D’ALESSANDRO. La freccia giallorossa si rilancia a Verona

0
(foto Getty images)


MARCO D’ALESSANDRO

Considerato unanimemente uno dei talenti più cristallini fuoriusciti dal settore giovanile della Roma negli ultimi tempi, Marco D’Alessandro, ala destra tutta tecnica e velocità, classe 1991, a soli 20 anni, è già alla terza stagione di calcio professionistico vero, impegnato in quelle peregrinazioni lungo lo stivale che una volta si chiamavano “farsi le ossa”. Nel Campionato 2009-2010, a 18 anni, in piena età da Campionato Primavera, D’Alessandro si trasferisce in prestito al Grosseto dove si mette in luce come uno dei migliori talenti della Serie B: racimola ben ventinove presenze e realizza anche una rete. In Toscana fa talmente tanto bene che l’estate scorsa lo richiede Ventura per il suo Bari dei miracoli in Serie A: D’Alessandro però incappa nella disgraziata stagione dei pugliesi e ha poco spazio (11 le presenze in Campionato). A metà stagione torna così in Serie B per sei mesi, a Livorno: per lui tredici presenze con la maglia amaranto.

Quest’anno il passaggio in prestito al Verona, sempre in cadetteria. Dopo un paio di presenze subentrando dalla panchina, ieri per D’Alessandro c’è stato l’esordio da titolare al Bentegodi nell’anticipo contro il Padova. La scelta di Mandorlini è stata ampiamente ripagata con D’Alessandro tra i migliori in campo e autore, con uno splendido destro al volo, della rete del momentaneo 2-1 per gli scaligeri (poi gli ospiti hanno pareggiato con gol di Cacia).

Una prestazione e un gol che rilanciano le quotazioni di D’Alessandro anche nella Nazionale Under 21 di Ciro Ferrara, che lo vede sempre tra i convocati, dopo aver fatto tutta la trafila delle selezioni giovanili azzurre.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here