SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “Credo che il nome di Emery metta d’accordo tutti, è apprezzato sia da Baldini che da Monchi. Sulla suggestione Sarri credo ci siano poche speranze”.

Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Sento troppo pessimismo in giro, è vero che il secondo posto non è un trofeo ma per la Roma è comunque un traguardo importantissimo”.

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Diventiamo antipatici e implacabili nei giudizi come fanno alla Juventus, ad esempio i gol non andrebbero contati ma pesati. Forse in questo modo riusciremo a crescere un po’”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Auspico un grosso cambiamento di giocatori nella Roma per prenderne di più forti. Se vendo Nainggolan a 50 milioni e prendo Kessie insieme ad un regista forte, ben venga”.

Tony Damascelli a Radio Radio: “La società dovrebbe chiamare il proprio allenatore e dire: o lei continua ad allenare senza parlare, oppure si dimette subito. Stanno giocando sulla pelle della Roma”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio: “Non credo che chi va in campo sia influenzato dalla situazione di Spalletti Questo invece danneggia l’armonia e l’immagine intorno alla squadra. Nella corsa al 2° posto lo snodo cruciale sarà il derby: perdendo quello, se il Napoli non si suicida arriva davanti”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Futuro allenatore? Quello con più possibilità è Emery. Ovviamente diventa il favorito se il PSG dovesse cacciarlo e, per quanto ne so io, la possibilità c’è. Anche perché non è piaciuto molto come ha lavorato quest’anno. Mancini resta il secondo della lista perché dei contatti ci sono stati e, comunque, piace. Il terzo della lista è Sarri, che però è ancora legato al Napoli. Dzeko? Le possibilità di vederlo in Cina ci sono… anche perché lì il mercato lo fanno vedendo i numeri, si chiedono ‘Chi è il capocannoniere in Italia/Inghilterra/Francia? Bene, prendiamo lui’. Funzionando così il mercato, ai cinesi non interessa che Dzeko abbia 31 anni, sono disposti a pagartelo anche 40 milioni perché i numeri sono dalla sua parte”.

Gabriele Ziantoni a Tele Radio Stereo: “Spalletti ha il coltello dalla parte del manico, perché è lui a decidere se andare via oppure no. La Roma per forza deve avergli offerto il rinnovo di contratto, altrimenti non ci sarebbero tutte questi dibattiti sul suo futuro”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Secondo me Spalletti ha possibilità di andare all’Inter. I nerazzurri vorrebbero puntare su uno tra Simeone e Conte, ma dubito che il sogno possa realizzarsi già nella prossima stagione. Sarri? La Roma non pagherà mai la clausola da otto milioni per liberarlo”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Perché Sarri dovrebbe andare alla Roma? Di Francesco sarebbe un passo indietro rispetto a Spalletti. I tecnici di grandi squadre non vanno alla Roma, la società giallorossa può puntare su una scelta alla Garcia”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “Baldini anni fa bocciò la scelta Emery, non credo che ora abbia cambiato idea. Sarri? È inelegante parlare di lui prima ora che Napoli e Roma si giocano il secondo posto. La Roma il prossimo anno punterà sui giovani, quindi un allenatore adatto sarebbe Di Francesco”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Nel calcio si cambia idea molto spesso e molto velocemente, spero che Spalletti possa rimanere alla guida della Roma”.

Claudio Moroni a Centro Suono Sport: “Inutile preoccuparsi per il fatto che non vediamo nulla di deciso, all’interno di Trigoria sono certo che staranno lavorando con attenzione per il futuro. Tra i nomi che leggo io preferisco che arrivi Sarri. Con lui non vinco ma arrivo tra i primi tre posti e vedo un calcio che mi fa divertire”.

Salvatore D’Arminio a Centro Suono Sport: “Io tra Sarri e Sousa preferisco il portoghese. La cosa più importante è che il nome venga deciso da una persona: Franco Baldini. In tutti i club dove il presidente non è presente ci deve essere una persona che decide e lui è quello che sa di calcio più degli altri”.

Giulia Spiniello a Romanews Web Radio: “Il Napoli è interessato a Szczęsny. Il giallorosso conosce benissimo il nostro calcio ed è un giocatore che può lasciare la Premier,  la Roma a malincuore potrebbe lasciarlo partire. Qui ha fatto bene, mi dispiacerebbe vederlo in qualche squadra italiana. Manolas? C’è la smentita di ieri sui social, ma finché la Roma non metterà un punto sulla questione allenatore le voci continueranno a girare. Secondo posto? La Roma deve iniziare a puntellare il secondo posto da lunedì. Ha il vantaggio di vedere cosa farà il Napoli, che ha il Sassuolo. Mi aspetto che la Roma sia costretta a vincere. Poi ci saranno Lazio, Juve e Milan, lì ci saranno le partite importanti. Si giocherà l’accesso diretto alla Champions, sarebbe clamoroso se i giallorossi perdessero la seconda posizione”.

