Di Francesco: “Domani gioca Jesus. Non mi aspettavo questo distacco dal Napoli” (FOTO e VIDEO)

5

CONFERENZA STAMPA DI FRANCESCO – Alle ore 13.00 è andata in scena la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco. Il tecnico giallorosso ha parlato dell’imminente sfida di campionato contro l’Udinese, sciogliendo anche qualche dubbio di formazione. Contro i friulani potrebbe riposare Kolarov con Juan Jesus pronto a prende il suo posto. A centrocampo De Rossi si candida per una maglia da titolare, mentre sembra andare verso la panchina Patrick Schick.

da Trigoria
Dario Moio

ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO LIVE

LA CONFERENZA:

Calicchia, Roma tv: torna il turnover con la Champions?
“Ho dato sempre continuità ai giocatori che ritenevo più opportuni per determinate gare. Quando c’erano gare ravvicinate ho fatto scelte un po’ più decise. Devo dire che in questa settimana ci sarà una rotazione in più rispetto alle ultime gare, come ho fatto in passato quando la squadra raggiungeva risultati importanti. Torniamo ad essere quelli di prima”.

Censi, Roma radio: come cambia l’Udinese con Oddo?
“Oddo ha concretizzato di più rispetto a Delneri le occasioni create, ha dato maggiore concretezza, ma Delneri è un grande allenatore dal punto di vista lavorativo, ma anche Oddo è un allenatore giovane e bravo, l’ho avuto come calciatore ma l’ho conosciuto anche come tecnico. È un allenatore di buone speranze e di buona qualità”.

Assogna, Sky: De Rossi può giocare 180 minuti?
“Quando si rientra sono più facili due partite insieme che tre. La possibilità che possa giocare entrambe le gare è una cosa che si può fare”.

E’ molto complicato iniziare a vincere con la differenza di fatturato con la Juve? 
“E’ giusto quello che dice Monchi, stiamo lavorando per iniziare a fare qualcosa di importante. Senza costruire o senza rinnovarsi non si ottiene mai nulla. Il modo in cui si parla è un aspetto sicuramente positivo”.

Pugliese, Gazzetta dello Sport: Ci può essere un problema di ambizione nella squadra?
“Se si vuole fare questo lavoro bisogna avere grande ambizione, ma io in conferenza parlo sempre di tutto e non di calcio. A Roma ci perdiamo in chiacchiere. Dobbiamo guardare i nostri obietti e cercare di fare qualcosa. Io come allenatore devo cercare di fare qualcosa e così anche i miei calciatori. Concentrarci sul campionato, poi sulla Champions e poi ancora sul campionato credo che sia la cosa migliore. Le altre cose ci interessano di meno. E’ un messaggio che trasmetto quotidianamente alla mia squadra”.

Menghi, il Tempo: Gioca Juan Jesus? A che punto è Silva?
“Silva va ancora valutato e da domenica potrà fare qualcosa con la squadra ma c’è bisogno di seguire un percorso. Su Jesus è una possibilità sia come centrale che come terzino ma dovrebbe giocare”.

Maida, Corriere dello Sport: A che punto è Schick? Con De Rossi torna il 4-3-3?
“Giocando con il nuovo modulo la squadra si è arricchita, sono stati assimilati bene dai ragazzi. Poi valuteremo partita dopo partita, domani cercherò di cambiare il meno possibile. Schick si è allenato bene e sono soddisfatto e lo vedo veramente in crescita, poi non è detto che giochi dall’inizio”.

Lo Russo, RDS: Questa roma è tornata ai livelli di inizio anno?
“Vogliamo gioco e risultati ma non sempre si possono ottenere le due cose. Ora abbiamo bisogno di far punti ma la squadra non mi è piaciuta per continuità ma vincere le partite non è mai facile. Mi auguro di ritrovare il bel gioco con più continuità all’interno della gara. Certe volte partiamo bene e certe alte partiamo male: mi auguro che la squadra parta bene e finisca meglio”.

Parisi, Centro Suono Sport: La Roma è a -16 dal Napoli si aspettava questo distacco?
“Vi rispondo come ha risposto Monchi, per come si era messo il campionato siamo un po’ mancati. Il distacco ci sarebbe sempre stato, ma io mi aspettavo un distacco inferiore e mi prendo le mie responsabilità. La Champions è un fatto ma non ha poi influito. Poi vi ricordo che abbiamo sempre un ottavo da giocare e non è tutto fallito”.

Trinca, Tele Radio Stereo: Gerson e Pellegrin possono giocare insieme?
“Per età e caratteristiche non sono proprio adatti per giocare entrambi da mediani, ma uno più davanti e uno più spostato si (nel 4-3-3). Ora gli manca ancora un po’ di esperienza”.

Ore 12.55 – Si attende l’arrivo del tecnico Eusebio Di Francesco.

ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO LIVE

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

5 Commenti

    • Idem. Io vedo solo una differenza, nel Napoli tutti i giocatori corrono e remano nella stessa direzione, e questo in un gioco di squadra come il calcio sì che fa la differenza, anche colmando gap tecnici.

  1. Il Napoli ha rinunciato alle Coppe (salvo miracoli, ormai è fuori da tutto) per provare a vincere solo il campionato e, rispetto alla Roma, ha un 11 titolare che ormai gioca a memoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here