SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Roberto Bernabai a Centro Suono Sport: “Totti? Usato così diventa piuttosto un peso perché comunque è una presenza ingombrante in panchina, farlo giocare cinque minuti non ha senso. Secondo me meriterebbe un altro tipo di trattamento, non può esser relegato come l’ultima delle riserve. Io fossi stato in lui alla fine dell’anno scorso avrei davvero salutato tutti. Roma-Napoli? Bisogna capire il livello di tenuta che questa squadra ha, anche perché deve giocare su tre fronti. Sono preoccupato piuttosto per la gara di giovedì 9. La Roma dovrebbe mettere questo appuntamento tra i primi pensieri. Io ritengo Spalletti uno dei più grandi tecnici italiani ed europei. Dovrebbe far valere un legame “di fede” con la città, i suoi colori, e non far rimanere sulle spine la società che sta aspettando di sapere quale sarà la sua scelta. Ranieri? Rifiutò la Lazio per non pregiudicarsi la possibilità di arrivare ad allenare la Roma”.

Federico Vespa a Centro Suono Sport: “Nel derby la Roma non è scesa in campo: come sempre la Roma toppa le partite decisive, un’altra prova che la peggior nemica della Roma e la Roma stessa. Spalletti ha detto in più di un’occasione che è venuto qui per vincere: perfetto, siamo tutti con lui, ma preparasse meglio le partite decisive. Ho visto una Roma sconcertante”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio: “La Roma appare stanca più di testa che di gambe, il modo con cui è caduta nella trappola della Lazio dimostra poca lucidità. E tutto questo 3 giorni dopo aver fatto una partita splendida a Milano”.

Marco Madeddu a Tele Radio Stereo: “Se la Roma ha vinto la maggior parte delle partite un merito ci sarà, ci può stare un abbassamento di tensione. Questo è il momento di sostenere la Roma, per chi si sente in grado di fare qualcosa di utile”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “A fine mese i tifosi dovrebbero tornare allo stadio: per il derby di ritorno saranno in Curva Sud. Dispiace che per loro non siano state fatte campagne o hashtag…”. 

Riccardo “Galopeira” Angelini a Tele Radio Stereo:Nel derby siamo partiti bene, poi ci siamo abbassati e abbiamo lasciato spazio all’avversario che ha trovato fiducia. Credo che la Lazio abbia avuto modo di preparare meglio la partita, con giocatori più in forma fisicamente. Non mi sento di buttare tutto e soprattutto non critico le scelte di Spalletti. Ricordiamoci che nulla è perduto”.

Francesca Benvenuti a Tele Radio Stereo: “La sfida contro il Napoli conta molto, entrambe le squadre pagano pressione e stanchezza. Mi aspetto una partita basata sull’intensità con in campo i titolari di entrambe le squadre. Il Napoli ha l’obbligo di essere perfetto, mentre la Roma ha nell’aggressività e nella fisicità gli elementi in più. La stagione della Roma è ottima, devono crederci anche in Europa, perché è lì che si costruiscono dna e mentalità vincente di una squadra.”

Xavier Jacobelli a Radio Radio:Tutti siamo curiosi di verificare la reazione sia della Roma che del Napoli. Da un lato cercheranno di reagire, ma sotto il profilo del gioco credo che il Napoli stia meglio. Preoccupa la tenuta della difesa della Roma”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio:La Roma contro il Napoli deve tirar fuori tutto quello che non ha messo nel derby di coppa. E’ una partita che non si può sbagliare quella di domani, nemmeno per il Napoli. Spalletti ci fa capire che in questo periodo punta su 16 giocatori di livello alto per far turnover, ma ha poche alternative e quindi certi calciatori giocano sempre e quindi rischi un calo di rendimento”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio:Il Napoli è monocorde, deve cambiare qualcosa altrimenti il gioco ormai lo conoscono un po’ tutti. Anche Spalletti non può fallire in questi due mesi. Deve tirar su la squadra, fisicamente e mentalmente. Keita ha dato una pista al velocissimo Manolas e quello mi fa pensare”.

Nando Orsi a Radio Radio:E’ un momento particolare per la Roma, ci sono partite con intensità diversa dalle altre, sono tutte gare da svolta, e usare sempre gli stessi giocatori può renderti la vita difficile. Domani sarà una partita molto aperta a tutti i risultati. Il Napoli non sai mai come approccia la partita”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo:I pezzi che oggi leggiamo sui giornali che riguardano la polemica Totti-Spalletti sono frutto di una sconfitta in un derby. Non hanno senso perché se l’anno scorso Totti esprimeva il suo malumore pubblicamente quest’anno vengono estrapolati quelli che sarebbero i suoi pensieri. Alla Roma mancano i gol di un centrocampista come De Rossi, anche se ormai gioca più da difensore che da mediano”.