Roma-Sassuolo: E come emozioni, N come novanta

0

ROMA SASSUOLO DALLA A ALLA Z – Ultimo impegno del 2017 per la Roma di Eusebio Di Francesco, che allo Stadio Olimpico affronta il suo passato, vale a dire il Sassuolo di Beppe Iachini. I giallorossi devono dimenticare al più presto la sconfitta dell’Allianz Stadium con la Juventus, mentre i neroverdi vogliono dare continuità agli ottimi risultati dell’ultimo periodo. Romanews.eu vi racconta la marcia d’avvicinamento al match tramite una passeggiata tra le varie lettere dell’alfabeto, rigorosamente dalla A alla…Z…

A come Anno nuovo – Ultima partita dell’anno per la Roma quella di sabato 30 dicembre contro il Sassuolo, dopodiché si tornerà all’Olimpico nel 2018: il 6 gennaio arriva l’Atalanta di Gasperini.

B come Berardi – Domani occuperà come di consueto la fascia destra d’attacco, ma il classe 1994 sta vivendo un’annata poco felice. Fin qui solo un gol in campionato in quattordici apparizioni, fallendo ben tre calci di rigore.

C come Cannavaro – Il difensore del Sassuolo ieri è intervenuto per ufficializzare il suo addio al calcio italiano, per voler iniziare il percorso per diventare allenatore. La voglia di allenare di Cannavaro però, è attribuibile anche ad Eusebio Di Francesco, come confessato dallo stesso giocatore: “Sabato incontrerò un allenatore che ho stimato tantissimo. È uno di quelli che mi han fatto accendere la lampadina per voler fare l’allenatore”.

D come Difficoltà – La Roma all’Olimpico contro il Sassuolo non ha mai avuto vita facile: la prima vittoria è arrivata solo nello scorso anno, dopo essere andati in svantaggio con la rete di Defrel. Al di là di questo successo, nelle altre tre sfide sono arrivati altrettanti pareggi.

E come Emozioni – Non sarà di certo una partita come le altre per Eusebio Di Francesco. Il tecnico abruzzese affronterà quel Sassuolo che gli ha permesso di arrivare ad allenare ad alti livelli, con cui ha vinto un campionato di Serie B e raggiunto una storica qualificazione in Europa League. Il mister giallorosso ha confessato in conferenza stampa: “Un amore grande, un percorso bellissimo, ogni volta che rivedo certe persone leggo le interviste e mi emoziono ancora”.

F come Florenzi – Domani il jolly di Vitinia raggiungerà un traguardo importante: le 200 presenze in maglia giallorossa.

G come Gol – Domani allo Stadio Olimpico si affrontano due squadre che non hanno ancora trovato un gran feeling con la rete: il Sassuolo è il secondo peggior attacco del campionato dopo il Benevento con 12 gol, mentre la Roma è il settimo attacco del campionato con solo 28 gol messi a segno. Inoltre, nelle ultime 4 partite sono stati messi a segno appena 2 reti.

I come Intrecci – Negli anni sono stati sempre di più gli intrecci di mercato tra sull’asse RomaSassuolo: nell’ultimo anno sono approdati in giallorosso dal club neroverde Defrel e Pellegrini, ma molti giovani del vivaio capitolino sono stati una scuola importante negli anni basti pensare ad Antei, Politano, FrattesiMazzitelli.

L come Lavoro psicologico – Dopo l’errore di Torino non saranno di certo stati giorni facili per Patrik Schick. Domani scenderà in campo da titolare ed il mister ha confessato di aver lavorato molto con il calciatore, specialmente sotto il punto di vista morale e psicologico, per superare il brutto errore di sabato contro la Juventus, quando al 94esimo si è trovato a tu-per-tu con Szczesny tirando addosso al portiere.

M come Millenovecentonovanta – L’ultima volta che si scese in campo il 30 dicembre fu proprio nell’anno millenovecentonovanta. La Roma sfidò l’Atalanta all’Atleti Azzurri d’Italia, riuscendo a strappare un pareggio per 2-2, dopo essere andati addirittura in svantaggio per 2-0 (Bordin e Caniggia nei primi 25’ per gli atalantini, rimonta giallorossa nella ripresa con l’autogol di Bigliardi e la rete di Giannini).

N come Novanta – Nel 2017 la Roma in Serie A ha disputato 37 partite, raccogliendo la bellezza di 87 punti, frutto di 28 vittorie 3 pareggi e 6 sconfitte. Domani contro il Sassuolo, si punta a raggiungere quota 90!

O come Orsato – Il fischietto della sezione di Vicenza dirige il match in programma sabato 30 dicembre alle ore 15.00 allo Stadio Olimpico viene coadiuvato dagli assistenti Gori e Battegoni. Sono 24 gli incroci in Serie A tra la Roma e l’arbitro Orsato. Il bilancio con il fischietto veneto conta 10 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte, l’ultima delle quali il 3-1 contro la Lazio dello scorso campionato.

P come Politano – Ex, pericolo numero uno e possibile obiettivo di mercato. Politano rappresenta tutto questo per la Roma. L’esterno offensivo proveniente dal vivaio giallorosso è insieme a Falcinelli il miglior marcatore emiliano con tre reti, oltre ad aver servito anche tre assist. Il 50% dei gol messi a segno fin qui dal Sassuolo quindi, sono venuti dai piedi di Matteo Politano.

Q come Quindici – Il Sassuolo è, con Lazio Milan, una delle tre squadre che non ha ancora subito alcun gol nei primi 15 minuti di gioco nel campionato di A in corso.

R come Riscatto – Di Francesco lo ha scandito forte e chiaro durante la conferenza stampa: “Possiamo solo vincere”. Un solo risultato, la vittoria e i tre punti, per rialzarsi dopo le due sconfitte consecutive, in Coppa Italia contro il Torino ed in campionato con la Juventus.

S come Sassuolo – Il post-Di Francesco per il club di patron Squinzi non si può dire che sia stato facile. Con Bucchi in panchina infatti, pochi risultati e zona retrocessione ad un passo, fino all’arrivo di Iachini che con tre vittorie consecutive è riuscito a rialzare il Sassuolo portandolo al quattordicesimo posto.

T come Tabù – E’ vero, solitamente il Sassuolo mette in grande difficoltà la Roma allo Stadio Olimpico, ma mai a tal punto da veder soccombere la squadra giallorossa. La Roma è l’unica formazione infatti, tra quelle affrontate più di due volte in Serie A, che i neroverdi non hanno mai battuto: cinque successi capitolini e tre pareggi.

U come UTR – E’ stata inaugurata ieri presso i locali della Dolcevita Gallery, la mostra “In nome della rosa – La storia dell’A.S. Roma in 90 formazioni” che celebra l’intero cammino romanista, dal 1927 a oggi. La rosa giallorossa è la protagonista assoluta di questa esposizione di fotografie e cimeli, provenienti dall’archivio dell’Unione Tifosi Romanisti.

V come Vittima – La squadra neroverde è la vittima preferita di Edin Dzeko: il bosniaco ha realizzato tre gol al Sassuolo nelle ultime due sfide in campionato, a nessun’altra squadra, tra le attuali in A, il bosniaco ha segnato maggiormente.

Z come Zero – Sassuolo e Roma sono due delle tre squadre, insieme al Milan, che non hanno ancora guadagnato alcun punto da situazione di svantaggio in questo campionato.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here