Roma-Spal per interrompere la maledizione degli ultimi 30 minuti

0

ROMA-SPAL NUMERI E CURIOSITA’ – Trentuno punti contro 10. Se si guarda la classifica sembra non esserci partita tra Roma e Spal, avversarie nell’anticipo di campionato di oggi alle ore 18.30 sul terreno dell’Olimpico. I giallorossi in casa hanno raccolto finora 15 punti, i ferraresi in trasferta un solo punticino con l’Atalanta (1-1).

I GOL DELL’ULTIMA MEZZ’ORALapadula domenica ha pareggiato su rigore al 70′, la settimana precedente Immobile aveva bruciato Alisson, sempre su rigore, al 71′. Quello di prendere gol negli ultimi 30 minuti sta diventando un’abitudine insana della Roma che, non a caso, ha nel lasso di tempo tra il 60′ e il 90′ il periodo della gara in cui ha subito più reti in questa prima parte di campionato. Tra il 60′ e il 75′ ha incassato 3 gol (il 33% del totale) e tra il 75′ e il 90′ altri 3 dei 9 totali subiti dai giallorossi.

LA SQUADRA DI CAPELLO – Prima di approdare alla Roma da giocatore, Fabio Capello, militò proprio nella Spal, nel cui settore giovanile si formò per poi esordire in Serie A nella stagione 1963-1964. Rimane nella terra degli Este due stagioni nelle giovanili e poi 3 campionati di A, da regista. Nel ’67 viene acquistato per 260 milioni di lire dalla Roma.

BILANCIO NEGATIVO IN TRASFERTA – La Spal ha perso 5 delle ultime 6 partite in trasferta in Serie A. Se ci mettiamo poi che ha concesso almeno 2 gol in 5 delle ultime 6 gare esterne… Insomma lontano da Ferrara soffrono da morire.

SOLO UN GOL DI SCARTO – La squadra di Di Francesco non segna molto all’Olimpico – 11 su 24 le marcature totali in casa –  dove ha perso l’ultima volta il 14 ottobre al cospetto del Napoli (0-1): ha vinto con un solo gol di scarto in tutte le ultime 3 partite in casa di campionato, con Crotone (1-0), Bologna (1-0) e Lazio (2-1).

QUEL ROMA-SPAL DEL ’68 CON REJA IN CAMPO – Era la stagione 1967-68 e nella capitale sbarcava la Spal di mister Petagna. In rosa c’era anche l’ex allenatore della Lazio, Edy Reja, che ha vestito la maglia ducale da quando aveva appena 17 anni. Era la Roma dei Losi e dei Taccola: finì 1-1 con autogol al 32′  di Righetti e pareggio al 74′ di Rozzoni per gli ospiti.

E’ TORNATO IL PAREGGIO – Con l’1-1 contro il Genoa di domenica, la Roma è tornata ad incrociare il pareggio che le mancava da 18 partite, dall’aprie del 2017 contro l’Atalanta.

LA VENA DEL FARAONEEl Shaarawy sembra essere uno dei più in forma della rosa di Di Francesco: ha segnato due gol e fornito un assist nelle ultime quattro presenze in campionato.

RECORD DI LEGNI – Se c’è un record che i giallorossi non vorranno difendere è proprio quello dei pali colpti. Con quello di Strootman a Marassi, sono 12 i legni centrati finora dalla Roma, più di ogni altra squadra in questo campionato.

Giulia Spiniello

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here