  • Fabrizio

    W Roma ed il suo masochismo. Quest’anno la Roma, purtroppo, ha sbagliato gli appuntamenti importanti (e comunque non tutti) … fuori dal Porto .. ed è un disonore ? La Roma è più forte del Porto ?? E chi lo dice ? Le classifiche europee dicono il contrario. Poi siamo usciti dall’Europa League per colpa del Lione … ed è un disonore ? La Roma è più forte del Lione ? E chi lo dice ?? Inoltre, con i francesi, al ritorno, il solito palo ci ha tolto la possibilità di passare. Quindi, secondo me, l’uscita dalla Coppa Italia è quella che brucia di più, al di là del nome dell’avversario .. perchè era una squadra sulla carta più debole. Anche in questo caso, però, i pali non ci hanno aiutato. Quello che voglio dire è che vogliamo vincere, certo … ma questo accanimento, quest’aria da fallimento continuo, questi attacchi continui a proprietà, dirigenza, allenatori … perchè ? Il Napoli è esaltato … ed è uscito dalla Champions come noi lo scorso anno … è uscito dalla Coppa Italia come noi quest’anno … e nonostante tutti ormai lo diano come secondo .. al momento STA DIETRO A NOI .. che siamo un branco di incompetenti e di pippe come i giornalisti/radiaioli ci spiegano ogni santo giorno. E quindi ?? Quindi mi tengo Spalletti e non prendo Sarri … visto che il cammino è UGUALE. Anzi, se finisse così, noi avremmo guadagnato un posto rispetto lo scorso anno e loro lo avrebbero perso. Ma a Roma dobbiamo attaccare tutti .. peccato che io abbia idea del perchè succede .. e lo sport non c’entra per nulla. Ma continuiamo così .. che vinciamo di sicuro. Ah, scusate … ultima domanda: quest’anno abbiamo sbagliato le partite importanti .. colpa di Spalletti e di Pallotta. Abbiamo perso una finale di coppa Italia qualche anno fa .. colpa di Andreazzoli e di Pallotta. Abbiamo perso a Roma – Sampdoria .. colpa di Ranieri e di … (Pallotta non c’era). Abbiamo perso a Roma – Lecce … colpa di Eriksson e di … (Pallotta non c’era). Invece l’ambiente c’era … Ma non è che dovremmo provare a cambiare quello per vincere qualcosa ??? Ma sbaglio io, per carità …

    • Marco Masotti

      Totalmente d’accordo! Una maledizione…

    • Alex

      HAI ASSOLUTAMENTE RAGIONE, secondo me,

    • fabiano il toscano

      Non si puo’ sempre usare l’alibi dell’ambiente,questo c’era anche con Sensi eppure siamo riusciti a vincere,perche il nostro presidente ci mise soldi e cuore,cosa che Pallotta non fara’ mai,lo so lo so quando avremo lo stadio sara’ possibile fare gli investimenti,io non credo che fara’ gli investimenti ma vendera’ la Roma con lo stadio,speriamo a qualcuno che abbia voglia di investire,per quanto riguarda Sarri è vero che anche lui ha perso in coppa Italia ma lui con la rube e noi con la lazio,in champion loro con il Real e noi con il Lione,se ti sembra la stessa cosa,e poi noi non saremo piu’ forti del Porto e del Lione,ma chi ha detto che siamo piu’ deboli,io rimango un estimatore di Spalletti ma spesso ha delle uscite cervellotiche che ci sono costati punti importanti,comunque spero che a fine campionato possa darti ragione perche’ vorra’ dire che saremo arrivati secondi e sarebbe davvero un grande risultato,considerando che davanti abbiamo una squadra di un altra categoria,lo sai io non abito a Roma e quindi non vivo la realta’ delle radio,pero’ voglio dirti che a quel Roma Lecce io c’ero e non mi sono ancora ripreso,sigh! sigh! era per la cronaca….nera,comunque sempre con stima

    • Balbo 2

      Stra d accordo!!!!! Caro Fabrizio…… sante parole ma purtroppo certa gente è de coccio!!!! Forza Roma!!!!

  • Lorenzo G

    io penso che sia ormai stucchevole e inutile far sapere ai lettori di questo sito, quello che scrive la triade Focolari, Melli, Renga. Non mi sembrano argomentazioni costruttive…bensì aumentano e destabilizzano l’ambiente.

  • Peter

    La nostra ultima gita a Barcellona ne abbiamo preso 5, 6? Non mi ricordo. Ma si anche il fatto di aver dato un po di fastidio fino ad Aprile si deve considerare una vittora. Manteniamo questo secondo posto.

