OCCHIO AL FISCHIETTO – L’Aia ha definito il direttore di gara del match Crotone–Roma. Sarà Russo di Nola a dirigere la sfida di oggi, coadiuvato dagli assistenti Paganessi ed Alassio, gli addizionali Massa e Sacchi, e dal quarto uomo Valeriani.

I PRECEDENTI CON IL CROTONE – Sarà la prima in Serie A, allo Scida, tra il Crotone e Russo: un solo precedente in casa del calabresi, nel match di Serie B vinto per 2-1 contro il Padova. Due invece le gare nella massima Serie, entrambe in trasferta, in cui gli uomini di Nicola sono stati diretti dal fischietto di Nola: la prima in Coppa Italia, contro l’Hellas Verona, la seconda proprio contro la Roma all’Olimpico. Entrambe le gare sono finite con una sconfitta dei rossoblù: in particolare, contro i giallorossi si è conclusa con un sonoro 4-0 con i gol di Salah, El Shaarawy e la doppietta di Dzeko.

I PRECEDENTI CON LA ROMA – I giallorossi, fuori dalle mura casalinghe, su tre match disputati sotto gli occhi di Russo, hanno vinto due volte. Si tratta delle gare del 2011 contro il Bari e di quella del 2012 contro il Cesena. Una sola sconfitta, quella registrata contro il Brescia nel 2010, che scatenò non poche polemiche. In assoluto, il bilancio è positivo: sono in totale 15 le gare in cui Roma e il quarantenne si sono incontrati. 11 le vittorie, un pareggio e 3 sconfitte.

LA PARTITA DELLA VERGOGNA – L’arbitraggio del Rigamonti, nel 2012, con primo attore proprio l’arbitro Russo, fu un disastro. Il fischietto di Nola negò ben due rigori netti alla squadra di Ranieri e ne concesse uno inesistente al Brescia, che costò persino il rosso a Mexes. Durissime le parole dell’allora presidente Sensi:Dirigono anche i ciechi“.

M.S.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO