ROMANEWS WEB RADIOMassimiliano Cappioli, ex giocatore della Roma, interviene ai microfoni di Romanews Web Radio. Queste le dichiarazioni dell’ex centrocampista giallorosso:

Un tuo parere sulla stagione della Roma?
“Un po’ come lo scorso anno, speriamo di arrivare secondi perché l’anno scorso arrivando terzi siamo andati in Coppa Uefa”.

Parere sul finale di Totti? Dove lo vedi il prossimo anno?
“Totti per quello che ha fatto, quello che è stato, resta un grande campione, l’ho visto crescere, aveva già i numeri quando era giovane, si intuiva il talento, era un fenomeno già da piccolo”.

In questo campionato con questi valori Francesco poteva giocare di più?
“Assolutamente sì, poteva giocare qualche minuto di più, poteva entrare prima in qualche partita, però mettendomi nei panni dell’allenatore quando hai degli schemi definiti fai fatica a metterlo in campo; per essere l’ultimo anno doveva essere gestito meglio”.

Cosa si prova a segnare al derby?
“Gioia immensa, sono sempre stato un tifoso della Roma, emozione forte anche perché quando giocavo c’erano tanti amici, sono cose difficili da spiegare, è un’emozione talmente forte che è impossibile descrivere”.

Può cambiare avere 50.000 tifosi all’Olimpico, Come ha detto De Rossi è cambiato il clima allo stadio rispetto a quegl’anni?
“Si è cambiato, è tutto diverso, prima il rapporto tra giocatori e tifosi era più diretto”.

La società è più distante?
“Non distante ma non è sempre presente, è bello avere il presidente qui nei momenti anche meno belli. Quando giocavamo noi i presidenti e la dirigenza stavamo sempre con noi”.

Dove vedi Francesco Totti l’anno prossimo?
“E’ dura anche perché se dovesse andar via, a Miami o in qualche altro posto, non tornerà più; lo vedo come dirigente della Roma, spero che rimanga a Roma, è stato un giocatore importante, riconosciuto in tutto il mondo, deve restare a Roma”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO