Approvato il bilancio: rosso di 42 milioni. Ora l’aumento di capitale da 120 milioni

20

LEGGO (F.Balzani) – Il Cda della Roma ha approvato ieri pomeriggio il bilancio, chiuso lo scorso 30 giugno con un risultato economico consolidato in negativo per 42 milioni (quello del 2016 era di 14) da sottoporre poi all’assemblea dei soci il 26 ottobre, quando sarà dato il via anche all’aumento di capitale fino a un massimo di 120 milioni. Nella nuova picchiata pesa la mancata partecipazione alla Champions nella passata stagione, che ha fatto scendere i ricavi sotto la soglia dei 200 milioni. Impietoso il confronto con i 562 milioni di fatturato della Juventus.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

20 Commenti

  1. La gestione finanziaria è pessima nonostante plusvalenze a gogo ‘.
    I maghi del merchandising dovevano essere invece non riescono a trovare neanche uno sponsor da mettere in mostra sulla maglietta.

  2. gestione fallimentare, ha aumentato i costi senza riuscire se non di pochissimo ad aumentare i ricavi. Dal punto di vista sportivo la roma americana non ha vinto nulla ed abbiamo fatto figuracce epocali in europa, dal punto di vista finanziario i conti parlano da soli, dal punto di vista delle strutture (patrimonio) sono aggrappati alla speranza dello stadio ed hanno creduto nelle capacità dell’attuale giunta, che invece sta solo portando avanti il brodino tanto sanno solo dire no a tutto, dal punto di vista marketing tanti dirigenti cambiati ma nessun risultato, e soprattutto dal punto di vista delle fidelizzazione dei tifosi, allo stadio si vede solo qualche straniero, ma nessun vero ricambio di tifosi romani. Hanno ridotto talmente male la roma, togliendo la passione, che la base del tifo è ridotta se ti dice bene a 20.000-30.000 spettatori fedeli. Vattene, prima lo fai e meglio è per tutti

    • Er problema che non hai detto ……. a parte la Lazio che doveva fallire visti i debiti. (È stata solo una cosa politica di lotito) …… le altre cioè Milan e inter in primis hanno tipo 300 milioni di debiti…… per cui solo Lazio e squadre come Sassuolo udinese (con lo stadio) Sampdoria , cioè di media classifica, hanno i bilanci a posto…….. con lo stadio da solo sono 50 milioni di euro in più…… in più pensa agli sponsor con lo stadio nuovo…… in più pensa alle spese in meno con lo stadio tuo…..(solo L olimpico costa 3 milioni di euro L anno se non sbaglio….)…… da cosa nasce cosa….. ma tanti de voi so ottusi……… forza Roma!!!!! Anche co 500000 miliardi de debiti!!!!!!

  3. Luca non sarà forse che offrono troppo poco per il marchio giallorosso? No hai ragione tu, grande mago finanziario! Chissà quanti azioni e/o partecipazioni hai e quanti segreti conosci di quel mondo. Vorresti insegnare a Pallotta a fare affari? Proponiti, chissà che tu sia davvero interessante. In ogni caso Forza Roma!

  4. I tifosi ignoranti non capiscono che il problema non è Pallotta per il rosso di bilancio, il problema è che attualmente per i ricavi che ha la Roma non potrebbe sulla carta sostenere l’attuale monte ingaggi e quindi non potrebbe essere così competitiva come lo è stata negli ultimi 3-4 anni.. E non c’entra non avere un main sponsor perchè stiamo parlando di 10-12 milioni all’anno che ti aiutano ma non risolvono affatto il problema.
    Il problema è la mancanza di uno stadio di proprietà (che non a caso Pallotta vuole fare da 5 anni) che la politica romana non vuole far costruire.
    A questo punto per essere comunque competitivi, senza gli introiti di una Juventus, due sono le strade :
    1) O hai c*** come il Napoli che prende i Mertens i Callejon i Ghoulam ecc a 4 lire (e nel frattempo ti becchi le critiche dei tifosi ignoranti che te li catalogano subito come pippe) realizzando nel frattempo plusvalenze (Higuain, Cavani, Lavezzi ecc ecc) e ritrovandosi dopo 3-4 anni una squadra (e soprattutto un allenatore) competitiva per competere per lo scudetto.
    2) Tieni comunque alti i costi di gestione (come fa la Roma che ha più del doppio dei costi di gestione e di ingaggio del Napoli) e poi vai avanti di plusvalenze quando capita e ricapitalizzazioni per non incorrere in multe e penalizzazioni dalla UEFA.

    Finchè non avremo uno stadio di proprietà che comporta notevoli introiti sarà questo l’andazzo, quindi piuttosto che fare le capre ignoranti che si scagliano senza motivo su un Pallotta costretto a ricapitalizzare ogni 6 mesi prendetevela con chi veramente sta facendo il male della Roma : la politica romana!

