Roma-Juventus: duello infinito. 21 cose sul posticipo di Serie A

0

ROMA-JUVENTUS – Trentaseiesima giornata del campionato di Serie A. La Roma ospita la Juventus di Massimiliano Allegri. All’andata fu decisiva la splendida giocata di Higuain che dopo due dribbling trafisse Szczesny imparabilmente. La squadra giallorossa giocherà sapendo già il risultato dl Napoli ma i bianconeri hanno la possibilità di chiudere matematicamente il campionato all’Olimpico. Romanews.eu vi racconta tutte quello che c’è da sapere sul match, tramite tutte le lettere dell’alfabeto, dalla A alla… Z.

A come Assenze. Spalletti dovrà schierare una formazione rivisitata viste le numerose defezioni di Strootman (squalificato) e di Dzeko, due punti cardini della formazione base del tecnico toscano.

B come BBC. La Roma è chiamata a fare bottino pieno ma davanti ha la migliore difesa d’Europa con solo 3 gol subiti in tutta la Champions League.

C come Capitano. Vista il forfait di Dzeko, Totti potrebbe partire titolare domenica sera nel posticipo. L’ultima volta è successo a febbraio in Coppa Italia contro il Cesena.

D come De Rossi. Il centrocampista è pronto a firmare il rinnovo biennale. Su di lui però erano vigili i bianconeri, intenzionati a ripetere un colpo alla Pirlo.

E come El Shaarawy. Il faraone è in grande forma nell’ultimo mese. Con il tridente leggero il giocatore chiave del big match potrebbe essere proprio lui e avverte: “contro la Juventus vietato fallire”.

F come Forze Fresche. I giallorossi sono una delle squadre che hanno segnato di più con i giocatori entrati a gara in corso. Potrebbe essere questa la carta vincente da giocare per scardinare il baluardo juventino.

G come Glik. Hanno fatto discutere le dichiarazioni del difensore polacco dopo la semifinale di Champions League, il quale ha affermato che i bianconeri vengono sempre aiutati dagli arbitri.

H come Higuain. All’andata decise proprio una rete dell’argentino. Il duello con Dzeko in classifica marcatori prosegue: il bosniaco si accomoderà in tribuna per infortunio mentre Higuain potrebbe partite dalla panchina.

I come Intensità. L’unico modo per poter impensierire la squadra di Allegri sarà tramite un ritmo di gioco alto e una squadra corta, pronta a coprire tutte le zone del campo.

L come L’Arbitro del Match. Sarà Luca Banti a dirigere il match dell’Olimpico. Per il fischietto di Livorno sarà la terza sfida tra giallorossi e bianconeri, dopo quella di Coppa Italia finita 3-0 per la squadra di Conte nel 2012 e quella di campionato terminata 1-0 con gol di Paulo Dybala nel 2016, entrambe allo Juventus Stadium. Gli assistenti saranno Tonolini e Manganelli, assistenti di porta Mazzoleni e Giacomelli, quarto uomo Paganessi.

M come Marchisio out. Doveva essere lui il sostituto di khedira ma il suo impego è in forse a causa di un affaticamento muscolare alla coscia sinistra. In caso di forfait al suo posto Rincon.

N come Nainggolan a tutti i costi. Il belga, in gruppo nell’allenamento odierno, potrebbe essere rischiato vista l’importanza della partita. Decisiva la rifinitura di domani.

O come Olimpico. Molto importante per spingere la squadra alla vittoria sarà la cornice di pubblico presente sugli spalti e la Curva Sud. Ad oggi sono stati venduti 30mila biglietti.

P come Pjanic. L’ex numero 15 della Roma a causa del suo trasferimento in estate a Torino e a causa di qualche dichiarazione sopra le righe, con molta probabilità subirà un’accoglienza poco piacevole da quelli che per 5 anni sono stati i suoi tifosi.

Q come Quanto Valore in Campo. La grandezza delle due squadra si vede anche nei numeri: i bianconeri dominano questa speciale classifica con un valore della rosa che si assesta sui 450 milioni. Roma terza, poco distante dal Napoli, a 306 milioni.

R come Rivale Storica. Il duello infinito tra le due squadre risale al secolo scorso ma negli ultimi anni, almeno sul campo, si è riacceso ma ad avere la meglio però a fine stagione sono stati sempre gli juventini.

S come Scudetto. La Juventus con un pareggio potrà festeggiare il suo sesto scudetto consecutivo, impresa mai riuscita a nessuna altra squadra del nostro campionato e potrebbe festeggiarlo proprio nello stadio della rivale diretta al titolo.

T come Turnover. Viste le finali imminenti di Coppa Italia e di Champions League la Juventus potrebbe presentarsi all’Olimpico senza diversi titolari, lasciando spazio alle seconde linee.

U come Una Vittoria. Questo è il bottino di Spalletti nei 22 precedenti contro la Juventus. Decisamente poco auspicabile visto che la Roma è chiamata ad un unico risultato: i 3 punti. 3 pareggi e ben 18 sconfitte nelle restanti partite.

V come Valzer delle Panchine. Allegri o Spalletti? Uno dei due potrebbe innescare, in estate, l’effetto domino delle panchine. Chi sarà il primo a muovere lo scacchiere?

Z come Zona Gol. Le due squadre occupano il secondo posto (la Roma) ed il terzo (la Juve) degli attacchi più prolifici della Serie A.

Michela Santoboni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here