non di non aver speso, soprattutto con Sabatini abbiamo comprato (vedi caso iturbe) troppi giocatori a cifre forse troppo alte, e rischiamo di fare la stessa cosa ora con Shick. E con Rosella che facevamo? Vuoi scherzare nemmeno si possono comparare le due situazioni dove la piccola Sensi si faceva fare il mercato da Galliani e da Bronzetti che doveva scaricare gli scarti del real madrid così ci siamo ritrovati i baptista e cicinho (che belle sole vero?) oppure come nel 2009 si vende aquilani e non compra nessuno tranne prendere in prestito Burdisso l’ultimo giorno di mercato, e tu vuoi paragonare le due situazioni? con il risultato è che siamo finiti sull’orlo del fallimento (con presidentessa che si dava un lauto stipendio per se e per i suoi familiari) mentre ora non sei certo nella stessa situazione. capitolo Totti. Essendo sembra ombra di dubbio il miglior giocatore della nostra storia, uno dei più grandi del calcio italiano e secondo me pure europeo, in 25 anni di carriera io credo che il minimo che si poteva pretendere era che ci portasse un bel po di vittorie in bacheca. Invece carissimo cosa ci ha portato Totti? quasi nulla. Se poi voleva andare all’estero a guadagnare di più e a vincere titoli (tutti a dire che se andava al real vinceva 2/3 palloni d’oro) ma perche non ci è andato? chi lo ha trattenuto? ma forse la rinuncia ad andare via era che una volta uscito dal giardino del GRA dove poteva fare qualsiasi cosa, non veniva mai criticato, non si pretendevano da lui responsabilità ne obiettivi di vittoria, insomma stava proprio tra 4 guanciali comodi comodi qui a Roma, andando fuori avrebbe dovuto mettersi in gioco, essere uno dei tanti in un grande club, assumersi le responsabilità, e poi se non vincevi ti criticavano e di brutto , mica come a roma dove….”basta che c’è Totti del resto che ce frega”…., molto comodo così, e poi chi c’è le doveva portare le vittorie? i Perrotta, i Cassetti, i Taddei, gli Emerson Palmieri i Fazio? o doveva essere lui a trascinare tutti gli altri verso la vittoria? Non è il capitano che deve essere l’uomo decisivo? e in tema di vittorie, in che cosa è stato decisivo, visto che non abbiamo vinto?

      • Mi permetto un’intromissione perche’ e’ stato toccato un argomento che mi piace sottolineare: quelle dei “paghero'”.

        La cosa anomala di questo calciomercato (almeno per la Roma) e’ che sono stati acquistati tutti i giocatori, ancora nessun prestito. In questo momento tutti i giocatori in rosa sono al 100% della Roma (correggetemi se sbaglio). Poi magari un paghero’ per un difensore centrale si fara’ comunque alla fine, vedremo.

        Io ho sempre criticato la politica dei paghero’ perche’ ti mette sempre in condizioni di debito, speriamo che con questa svolta della gestione si abbiano risultati (a lungo termine naturalmente, nel senso che il prossimo anno non dovremmo mettere a bilancio tutti gli acquisti di quest’anno).

        Un ultimo appunto su Totti (forse piu’ per @Anto qui sotto). E’ inutile continuare a parlare di Totti si o Totti no. Se Totti andava al Real Madrid vinceva, non vinceva, pareggiava… Totti NON e’ andato da nessuna parte, quindi tutti questi discorsi sono aria fritta, tutti hanno ragione perche’ non si puo’ confutare nulla. La sola verita’ e’ che Totti ci ha regalato per 25 anni giocate di calcio sopraffino e per un amante del giuoco del calcio (perche’ il calcio e’ in fin dei conti un gioco) questo e’ un regalo bellissimo! Lui ha reso giocatori mediocri dei buoni giocatori. Dal punto di vista puramente calcistico mi rende orgoglioso e privilegiato l’averlo ammirato per tutto questo tempo.
        Il parlare di trofei vinti o altro ci sta naturalmente, ognuno mette l’accento su cio’ a cui tiene di piu’. Pero’ e’ una polemica che svilisce i valori base del giuoco del calcio e mi piacerebbe tanto che la smettessimo.

        Forza Roma!!!

      • Ma come puoi paragonare la Rossellina con Pallotta. Proprio oggi leggevo che dal 2013 ad oggi la Roma è l’ottava squadra in Europa ad aver investito di più, certo si poteva investire meglio, ma non è colpa di Pallotta se suoi collaboratori vedi Sabatini ha comprato pippe al peso d’oro, spendendo cifre astronomiche per i procuratori o per giovani talenti che non sono mai sbocciati.

  3. MARIO CORSI FALSO, PEGGIO DI GIUDA. PALLOTTA PRIMA E’ UNO STRACCIONE E POI METTE SOLO LUI I SOLDI PER SCHICK? ADESSO PURE MONCHI E’ LAZIALE COME LO ERA SABATINI? CREDIBILITA’ DI QUESTO IMMENSO IDIOTA SOTTO ZERO!