  • Fabrizio

    con tutto il rispetto, tu rappresenti esattamente quello a cui mi riferisco. Ripeti slogan scollegati con la realtà. Il calcio è cambiato. In Italia chi si può permettere Higuain ? Il Napoli lo ha comprato che faceva panchina a Madrid. Poi lo ha comprato la Juventus. Pjanic chi se lo poteva permettere ? Il Napoli ? No, va alla Juventus che sono gli unici che hanno lo stadio di proprietà. Ogni anno ne vendiamo uno ? Hai venduto Marquinhos .. è arrivato Benatia. Chi era più forte ? Hai venduto Benatia … è arrivato Manolas. Chi era più forte ? E non mi parlare di Pjanic … ma allo stadio li sentivi i fischi per lui ? O al bar tu non ha mai pensato/detto … “quello non ha carattere” … ??? L’ambiente crea pressione e fa innervosire i giocatori e gli allenatori. Ranieri diede di matto contro i giornalisti … Luis Enrique non ne parliamo (vatti a risentire la conferenza di addio) … Garcia idem ed ora Spalletti. Pensi che io sbagli ? Può essere .. allora facciamo un patto. Il prossimo anno, comunque vada la sqaudra, pensiamo allo stadio pieno (e non con la SUD che entra alla fine) … pensiamo ad articoli di giornale che non attacchino ma che “accompagnino” la stagione (come succede a Milano, a Torino ed a Napoli) … e poi vediamo cosa facciamo. P.s. I giocatori non hanno bisogno di alibi … non sono sul banco degli imputati ..giocano a pallone. Hai capito cos’è l’ambiente ???

  • maipercaso

    LE ha vinto con neymar suarez e messi,quando ha allenato il celta vigo stava per retrocedere…. a dimostrazione che sono i grandi campioni a rendere le squadre grandi

  • Emiliano Caroselli

    ma davvero voi pensate che il male degli insuccessi della Roma sia l’ambiente ? o la colpa sia della triade Melli-Renga -Focolari ? facciamo i seri, a Madrid hanno fischiato Ronaldo (100gol nelle coppe) a Milano un certo Maldini …… non si vince perchè non abbiamo una società all’altezza e le possibilità economiche e finanziarie della Rube . Essere eliminati dalla Lazie in semifinale è un grandissimo insuccesso . Delle squadre top in Italia chi non ha vinto niente siamo solo noi , ed ancora cerchiamo di trovare i colpevoli ….

  • Balbo 2

    Te ricordo che hai vinto uno scudetto dove il trascinatore fu uno che fino all anno prima dicevano tutti che era na pippa…. er sor Tommasi… Capello è stato bravo ad isolare la squadra da un ambiente che purtroppo è la rovina di questa squadra e questa città…..Capello e’ colui che ha vinto uno scudetto mettendo fuori nei momenti topici colui che nessuno voleva toccato…… e gli è andata bene che ha vinto….. sennò per quelli come te rimaneva quello che non gestiva bene Totti…… purtroppo Fabrizio ha detto sante verità….L unica vera realtà in questa città è che parlano pure i muri…..e si parla male perché quasi tutti, che non sono tifosi….. hanno interessi ad affossare la Roma….. e comunque dovessero parlare di calcio….. non parlerebbero più di 30 secondi……. il pessimismo gli da lavoro…… sono cambiati 10000 giocatori, ma è stato sempre uguale….. a Torino sono cambiati 10000 giocatori ed è stato sempre uguale…… svejateve!!!! Forza Roma sempre e comunque!!!!!!

    • maipercaso

      se non c’avevi Batistutabe Montella caro mio,con Tommasi ce andavi a raccoglie le fusaglie…gli acudetti si vincono con i campioni,il tuo mantra e’ sempre tifare solo la maglia,ma se nella maglia non ce metti i campioni,puoi averci tutto l’ambiente positivo che vuoi…zero tituli…come sempre… a madrid hanno fischiato CR7….non so se rendo….

  • Mattia di benedetto

    siamo ad un passo del record di punti ,sufficiente a vincere il campionato nel 80% dei casi in tutti i campionati deglo ultimi 20 anni ma a Roma state riuscendo a cacciare Spalletti e criticando la società e addirittura fischiano la squadra . se ci danno 50mln per naingollan ben venga a 29 anni perché con quei soldi potremmo prendere almeno 3 giocatori forti come naingollan quando è arrivato a Roma. dicevano tutti lo stesso quando abbiamo venduto a fior fiori di milioni i vari lamela, Osvaldo, marquinhos,benatia, Pjanic e tutti gli altri ma alla fine nessuno ha sfondato o ripagato la spesa fatta . abbiamo sbagliato a non vendere paredes a 25 o de rossi anni fa o sadiq l anno scorso a 15 . i giocatori vanno e vengono

  • Eraser

    Che giocatori aveva a Roma L.E.? E quali al Barça quando fece il tripletta? Avoja ad ambiente.
    PALLOTTA VATTENE.