Atalanta. Gasperini: “L’espulsione? Assurda”. Gomez: “Roma fuori forma”

4

ROMA-ATALANTA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni dei tesserati nerazzurri in occasione della gara Roma-Atalanta.

POST PARTITA

GASPERINI IN CONFERENZA STAMPA

Avete dimostrato grande maturità oggi?
Sì, una prova di maturità indubbia, stiamo prendendo fiducia, si è visto nel primo tempo per come l’abbiamo affrontata, e nel secondo tempo per come abbiamo portato in porto il risultato. Nelle difficoltà abbiamo tanto cuore, in questo ci ha aiutato anche l’Europa League. Si pensava che ripeterci in questa stagione fosse impossibile, ma la nostra convinzione strada facendo è cresciuta. Abbiamo la convinzione di venire a prendere dei punti anche in campi difficili. Quella di oggi è una svolta importante.

Siete un po’ un mix tra un calcio tradizionale e modernità?
Questa cosa della marcatura a tutto campo la voglio sfatare. Non credo che sia il nostro caso. Che noi vogliamo togliere spazio all’avversario quello sì. A noi piace andare a prendere la palla all’avversario.

Quanto ha perso la Roma dal punto di vista psicologico senza Nainggolan?
Non credo che questa sconfitta sia dovuta alla sua assenza, la Roma non è nel suo miglior momento.

Cosa le dà in questo momento Cornelius più di Petagna.
Hanno caratteristiche diverse, Petagna è più tecnico, Cornelius ha più tiro e in questo momento ha un’ottima condizione. Ha fatto un’ottima partita a Napoli, è un profilo che ha avuto un po’ di tempo per inserirsi ma ha avuto un’evoluzione importante.

Quanto è gratificante avere una squadra con queste personalità, la sosta vi può penalizzare o aiutare?
E’ molto gratificante, abbiamo un’autostima molto alta e dobbiamo mantenerla. La sosta ci voleva, perché abbiamo giocato molto e fatto moltissimi allenamenti, una settimana di stop non è la fine del mondo.

GASPERINI A PREMIUM SPORT

L’Atalanta è straordinaria…
E’ normale che da quando eravamo in 10 dovevamo soffrire. E’ una partita spezzata in due: un primo tempo buono e tante situazioni pericolose, con un buon dominio della gara, ed un secondo tempo di sofferenza. I ragazzi hanno fiducia e morale, con tanto carattere. Sapevamo che era difficile contro questa Roma, che è forte, ma è una vittoria straordinaria.

Pensate da grande squadra… 
Abbiamo fatto dei passi notevoli di convinzione, non ci succedeva ad inizio stagione. Se le partite si incanalano in un certo modo le affrontiamo con convinzione e ci sentiamo di poter fare risultato.

L’espulsione di De Roon? 
Preferisco non entrare nell’argomento. Parlavate di Kolarov che ha fatto l’occhiolino, che cosa voleva dire? Secondo voi che voleva dire? Non voglio entrare nel merito.

Grande prestazione dell’attacco…
Cornelius ha velocità, quando rientra sull’interno ha un ottimo calcio ed una fisicità importante. Si esalta negli spazi più che nello stretto. Papu lo conosciamo. Ilicic ha grande tecnica. Queste sono le armi principali, nel primo tempo abbiamo fatto una gara straordinaria.

Quanto è cresciuta l’Atalanta? 
Mi rendo conto anche io. La partita d’andata sia con la Roma che col Napoli, pur facendo buone gare, le abbiamo perse. Avevamo meno presenza e meno sicurezza, adesso abbiamo più tranquillità e più fiducia. Abbiamo migliore convinzione, andiamo a Napoli, a Milano ed adesso a Roma. Se alziamo anche in casa certe partite, come col Cagliari la scorsa settimana, possiamo riproporci per una classifica importante della nostra fascia.

Lei farebbe l’allenatore della Nazionale? 
Per la nostra generazione è un traguardo top. Le richieste ad un allenatore sono troppo alte rispetto a quanto lui può incidere con la preparazione. E’ un ruolo difficile ed ha bisogno che le squadre italiane vadano bene (ride, ndr).

Tifosi ad aspettarci?
Noi torniamo stasera, penso che ci siano.

GASPERINI A SKY

Il Papu grazie a lei ha trovato la nazionale
“Sì, se andasse al Mondiale con quella concorrenza nell’Argentina sarebbe una grande soddisfazione. Straordinari tutti oggi, non solo il Papu”.

Il gol di Cornelius è uno schema?
“Assolutamente, ha questa capacità di tiro, non è sempre coordinato ma ha un sinistro importante. Gli basta poco per calciare con precisione e freddezza”.

