CORRIERE DELLA SERA (G.Piacentini) – Mentre la Roma è partita per gli Stati Uniti, destinazione Detroit, dove mercoledì affronterà il Paris Saint-Germain nella prima delle tre partite (le altre due contro il Tottenham e la Juventus) dell’International Champions Cup, il d.s. Monchi è rimasto nella Capitale a lavorare per regalare al tecnico Eusebio Di Francesco tre colpi. Il primo, in ordine di tempo, sarà Gregoire Defrel. Con il Sassuolo ormai i contatti sono quotidiani e la fumata bianca è a un passo: la Roma ha alzato leggermente l’offerta, superando i 20 milioni di euro e ottenendo una formula più vantaggiosa: cioè il prestito con obbligo di riscatto. Escamotage che consentirà alla società giallorossa di appesantire il prossimo bilancio e non quello in corso. Appena ci sarà l’ufficialità, il vice-Dzeko raggiungerà i nuovi compagni negli Stati Uniti. Sistemata la vicenda Defrel col Sassuolo, Monchi potrà concentrarsi sul colpo grosso per l’attacco, cioè il sostituto di Salah. Più passano le ore e più prende forma la trattativa col Leicester per Mahrez. È l’algerino il calciatore individuato dal d.s. per far dimenticare l’egiziano. La trattativa con la società inglese è avviata ormai da un po’, e si sta cercando di limare la distanza tra richiesta e offerta. Il Leicester, che partiva da una valutazione di circa 50 milioni, dopo aver capito che Arsenal e Marsiglia non erano disposte a partecipare ad aste, ha abbassato notevolmente le pretese. Per portarlo a Trigoria servono 35 milioni, Monchi è partito da 23 ma è disposto a salire fino a 30 inserendo gli ormai immancabili bonus.

Col giocatore c’è un accordo di massima per un contratto di quattro anni a circa 3,5 milioni di ingaggio. Manca ancora un piccolo sforzo, ma la trattativa è tutt’altro che impossibile. In attesa di Mahrez, da ieri è ufficiale l’ingaggio di Cengiz Ünder: costato13.4 milioni (più 1.5 di bonus), ha firmato fino al 2022 e prenderà la maglia numero 17.«Il mio obiettivo – ha detto a Roma Tv – è entrare presto nell’undici titolare. Sono molto competitivo, voglio far vedere alla mia squadra le qualità che ho». Il terzo obiettivo è il terzino sinistro. Sfumato Willems, che è ad un passo dall’Eintracht di Francoforte, in Inghilterra si è parlato di un nuovo (era già un pallino dell’ex d.s. Sabatini) interessamento per Kolarov: il City lo valuta 10 milioni di euro, prezzo accessibile per la Roma, molto più dell’ingaggio di 4 milioni e mezzo, il vero ostacolo nella trattativa.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO