RES ROMA – Sì chiude nel migliore dei modi il 2016 della Res Roma che espugna il campo del Como ed ottiene la quinta vittoria in altrettante gare lontano dalla capitale; un gol a testa di Martinovic, Palombi e Di Giammarino, tutti nella ripresa, portano le giallorosse a quota 20 punti, uno in meno delle campionesse d’Italia del Brescia. Mister Melillo deve rinunciare a Savini, Biasotto ma soprattutto a capitan Nagni, con la fascia di capitano che passa sul braccio della veterana Fracassi: il 3-5-2 schierato dal tecnico romano presenta la novità Palombi, schierata in attacco al fianco di Martinovic, e il ritorno tra le titolari di Giuliano e Coluccini. Dopo una prima fase di studio e senza azioni da gol, è la Res Roma a sfiorare il vantaggio al settimo, con un bel colpo di testa di Ciccotti che manda la palla poco sopra la traversa; la risposta del Como al decimo con Postiglione che di testa manda fuori. Al diciottesimo azione personale di Caruso che si accentra e mette la palla sul secondo palo, ma Ventura è bravissima nel distendersi e deviare. Al venticinquesimo Res Roma in gol con Palombi che riceve da Giuliano e batte Ventura, ma il direttore di gara annulla su segnalazione del guardalinee. Alla mezz’ora ci prova Greggi dal vertice destro dell’area mentre al quarantesimo la grande occasione capita a Martinovic che approfitta di un disimpegno sbagliato di un’avversaria e si ritrova tutta sola davanti a Ventura, ma il bomber giallorosso manda clamorosamente fuori. Allo scadere ancora Martinovic di testa impegna Ventura che para senza problemi. La ripresa inizia come il primo tempo con una prima fase senza emozioni; al dodicesimo Palombi fa tutto da sola e dal limite costringe Ventura alla difficile deviazione; passano due minuti ed è la neo entrata Cambiaghi a sprecare una ghiotta occasione a pochi passi da Pipitone. Al sedicesimo il gol che sblocca il match: lancio millimetrico di Coluccini per Martinovic che in velocità supera la retroguardia comasca e con un preciso diagonale batte Ventura e firma l’uno a zero. Al ventesimo è Caruso a mettere ancora in mostra le qualità di Ventura che devia in angolo mentre al trentunesimo arriva il raddoppio: Palombi si procura e trasforma il rigore del 2 a 0. Il Como prova a riaprire il match e si rende pericoloso con Cambiaghi e Ferrario ma in entrambe le occasioni Pipitone devia in corner. Al quarantunesimo Ferrario prova a sorprendere Pipitone con un pallonetto dalla distanza ma l’estremo difensore romano arretra e blocca senza problemi. Allo scadere è la neo entrata Di Giammarino che con un eurogol dal vertice sinistro dell’area mette il sigillo sul match e fissa il risultato sul definitivo 3 a 0 per la Res Roma, che supera in classifica il Verona e chiude il 2016 al terzo posto, alle spalle di Fiorentina e Brescia.

Soddisfatto il tecnico romano Fabio Melillo: “Gara ben giocata nel secondo tempo dalle ragazze, quando abbiamo ritrovato filo logico e fluidità di gioco, che ci erano un po mancati nel primo tempo. Le ragazze hanno avuto il merito di aver reagito bene a questa settimana complicata, meglio di me che ancora sono scosso da quanto accaduto, e chissà se mi passerà. Comunque facciamo Natale in una posizione di classifica incredibile, esclusivo merito della voglia di fare di queste ragazze fantastiche”.

Como 2000: Ventura, Oliviero, Cascarano, Postiglione, Stefanazzi (74′ Brazzarola), Fusetti, Merigo (90′ Di Lascio), Brambilla, Gritti, Ambrosetti (46′ Panzieri), Ferrario. A disp.: Presutti, Galletti, Badiali, Cambiaghi. All.: G.Gerosa

Res Roma: Pipitone, Colini, Fracassi, Ciccotti, Greggi (65′ Picchi), Giuliano, Caruso, Coluccini, Palombi (85′ Di Giammarino), Martinovic, Simonetti (73′ Labate). A disp.: Parnoffi, Spagnoli, Simeone. All.: F.Melillo

Como 2000 – Res Roma 0-3
Marcatrici: 61′ Martinovic 72′ Palombi (rig.) 90′ Di Giammarino

Arbitro: Costa di Novara
Ammonite: Caruso – Simonetti – Labate (R) Merigo – Panzeri (C)

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO