Chelsea-Roma: un super Dzeko ferma i Blues sul 3-3 (FOTO e VIDEO)

18

CHELSEA-ROMA, LA CRONACA – Partita da cardiopalma quella andata in scena a Stamford Bridge. Tra Chelsea e Roma termina 3-3 dopo 90′ ricchi di emozioni. Nel primo tempo, i giallorossi prendono da subito in mano il pallino del gioco, affidandosi al pressing alto. Due errori in fase di disimpegno permettono però ai padroni di casa prima di andare in vantaggio con David Luiz al 11′ e poi di siglare il raddoppio con Hazard al 37′. La squadra di Di Francesco non ci sta e dopo tre giri di orologio accorcia le distanze con Kolarov, andando a riposo sul risultato di 2-1. Nella ripresa, la Roma spinge ulteriormente sull’acceleratore, mette la freccia e sorpassa il Chelsea grazie ad una meravigliosa doppietta di Dzeko (sinistro al volo alla Totti al 64′ e spizzata al 70′). Il 3-2 giallorosso però dura poco, perché al 75′ Hazard firma la sua doppietta personale e ristabilisce la parità. Punto importantissimo  e prova di grande carattere per la squadra di Eusebio Di Francesco, che approfitta del pareggio dell’Atletico Madrid contro il Qarabag e si porta a quota 5 in classifica. Resta primo il Chelsea a 7 punti.

CLASSIFICA GIRONE C:
Chelsea 7
Roma 5
Atletico Madrid 2
Qarabag 1

Dallo Stamford Bridge:
l’inviato
Gianmarco Torre

FORMAZIONI UFFICIALI: 

CHELSEA (3-5-2): 13 Courtois; 28 Azpilicueta, 27 Christensen, 24 Cahill; 21 Zappacosta (77′ Rudiger), 14 Bakayoko, 30 David Luiz (57′ Pedro), 4 Fabregas, 3 Alonso; 9 Morata, 10 Hazard (80′ Willian).
A disp.: 1 Caballero, 2 Rudiger, 36 Scott, 16 Kenedy, 11 Pedro, 23 Batshuayi, 22 Willian
All.: Conte

INDISPONIBILI: Kanté (problemi alla coscia), Drinkwater (stiramento al polpaccio), Moses
DIFFIDATI: –
SQUALIFICATI: –

ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 25 Peres, 20 Fazio, 5 Jesus, 11 Kolarov; 6 Strootman (84′ Florenzi), 21 Gonalons, 4 Nainggolan; 30 Gerson (74′ Pellegrini), 9 Dzeko, 8 Perotti (88′ El Shaarawy).
A disp.: 28 Skorupski, 15 H. Moreno, 7 Pellegrini, 16 De Rossi, 24 Florenzi, 17 Under, 92 El Shaarawy.
All.: Di Francesco

INDISPONIBILI
: 33 Emerson (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), 3 Luca Pellegrini (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), 23 Defrel (lesione I grado bicipite femorale), 14 Schick (risentimento flessore), 44 Manolas (lesione di primo grado muscolo/fasciale dell’adduttore lungo di sinistra)
DIFFIDATI: –
SQUALIFICATI: –

Arbitro: Damir Skomina (Slovenia)
Assistenti: Praprotnik e Vukan
Assistenti aggiuntivi: Jug e Obrenovic
Quarto ufficiale: Kordež

MARCATORI: 11′ David Luiz (C), 37′ Hazard (C), 40′ Kolarov (R), 64′ Dzeko (R), 70′ Dzeko (R), 75′ Hazard (C)
AMMONITI: Bakayoko (C)
ESPULSI: –

CORNER: 1-3

ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO IN TEMPO REALE 

PARTITA

SECONDO TEMPO

95′ – Termina 3-3 la partita tra Chelsea e Roma.

94′ – OCCASIONE ROMA. Giallorossi vicino al vantaggio con Bruno Peres che, entrato in area, scaglia un pallone forte ma centrale respinto da Courtois.

91′ – Cahill ci prova di testa, ma la palla termina alta sopra la traversa.

90′ – L’arbitro assegna 4′ di recupero.

88′ – SOSTITUZIONE ROMA. Esce Perotti, entra El Shaarawy.

84′ – Rudiger prova a segnare il classico dei gol dell’ex, ma il suo colpo di testa termina sul fondo.

83′ – CAMBIO ROMA. Esce Strootman, entra Florenzi.

81′ – OCCASIONE ROMA. Bruno Peres crossa per Dzeko, ma il suo colpo di testa è impreciso.

80′ – SOSTITUZIONE CHELSEA. Esce Hazard, entra Willian.

77′ – CAMBIO CHELSEA. Esce Zappacosta, entra Rudiger.

76′ – Nainggolan prova a ristabilire il vantaggio, ma il suo sinistro termina di un metro fuori.

75′ – GOL CHELSEA. I Blues firmano il pareggio grazie al colpo di testa di Hazard.

74′ – SOSTITUZIONE ROMA. Esce Gerson, entra Pellegrini.

70′ – RIMONTA ROMAAAAA. Punizione di Kolarov per Edin Dzeko che di testa supera ancora Courtois e fissa il risultato sul 3-2 per la Roma.

69′ – Ammonito Bakayoko per fallo ai danni di Perotti.

67′ – Tentativo di Alonso dalla distanza, ma il tiro termina a lato.

64′ – GOOOOOOOOOOOOOL ROMA. Fazio serve in profondità Dzeko che con un sinistro al volo alla Totti trafigge il portiere del Chelsea e ristabilisce la parità.

63′ – Perotti tenta il destro a giro dall’angolo dell’area, ma per Cortuois è un gioco da ragazzi.

62′ – Bakayoko ci prova dalla distanza, ma la conclusione è imprecisa.

60′ – Kolarov recupera palla a limite dell’area, serve Strootman che crossa per Gerson che di testa spedisce il pallone sopra la traversa.

57′ – CAMBIO CHELSEA. Esce David Luiz, entra Pedro. I Blues passano dal 3-5-2 al 3-4-3.

54′ – OCCASIONE ROMA. Buona manovra della Roma. Perotti premia l’inserimento in area di Kolarov che dal fondo prova col rasoterra a servire Dzeko, ma Courtois lo anticipa con i piedi.

52′ – Gerson si accentra dalla sinistra e prova un potente sinistro dalla distanza, ma il pallone termina sopra la traversa.

50′ – Sponda di Dzeko per Strootman che dal limite prova il sinistro. Tiro deviato, sarà corner.

48′ – David Luiz ci prova dalla distanza, ma il sinistro non inquadra la porta.

47′ – Nainggolan tenta dal limite, ma il tiro si infrange sul muro dei Blues.

46′ – Riprende il match. Arrivano i dati sulle presenze sugli spalti: sono 41.105 gli spettatori dello Stamford Bridge.

PRIMO TEMPO

INTERVALLO – Riscaldamento in corso per Florenzi: il numero 24 giallorosso potrebbe essere il primo cambio di Eusebio Di Francesco.

46′ – Termina il primo tempo.

45′ – Si giocherà fino al quarantaseiesimo minuto.

41′ – OCCASIONE ROMA. Perotti crossa in area per Gerson che per poco non arriva sul pallone. Sarebbe stato il gol del pareggio.

40′ – GOOOOOOL ROMA. Kolarov si mette in proprio sulla sinistra, salta due difensori del Chelsea, entra in area e scarica un potente sinistro che, grazie ad una deviazione di Christensen, termina in rete.

37′ – RADDOPPIO CHELSEA. Il Chelsea sfrutta l’errore in fase di costruzione della Roma e sigla il raddoppio con Hazard, bravo a fiondarsi sul tiro deviato di Morata.

34′ – CONTROPIEDE ROMA. Dzeko serve Perotti in area da rigore, ma l’argentino spreca tirando debolmente tra le braccia del portiere.

31′ – OCCASIONE ROMA. Nainggolan, servito in area da Strootman, batte a rete, ma Courtois salva il risultato con i piedi.

29′ – Strootman serve Perotti che dai 25 metri ci prova, ma Courtois blocca.

21′ – Altro errore in uscita della Roma. Il Chelsea parte in contropiede con Hazard che, arrivato a limite dell’area, prova a siglare il raddoppio. Il rasoterra del belga però finisce a lato.

16′ – Strootman ci prova dalla distanza, ma la conclusione termina alta sopra la traversa.

11′ – GOL CHELSEA. David Luiz prova a servire Hazard in profondità, Juan Jesus respinge ma il pallone finisce ancora sui piedi del brasiliano che da 25 metri beffa Alisson con un destro a giro.

8′ – Rischioso passaggio all’indietro di Fazio, Alisson è bravo in scivolata a spazzare.

7′ – OCCASIONE ROMA. Perotti parte dalla trequarti e dribbla tutta la difesa del Chelsea, poi scarica un potente destro dai 20 metri che termina però ad un passo dall’incrocio.

5′ – Errore in uscita della Roma, il Chelsea parte in contropiede ma Morata, servito al limite dall’area da Hazard, tira debolmente verso la porta giallorossa.

0′ – Ha inizio il match tra Chelsea e Roma.

PRE-PARTITA

Ore 20.37 – Le squadre rientrano negli spogliatoi.

Ore 20.20 – Tutta la dirigenza giallorossa (Monchi, Baldissoni, Gandini, Totti, Tempestilli e Feliziani) sul terreno di gioco osserva il riscaldamento dei ragazzi di Eusebio Di Francesco. Per il momento il presidente James Pallotta non è ancora arrivato allo stadio.

Ore 20.11 – Chelsea in campo per il riscaldamento.

Ore 20.10 – Anche Totti a bordocampo assiste al riscaldamento dei suoi ex compagni.

Ore 20.07 – I ragazzi di Eusebio Di Francesco scendono in campo per il riscaldamento.

Ore 20.02 – Mauro Baldissoni e Monchi, rispettivamente direttore generale e direttore sportivo della Roma, assistono da bordocampo al riscaldamento di Alisson, in attesa dell’arrivo del resto della squadra.

Ore 19.55 – I portieri della Roma scendono in campo per il riscaldamento.

Ore 19.50 – Il settore ospiti dello Stamford Bridge inizia a colorarsi di giallorosso.

Ore 19.40 – Questa la formazione scelta da Antonio Conte:

Ore 19.34 – La Roma rende noti gli undici titolari:

Ore 19.22 – Il giornalista di Sky Sport Angelo Mangiante annuncia la formazione ufficiale della Roma. Gerson e Gonalons dal primo minuto, si rivede Strootman. Out Florenzi e De Rossi:

Ore 19.15 – Squadre in campo per la ricognizione.

Ore 19.07 – Il pullman della Roma arriva allo stadio.

Ore 19.05 – Il Chelsea arriva allo Stamford Bridge.

Ore 18.54 – La squadra giallorossa lascia l’hotel e si dirige verso lo Stamford Bridge.

ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO IN TEMPO REALE 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

18 Commenti

  1. La vedo dura levare Pellegrini in questo momento si potrebbe pensare ad un Kevin centrale al posto di De Rossi, insieme con Nainggolan Pellegrini e Florenzi a centrocampo.
    In avanti Dzeko Perrotti.
    Un classico 4 4 2,se andiamo a Londra a giocare da presuntuosi con 4 3 3 torniamo a casa con il batostone.
    Di Francesco dovrebbe dare il quid in più a questa squadra, se continua a parlare di gioco ci fa solo perdere tempo.
    La ricerca del gioco si fa nelle piccole squadre, le grandi squadre devono solo sfruttare al meglio le caratteristiche dei calciatori.

  2. Ma levasse De Rossi che non può più giocare a pallone. Pesa 100 Kg e sembra un suppli in mezzo al campo. Centrocampo con Strootman Pellegrini e Radja. Con Radja davanti la difesa come giocava a Cagliari e Pellegrini dietro le punte come faceva a Sassuolo. Non possiamo giocare tutte le partite in 10. Un altro allenatore schiavo di De Rossi. L’unico che ha avuto il coraggio di metterlo in panchina è stato Zeman, e tutti sappiamo che fine ha fatto. Infatti abbiamo preso il GRANDE Andreazzoli che ci ha fatto perde la coppa Italia con i pecorari

  3. ORA VI SPIEGO COSA HA CREATO IL PAREGGIO DELL’ATLETICO MADRID
    PURE SE OGGI PERDIAMO, STATE TRANQUILLI CHE “FORSE” BALDINI E/O CONTE GIA’ SONO D’ACCORDO PER FAR FUORI L’ATLETICO MADRID E AL RITORNO VINCEREMO NOI,

    OGGI 3 PUNTI LORO 3 NOI 3 PUNTI AL RITORNO

    OVVIO CHE DE ROSSI E QUALCUN’ALTRO RIPOSERA’ PER IL TORINO.
    TRANQUILLISSIMI, IL CALCIO FUNZIONA COSI’

  4. Il solito massacro, qui si dà addosso a chi critica, io me la prendo con Pallotta… se ne vada “prez” non ne possiamo più di fare figuracce in italia e nel mondo, se ha un pó di dignità la smetta e se ne vada

  5. Non meritiamo lo svantaggio, il Chelsea ha fatto poco tranne capitalizzare i nostri errori. Si gioca da squadra e non mi piace per forza trovare un “colpevole” ma bisogna togliere Peres subito. Ci sono altri 10 ragazzi che la stanno giocando, lui no. Sempre superficiale, sempre sconcentrato. Giochiamo a tre in difesa o facciamo giocare Florenzi ma non si puo continuare con Peres. FORZA ROMA!

  6. aspetto gli allenatori che hanno straparlato oggi pomeriggio per il commento finale.
    tutti fenomeni. gufi, andate a tifare lazie che noi non vi vogliamo.
    obiettivi si, anti-romanisti no.
    ciaone

  7. Infatti non ha scritto più nessuno, ormai mi sono fatto una buona idea sulla “fauna” che affolla questo sito (salvo rare eccezioni); ma in definitiva, pazienza, le cose davvero importanti avverranno sempre in quel rettangolo verde, e solo questo conterà.

  8. ammetto che questa è stata la prima partita in stagione in cui ho provato emozioni vere e che mi ha dato fiducia un po’ su tutti, pure su sta difesa rattoppata 🙂
    intanto Dzeko vabbé, io era uno dei pochi che avevo sempre salvato e come a Milano c’ha risalvato il culo alla grande, facendo 2 gol uno più bello dell’altro. Lo stesso Kolarov che all’inizio era stato criticato perché ex laziale. Mah!
    S’è visto pure come la squadra, senza De Rossi, gioca a calcio e la palla gira più veloce, gli esterni di centrocampo sanno dove andare e tutto sembra più facile. Dire che De Rossi ce lo teniamo per giocare contro Spal, Benevento e compagnia cantante.
    Gonalons non è un fenomeno ma almeno pare sia più adatto a sto modulo.

    Per il resto c’è ancora da lavorare, soprattutto per dare continuità ai risultati ma sono contento di essere stato smentito su alcune cose. Soprattutto, di aver recuperato un doppio svantaggio. Sul 2-0 ho temuto l’imbarcata, invece no. Bravi. Grandi.
    Ora sotto con i 3 punti in campionato e vediamo come va il ritorno a Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here