Allenamento As Roma. Scarico per chi ha giocato contro la Samp, individuale per Gonalons e Schick

6

ALLENAMENTO AS ROMA – La Roma, dopo il giorno di riposo concesso da mister Di Francesco, torna ad allenarsi nell’indifferenza assoluta dei tifosi. Inizia così la settimana di preparazione al match contro il Verona. Non scende in campo Emerson, prossimo al passaggio al Chelsea. La squadra si divide in due gruppi: scarico per chi ha giocato la sfida contro la Sampdoria, in campo invece tutti gli altri. Lavoro individuale per Gonalons, Karsdorp e Schick.

Prossimo impegno: Hellas Verona-Roma (23° turno di Serie A, domenica 4 febbraio ore 12.30, Stadio Bentegodi).

ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 4 Nainggolan, 16 De Rossi, 7 Pellegrini; 92 El Shaarawy, 9 Dzeko, 8 Perotti.
A disp.: 28 Skorupski, 18 Lobont, 5 Jesus, 15 H.Moreno, 25 Peres, 30 Gerson, 6 Strootman, 48 Antonucci, 17 Under, 23 Defrel.
All.: Di Francesco

BALLOTTAGGI: Pellegrini-Strootman, De Rossi-Strootman, El Shaarawy-Under, Perotti-Under
IN DUBBIO: –
INDISPONIBILI: 26 Karsdorp (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro), 3 Luca Pellegrini (frattura della rotula sinistra), 21 Gonalons (problema al gemello), 14 Schick (trauma distrattivo al muscolo retto femorale)

DIFFIDATI:  20 Fazio, 4 Nainggolan, 16 De Rossi
SQUALIFICATI: –

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. Mi chiedo come facciano i dirigenti e lo stesso Di Francesco a pretendere l’attaccamento alla maglia. Il mister ha passato un’estate intera a parlare di senso di appartenenza, ai colori, alla maglia, alla citta, poi da Boston il nostro pseudo presidente mette il cartellino al collo con su scritto vendesi a tutti i giocatori… mi chiedo come possano rendere al meglio! Sono stato sempre critico con la maggior parte dei giocatori per scarsa personalità ma a gennaio la dirigenza ne ha fatte di tutti i colori. Come recuperare giocatori come Dzeko e Nainggolan già scaricati da Pallotta?

    • Semplicemente ricordandogli quanto prendono a fine mese. Io concordo che la mossa della dirigenza è stata una follia, ma finiamola a considerare questi giocatori dei bambinetti inesperti che una volta saputo che sono sul mercato vanno in depressione. Anzi, sapendo che tutti possono andare via con una offerta giusta, dovrebbero correre il doppio sperando di essere notati dalle grandi squadre. Solo qui a Roma hanno bisogno dello psicologo, ma non sarà che li osanniamo troppo e gli diamo troppa importanza? Allora le squadre come l’udinese o l’atalanta dovrebbero retrocedere ogni anno, visto che li i calciatori sono per forza destinati ad essere ceduti alle grandi..invece mi pare che giocatori modesti fanno grandi annate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here