  5. Guarda caso SPARITI sui commenti della Vittoria della Roma a Milano.. .appaiono come un virus per lanciare Merda sul mio presidente sulla mia squadra…i soliti noti ELC..JONE LALLOPUZZAPECORINO LUCA DA FORMELLO…LO STRACCIONE AMERICANO FA LA TERZA RICAPITALIZZAZIONE CON I SOLDI SUOI MA PER QUESTI GENI DEL PENSIERO FORMELLESE …È FALLIMENTO TOTALE…MA CHE PENSATE CHE I TIFOSI DELLA ROMA SU QUESTO SITO SO SCEMI…NON VEDONO CHE COMMENTATE SOLO PER ATTACARE LA SOCIETÀ…CHE NON FATE MAI UN COMNENTO A FAVORE…AVETE PURE POCA INTELLIGENZA…DAI TORNATE SU BURINONEWS DOVETE SIETE STATI NEGLI ULTIMI GIORNI A COMMENTARE LA VOSTRA SSPIGIAMATI

      • A LALLOPUZZAPECORINO Ce vo ER coraggio tuo pe di sta STRONZATA.pure Stefano ti ha detto che hai rotto le scatole E NUN TE PARLO DE ALTRI 50 AL GIORNO CHE TE LO DICONO…me pare che presidentuccio lo Po chiama solo un PIGIAMATO.io da ROMANISTA non mi permetterei mai il rispetto per colui che ci ha salvato dalla fine che hanno fatto Napoli Fiorenina e Parma è la prima cosa ….tu da vero FORMELLESE SU UN SITO DE ROMANISTI sputi solo veleno su qualunque cosa faccia la Roma ..nun te pare un Po strano definiriti tifoso della ROMA.. dai sei un COMPLESSATO DAL 1900 è tale rimani….la PUZZA de PECORINO num se leva…MAIIII…

  6. Hai fatto un ragionamento giusto.
    La cosa più grave tra i tanti disastri che hanno combinato e che qui non si vede più il ricambio generazionale,la Roma a Roma non tira più come una volta.
    Gravissimo.
    Il calcio business questo ha portato,ma d’altronde non ti danno il tempo di affezionarti ad un calciatore,che già se lo sono venduto.
    Per esempio uno come Salah poteva diventare mito e fare innamorare molti tifosi è durato dal tramonto all’alba.
    Gravissimo.

  7. Luca, guarda che Salah era di passaggio qui a Roma e non sarebbe mai potuto diventare un mito giallorosso. E’ tornato da dove era partito, per sua precisa volontà! Davvero pensi che avrebbe rifiutato tutti quei soldi per diventare il tuo mito qui a Roma? Davvero?

  8. Prima leggo i commenti sotto all’articolo: “Stadio della Roma. “Ponte di Traiano unica soluzione per evitare il…” e poi leggo tanti di questi. Eccolo dov’è il problema. Finché ci sono certi ragionamenti in giro, non si crescerà mai. Lo stadio ci vuole, punto. Altrimenti avremo sempre i conti in rosso. Poi Pallotta andrà via (per buona pace di molti) e non ci resteranno che i tanti Ferrero o chi piace sperperare denaro per cinque sei anni, ma senza il potere alle spalle di fare un cambiamento (lo stadio appunto). Ora esiste questa possibilità, che sia sfruttata.

  9. Se posso intervenire nella questione, dato che ho una certa esperienza di 35 anni in fatto di finanza, dico che i 42 milioni sono tutti ascrivibili alla mancata qualificazione Champions dello scorso anno. Anche se, speriamo di no, non dovessimo finire tra le prime 4 nel 2018, il bilancio al 30/06/2017 sarà nettamente migliore perché fare i gironi di CL vale 10 volte vincere la coppetta EL. Poi mi sono stancato della tiritera, non abbiamo vinto nulla, zeru tituli, voi romanisti infinocchiati da Mourinho e dai laziali che, guarda caso negli anni ’80, quando la Coppa Italia durava 6 mesi ed era un torneo vero, non contava nulla, perché lo vinceva quasi sempre la Roma e loro erano in serie B. Ora di incanto la Supercoppa (1 partita estiva) vale più del girone di Champions League. Mettiamoci d’accordo basta dire a Di Francesco vinci tutti gli anni e la supercoppa Italiana e arriva pure al 12 posto in campionato e state tranquilli in un paio di anni, il fallimento sarà completo. Se la Roma è in CL ed affronta Chelsea e Atletico Madrid e non squadre sconosciute dal nome impronunciabile è proprio grazie ai piazzamenti sudatissimi ai vertici del campionato italiano. Vincere Vincere, in 90 anni abbiamo vinto solo 3 volte questa è la realtà! Pertanto sui piazzamenti il romanista è l’ultimo a doverci sputare sopra. Perché i laziesi dicono “alzata la Supercoppa ora andiamoci a prendere il quarto posto” perché non conta niente? Il primo obiettivo è l’ingresso in Champions’, le altre coppette se arrivano è meglio ma non a scapito di quanto sopra, sarebbe un disastro!

  10. Ma qui il discorso è uno solo finché si venderanno i calciatori importanti che per la squadra sono decisivi,lo scudetto non si vincerà mai.
    Mettiamo questo anno esplode Pellegrini, siccome c’ha la clausola a quaranta, via parte Pellegrini?
    Ma non scherziamo per favore e non giustifichino sempre simili nefandezze.

  11. Sui numeri lascerei stare
    Abbiamo una piu che buona squadra queste due partite possono darci la misura delle ns potenzialita anche se mancano schick emerson e karsdorp e almeno 1 mese servira per vederli giocare bene. Li avessimo avuti per queste due partite parleremo di altro per es della var che per inter e juve non vale

  12. Lazio e Atalanta docet vendono tutto cio’ che porta plusvalenza e rimangono competitive
    Pero’ contrariamente alla Roma reinvestono solo una piccola parte e, alla fine, possono portare a casa trofei minori, ma, alla fine in campionato restano fuori dalle posizioni che contano in termini di ricavi. Pensate che una vittoria nel girone di CL equivale a una vittoria in finale di EL. Anche se poi attraverso quest’ultima, si puo’ entrare in Champions’.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here