    • Dove stanno le dichiarazioni di Corsi? Se ha detto una cosa del genere dice una castroneria. La Roma fa autofinanziamento e l’acquisto di Schick, se mai accadesse (per me non viene, se uno a cui offrono gli stessi soldi dell’Inter per giocare a Madrid e a Londra in Champions ti risponde che ha bisogno di 48 ore per decidere: 1 è un idiota 2 aspetta il rilancio dell’inter), verrebbe coperto dal bilancio della Roma.
      Il volume dei costi dell’attuale rosa è al momento inferiore di una decina di milioni rispetto al volume dei costi dello scorso anno.
      Guarda il caso 10 milioni sono il costo del prestito e dell’ingaggio del calciatore al primo anno. Per gli anni successivi al momento non si prevede copertura economica, ma dal prossimo anno interverranno le paroline magiche Pallottine, player trading e smobilizzo di asset, e si risolvono i problemi.
      Ma quest’anno c’è spazio a disposizione per coprire il costo Schick e non lo paga certamente il supereroe de noialtri Debit-man da Boston, ma la più terra terra As Roma con il suo fatturato.

      • Il giorno che capirai che il Fpf, di fatto, riporta all’autofinanziamento, nevicherà ad agosto. Il Psg ha speso 222 milioni per Neymar. Entro il prossimo bilancio deve averli coperti ( per farla breve). Questa copertura può essere solo in minima parte data da versamenti diretti del proprietario. Il Psg può permettersi quelle cifre perché alla voce introiti ha lo sponsor, lo STADIO e altro. Noi non abbiamo sponsor perché, finora, offrono spiccioli (all’estero non contiamo un tubo). Gli americani hanno pensato di aspettare perché speravano che lo stadio fosse pronto prima…e quindi legare alla proposta di sponsorizzazione anche i name rights. Ma dopo 6 anni siamo a caro amico…e di questo non dobbiamo certo ringraziare Pallotta.
        Per cui, fate pure venire chi vi pare, ma senza stadio, gli investimenti saranno questi AL MASSIMO…..perché rischiamo che arrivi uno peggio.
        @ Emiliano…. aspetta la fine della conferenza dei servizi di settembre…saputo l’esito, la Roma potrebbe essere messa in vendita (in caso di responso negativo). Così poi vedremo.

      • @embe,Caro mio su questo sito ormai siamo in pochi a vederla così, qui continuano a dire che compriamo ma dimenticano che prima vendiamo , quindi autofinanziamento .
        Anto , siamo agli antipodi non condivido nulla di tutto quello che hai detto ma non è un problema , a me non convince Pallotta ma rimango tifoso della Roma , mentre ricordo che mentre stavamo per vincere lo scudetto c’era gente che sperava che la Roma fallisse per mandare via Rossellina . Infine ti dico che nache un certo Maradona ha vinto molto poco , rispetto al campione che era . Comunque basta cosi , uniamoci e vinviamo contro il peggior nemico , il traditore toscano .

    • “IMMENSO IDIOTA” E’ PER CORSI, MI SA CHE PER TE, @GIANLULCAMARIONETTA, LA LINGUA ITALIANA E’ SCONOSCIUTA… PREFERIVI VEDERE ROMA-TORREMAURA O ROMA-ALMAS SE NON FOSSE ARRIVATO PALLOTTA. QUESTA CITTA’ VIVE, DA SEMPRE, DI MISERI SLOGAN:
      “DINO VIOLA BAGARINO”, “FRANCO SENSI BLA BLA BLA” O “PALLOTTA VATTENE”…
      VENGONO SEMPRE DA MENTI INESISTENTI, INFARCITE DI IDIOZIA, MISTIFICATRICI DELLA REALTA’ PER IL PROPRIO PORTRAFOGLIO. ANCORA PIU’ MISERO, COME TE @GIANLULCAMARIONETTA, CHI LO REPLICA QUOTIDIANAMENTE, DIMOSTRANDO CHE IL TUO CERVELLO, COME DI MOLTI ALTRI, PURTROPPO, NON C’E’!
      IL DENARO PER SCHICK E’ DI PALLOTTA, L’AVERLO BLOCCATO E’ MERITO DI MONCHI.
      L’OFFERTA C’E’ E FERRERO L’HA SVELATA. ORA TOCCA AI PROCURATORI DI SCHICK……
      SE ARRIVA, PALLOTTA E MONCHI EROI, STAVOLTA ALL’UNANIMITA’!

  4. Mettiamo da parte i discorse sul calciomercato, societa ecc. e andiamo allo stadio per tifare la nostra Roma contro l’Inter di quel pezzo di *&*&*, ingrato Spalletti. Possiamo discutere, insultarci, disperarci quanto vogliamo su questo sito ma adesso e il tempo di tifare. I ragazzi se lo meritano e noi lo meritiamo pure. FORZA ROMA!

  5. Premesso che Pallotta non mi entusiasma una piccola critica a Monchi la voglio fare : il suo curriculum parla da solo ma era necessario iniziare il campionato con la squadra incompleta in difesa e pure in attacco? Speriamo sia più preparato di Sabatini che come flop di gente ne ha presa tanta ( Doumbia, Iturbe, Ibarbo e tanti altri ). Speriamo bene…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here