News della giornata. Ottimismo da Nyon, De Rossi ancora in dubbio. Alisson: “Penso solo alla Roma”

1

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un unico articolo: buona lettura!

ALISSON – L’estremo difensore verdeoro ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport toccando numero argomenti tra cui, chiaramente, il suo ottimo periodo di forma: “Per me è normale, è il mio lavoro ed è quello che pensavo di fare quando sono arrivato qui. Quest’anno ho potuto giocare di più, lavoro tutti i giorni per aiutare la squadra e sta andando bene”. Alisson ha inoltre analizzato il recente momento della squadra “Roma in crisi? Prima di tutto non abbiamo lasciato entrare qui dentro la crisi, noi calciatori dobbiamo ragionare con la testa e stare tranquilli se il risultato non viene. A volte abbiamo sbagliato troppo ma ne siamo consapevoli. Col Verona è andata bene e abbiamo vinto, ci siamo messi in difficoltà con il rosso a Pellegrini. Abbiamo lavorato però anche sull’inferiorità numerica e loro non hanno mai tirato. E’ importante per la crescita della squadra, dobbiamo continuare a lavorare forte e lo abbiamo fatto anche quando i risultati non venivano. Il calcio è così, si perde anche, e dobbiamo ragionare su questi punti.”

UEFA – Stamattina BaldissoniGandini e Francia hanno incontrato l’UEFA illustrando nel dettaglio i conti della società degli ultimi anni, che hanno portato la Roma a sforare uno dei paletti del Fair Play Finanziario pattuiti nel “settlement agreement” del 2015: il club giallorosso non ha rispettato il pareggio di bilancio che era richiesto a giugno 2017. Nella peggiore delle ipotesi, la Roma riceverà una sanzione economica e in aggiunta, al massimo, una restrizione della rosa per le competizioni europee. Nonostante ciò, la strategia del club non cambia e a giugno ci sarà bisogno di almeno un’altra cessione. Per far quadrare i conti sarà importante il main sponsor, Turkish Airlines in pole, con la chiusura prevista prima della fine della stagione.

QUI TRIGORIA – La Roma torna in campo per la seduta mattutina in vista della sfida di domenica sera allo Stadio Olimpico contro il Benevento.  Per Di Francesco i problemi di formazione sono legati soprattutto al centrocampo, l’allenatore abruzzese infatti può contare ad oggi solo su Gerson e Strootman con De Rossi che tenterà fino all’ultimo di recuperare. Il capitano della Roma, anche oggi a parte, svolgerà domani il provino decisivo. La squadra ha iniziato la seduta alle ore 11:00 dedicando la prima parte in sala video. Successivamente si è divisa tra palestra e campo. Continuano il loro percorso individuale Patrick Schick, Maxime Gonalons e Jonathan Silva. In attacco i dubbi di formazione sono legati al tridente alle spalle di Dzeko: sicuri di una maglia sono Defrel ed Under, mentre rimane vivo il ballottaggio tra El Shaarawy e Perotti.

SENTI CHI PARLA – Ai microfoni di Centro Suono Sport Max Leggeri fa un pronostico sulla sfida di domenica sera tra Roma e Benevento: “Loro sono già condannati alla retrocessione, è difficile caricare di straordinari significati la gara di domenica sera: se la Roma fa il suo batte le streghe campane dieci volte su dieci”. Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo si concentra invece sulla formazione: “Dietro Dzeko potrebbe giocare Defrel, Di Francesco non vede molto Perotti in quella posizione di trequartista. Sarebbe stata la posizione di Gerson ma il brasiliano dovrà giocare in mediana. Prima o poi anche Defrel dovrà dare qualcosa a questa squadra. Non può essere quello che ha fatto vedere fino ad ora”

                                                                                                             Gianmarco Ricci

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Visto l’episodio del rigore tolto alla Fiorentina? A noi contro la Samp due volte hanno evitato di tornare a guardare prima per annullare il rigore pro Samp (a Genova) e il gol all’olimpico (per il fallo fischiato a Florenzi che invece era fallo su Florenzi).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here