Quello che avete fatto stasera è quello che avevate in mente? 
“Siamo in un momento di grande fiducia. Siamo cresciuti nell’arco del campionato, migliorando in maturità e condizione. Nel girone di andata abbiamo perso punti perdendo buone gare, strada facendo abbiamo fatto punti con Juve, Lazio, Milan e Napoli. L’Europa League ci ha dato maturità, adesso raccogliamo anche in trasferta. Affrontiamo queste gare con fiducia, è cresciuta la voglia di fare un bel campionato e di poterci giocare il sesto o il settimo posto”.

Le facciamo vedere le immagini di un Gasperini arrabbiato. Cosa ha pensato in quel momento?
“Non posso dirlo, però non è un bell’episodio questo. Non va bene perché dopo questo c’è stata una doppia partita. La Roma è una squadra forte e poteva anche ribaltare la partita e questo è stato un brutto segnale che non doveva esserci. Non c’erano il fallo e neanche l’ammonizione. Non c’erano le condizioni per giocare in 10, la Roma poteva ribaltarla ma questa è stata una decisione assurda. Se il fallo di De Roon è da giallo allora si complica tutto. Nell’azione normale si vede come De Roon ritira la gamba. Decisione troppo pesante”.

Quanto è stato importante interpretare l’Europa League nel modo che avete fatto voi?
“All’inizio della stagione ci davano per spacciati in Europa. Un girone con Everton, Lione e noi sembravamo messi li per caso. Questo ha creato in noi uno spirito di rivalsa. Importante la partita con l’Everton dove abbiamo visto che anche noi potevamo fare male all’avversario. La prima partita ci ha dato la spinta per tutta la stagione”.

GOMEZ A PREMIUM SPORT

“Volevamo recuperare i punti persi in casa contro il Cagliari. Peccato per l’espulsione di De Roon, non è mai facile in 10 contro la Roma, siamo stati tosti. Noi sapevamo che con la nostra forza potevamo farcela, ultimamente la Roma aveva avuto risultati negativi e avevamo fiducia”.

GOMEZ A SKY

Cosa ti è piaciuto?
“Il secondo tempo di come ha lottato la squadra, unita e bella compatta. La difesa e il portiere hanno fatto bene e non è facile giocare in 10 contro la Roma all’Olimpico”.

Il concetto di maturità si esprime nel momento dell’Atalanta?
“Si vede ogni giorno che passa, siamo in crescitA. Dobbiamo lottare e abbiamo possibilità in Europa League, in Coppa Italia e in campionato”.

Cosa penserà Sampaoli?
“Spero sia contento soprattutto di tutti i giocatori argentini”.

Se non vai al mondiale ti fa fastidio?
“Ovvio che voglio essere nei 23, ma con gli attaccanti che ha l’Argentina è dura. Credo di potermela giocare”.

INTERVALLO

ILICIC A PREMIUM SPORT

“Dobbiamo dimenticare l’espulsione, pensiamo a noi stessi e a fare una buona partita con uno in meno. Dobbiamo giocare maggiormente la palla, ora siamo in 10 e dobbiamo dare tutto per la vittoria”.

PRE-PARTITA

CALDARA A ROMA TV

“Partita importante per noi, dobbiamo recuperare il passo falso fatto in casa. Sappiamo che sarà difficile, giocare all’Olimpico non è semplice. Daremo il massimo in questi 90 minuti. All’andata partita combattuta? Avevamo dimostrato di aver messo in atto un buon calcio, giocando alla pari della Roma e dovremo fare lo stesso oggi”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

  1. Incominciamo a dare le colpe a chi c e le ha
    E non a trovare inutili capriespiatori
    Salah venduto non rimpiazzato
    Rudigher uguale , persino Paredes con un po
    Di fosforo e giocatore che manca
    42 milioni per Schick non ha mai giocato
    Quando lo ha fatto ha rotto equilibri e fatto danni alla faccia di consensienti giornalisti
    Che lo volevano in campo facendolo passare per fenomeno
    14 milioni per under ,anche lui solo danni
    Karsdorp 18 mil rotto prima e rotto poi
    6 mil per gulanon ancgmhe lui solo danni
    80 mil buttati nel cesso
    Chi ha raccomandato Monchi ?
    Il piu gtande ds del mondo

  2. Vergogna!!!
    ma è una tradizione che si ripete…. sempre e con chiunque!!!!
    Un motivo ci sarà? Uno o forse più di uno!!! Anche quest’anno zero…. tutto !!!! Anche in plus valenze… che tanto piacciono…. sono tutti rotti…. e incapaci….!!!! Il problema che purtroppo mi ci sono dovuto abituare. Come credo molti di Voi come me Romanisti!!!!
    Daje Roma Ale ale !!!! Forza Roma sempre !!! Anche se diventa sempre più difficile!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here