NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

CONFERENZA STAMPA SPALLETTI – Alla vigilia della sfida con l’Inter, Spalletti ha parlato in conferenza stampa, sottolineando la forza degli avversari: “Hanno trovato degli equilibri. E’ tanto che vincono, siamo pronti ad affrontare una squadra vincente” ed esaltando il lavoro svolto dalla società giallorossa e dal sindaco Raggi sull’accordo relativo allo stadio: “E’ un risultato che dà forza alla città, è una questione di valore e di crescita della città. Sapevo che la questione era in buone mani, Baldissoni lo conosco bene, mi aspettavo la disponibilità del Sindaco, riuscire a trovare la soluzione corretta per tutti è il massimo del risultato. Bravi a tutti. Lo Stadio si fa in 3-4 anni. Per la società è un traguardo importante, è il traguardo a cui ambiscono tutte le società“.

MANOLAS RECUPERA – Il difensore Manolas recupera dal lieve problema fisico che lo aveva costretto ad uscire dal campo giovedì contro il Villarreal ed è regolarmente a disposizione per la sfida con i nerazzurri. Nell’elenco dei convocati, l’unico escluso è il lungodegente Florenzi.

LE PAROLE DI PIOLI – Il tecnico dell’Inter, Stefano Pioli, ha presentato così la gara del Meazza con i capitolini: “Di solito si parla di spareggio quando si è a pari punti. Stiamo rincorrendo e sappiamo che le partite così pesano ancora di più“.

STADIO, LA SITUAZIONE – Generale soddisfazione da parte di tutte le forze politiche ed imprenditoriali relativamente all’approvazione del piano stadio annunciato ieri dal sindaco capitolino. Anche l’U.T.R. ha svolto in mattinata una manifestazione per promuovere il progetto. Se non ci dovessero ostacoli amministrativi o burocratici nell’approvazione del progetto a Tor di Valle, i proponenti contano di poter posare la prima pietra già entro l’anno in corso, con calcio di inizio nella stagione 2019-2020. Tuttavia resta da superare l’ostacolo posto dalla Soprintendenza sul vincolo relativo all’Ippodromo di Tor di Valle.  Dall’avvio del procedimento che si chiude dopo 120 giorni, i proponenti del progetto hanno 80 giorni di tempo per le loro osservazioni.
In serata sono arrivate anche le dichiarazioni del dg Baldissoni al Tg1: ““Abbiamo fatto un grande sforzo per ridurre volumetria complessiva. Tempi? Anche inferiori ai 3 anni, quindi siamo fiduciosi che potendo partire il prima possibile di riuscire ad aprire per il 2019, ma non al più tardi del 2020/2012“.

VERSO LAZIO-ROMA – L’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi parla del nuovo stadio della Roma e del futuro impianto biancoceleste, con un occhio anche al match di Coppa Italia di mercoledì: “Stadio della Roma? È una notizia che mi fa piacere. Lazio e Roma rappresentano la città, è un obbligo che entrambi i club abbiano lo stadio di proprietà. Non pensiamo al derby“.

ROMA PRIMAVERA – Pesante tonfo della Roma Primavera in casa del Novara. I giallorossi di Alberto De Rossi sono stati sconfitti in trasferta per 6-3 e perdono ulteriore terreno dalla capolista Inter, distante ora sette punti.

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – Tema centrale sulle frequenze radiofoniche capitoline, la realizzazione del nuovo stadio della Roma. Sandro Sabatini a Radio Radio ammette: “Al netto di tutte le discussioni, è una grande cosa per Roma e per la Roma“. Dello stesso avviso Dario Bersani a Tele Radio Stereo: “L’importante è che la Roma avrà una nuova casa. Il merito dello stadio è solamente di James Pallotta e Mauro Baldissoni“. Più riflessivo Roberto Renga a Radio Radio: “Il vincolo dell’ippodromo ve lo ricordate? È ancora in piedi. Quante opere pubbliche verranno tagliate? Ancora non si sa. Calma perché ancora ci sono delle cose in piedi, dei problemi da sistemare“.

Paolo Sabatini

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO