PAGELLE ROMA PSG – Debutto amaro per la Roma nell’International Champions Cup contro il PSG. La squadra di Di Francesco infatti, è uscita sconfitta per 4-6 dopo la lotteria dei calci di rigore. Nei tempi regolamentari è stato Sadiq a pareggiare i conti nella seconda frazione, dopo il vantaggio parigino al 36′ con l’ex Marquinhos.

ALISSON 6. Sul gol di Marquinhos non può nulla, gestisce bene e senza sbavature le altre occasioni dei francesi. Intuisce alcuni rigori, senza però riuscire a pararli.

BRUNO PERES 6,5. E’ sicuramente uno dei migliori. E’ in forma e si vede, ha voglia di dimostrare di aver voltato pagina rispetto allo scorso anno. Buone le discese ed i cross a cercare Dzeko. Oltre ad Alisson, è l’unico a restare in campo fino alla fine ed infatti, nella ripresa, cala inevitabilmente.

MANOLAS 6. A tratti distratto e passivo nelle incursioni in area dei francesi. Prende la sufficienza per l’ottimo salvataggio su Jesé lanciato verso la porta.

JUAN JESUS 6. Sbaglia poco o nulla sia da centrale che da terzino.

MORENO 5,5. Che il terzino sinistro non sia il suo ruolo si vede e se ne accorgono anche i giocatori del PSG che sfondano spesso dalla sua parte. Colpevole sul gol di Marquinhos.

STROOTMAN 5,5. Appena tornato dalle vacanze non ci si poteva aspettar molto, ma nel complesso la sua, è una prestazione alquanto anonima.

GONALONS 6. Gioca molti palloni e ne sbaglia pochissimi, gestisce con ordine e senza strafare.

PELLEGRINI 6. Il ragazzo ha stoffa e si vede lontano un miglio, cerca sempre la giocata illuminante e di rendersi pericoloso. Sbaglia però qualche pallone di troppo.

ITURBE 5. Sempre la stessa storia: tanto impegno, ma il risultato è scarso apparendo come al solito frenetico e confuso.

DZEKO 6. Non gli capitano molti palloni per essere pericoloso, ma in alcune circostanze dimostra di essere già in un buon stato di forma.

PEROTTI 6. Si va spesso a cercare e prendere la palla. Prova spesso l’1 vs 1 e si guadagna anche un calcio di rigore, che però l’arbitro non concede.

Dal 1’st FAZIO 5.5. Soffre gli inserimenti di Matuidi e proprio da una sua ingenuità, il centrocampista francese ha l’occasione per il 2-1, fortunatamente sciupata.

Dal 1’st CASTAN 6. Un tempo praticamente senza sbavature per il brasiliano. Buon segnale, dopo qualche errore di troppo nello scorso test con lo Slovacko.

Dal 83′ SECK ng. Entra al posto di Juan Jesus.

Dal 1’st GERSON 6. Forse meriterebbe mezzo voto in più per il delizioso assist servito a Sadiq in occasione del gol, ma pesa l’errore dal dischetto e la lentezza con cui gestisce il gioco in alcuni momenti della partita. Comunque il brasiliano dà segni di vita e questo è senza dubbio un fattore importante.

Dal 1’st NAINGGOLAN 5.5. Vale lo stesso discorso di Strootman, con un tempo giocato in maniera abbastanza opaca da parte del ‘Ninja’.

Dal 16’st DE ROSSI 6.5. E’ il padrone del centrocampo e si vede. Bene in cabina di regia, sfiora il gol con una bella punizione.

Dal 1’st TUMMINELLO 6. Da esterno fa leggermente fatica. Serve una gran palla a Sadiq.

Dal 1’st SADIQ 7. Il migliore in campo, disputa un grande secondo tempo. Aldilà del gol, sembra essere in grande condizione fisica, ne è testimonianza la galoppata con cui si guadagna un calcio di rigore, che però l’arbitro decide clamorosamente di non assegnare.

Dal 16’st ANTONUCCI SV. Entra al posto di Perotti, ma non tocca praticamente mai palla.

DI FRANCESCO 6. Periodo utile per provare, sperimentare e dare un’impronta della propria idea di calcio alla squadra. Qualcosa si comincia a vedere: l’azione inizia sempre dalla difesa, i reparti sono corti e si cerca spesso di mandare in profondità la punta. Ma come lui stesso ha detto in conferenza stampa ‘c’è ancora tanto lavoro da fare’.

Alessandro Tagliaboschi

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 COMMENTO

  1. Tutto sommato, non male la prova, specialmente il secondo tempo. Bravi Peres e Pellegrini. Serve un terzino a sinistra. Non ho visto bene Castan, purtroppo.

LASCIA UN COMMENTO