NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un unico articolo: buona lettura!

DI FRANCESCO – Eusebio Di Francesco, alla vigilia del match contro l’Inter, interviene in conferenza stampa per presentare la sfida contro i nerazzurri. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni: “Domani mi aspetto maggiore qualità e di migliorare anche dal punto di vista offensivo. Chi terzino destro? Deciderò solo oggi pomeriggio. Valuterò, ma non possiamo modificare totalmente questa squadra, non cambierò tantissimo. Florenzi sarà sicuramente convocato, si allena con noi da poco e la condizione non è ottimale. A gara in corso mai dire mai. Karsdorp? E’ in un’ottima fase di recupero con la speranza di poterlo utilizzare contro la Chapecoense. Questo è l’obiettivo che ci siamo prefissati con la possibilità di averlo a disposizione nella trasferta contro la Sampdoria”. Sono 23 i calciatori convocati da Eusebio Di Francesco per la sfida di domani contro l’InterEcco la lista diramata dal tecnico giallorosso.

SPALLETTI – Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida contro la Roma, interviene in conferenza stampa per presentare la gara contro i capitolini. Questo un estratto delle sue parole: “Torno in un posto che non mi è indifferente. Roma è una città, un gruppo di giocatori ai quali ho voluto bene. Ho instaurato un rapporto professionale di altissimo livello, ci vado con tutto l’entusiasmo possibile. Poi possono accogliermi come vogliono. Se incontro Francesco sono contento di abbracciarlo e di salutarlo. Fra me e lui non ci sono conti in sospeso, almeno da parte mia. Sarà un piacere ritrovarlo”. Sono 24 i calciatori convocati da Spalletti per la partita Roma-Inter in programma domani sera allo stadio Olimpico. Ecco la lista diramata dal tecnico nerazzurro.

SCHICK – Il futuro di Patrick Schick prende forma. Dopo il mancato trasferimento alla Juventus per un problema riscontrato durante le visite mediche, ora l’attaccante della Sampdoria ha il via libera per tornare a giocare. Sul talento classe ’96 è forte l’interesse della Roma che nella giornata di ieri sembra aver sorpassato l’Inter: decisivo l’incontro di Monchi e Baldissoni con gli agenti del calciatore. Offerto al giocatore un quinquennale a 2 milioni di euro, mentre alla Samp 6 milioni di euro per il prestito, 14 il prossimo anno e il resto nei successivi 5 anni, per una cifra complessiva che si aggira intorno ai 40 milioni, divenendo dunque l’acquisto più costoso della storia della Roma. I nerazzurri, intanto, sembrano essersi defilati. Sulle tracce del talento ceco, invece, sembra essere tornata alla carica la Juventus, che nella giornata di oggi ha incontrato gli agenti del giocatore: secondo le ultime indiscrezioni, Schick potrebbe anche decidere di rimanere un anno a Genova e trasferirsi in bianconero nel 2018. Il PSG resta alla finestra. In serata previsto un incontro tra l’entourage dell’attaccante e la dirigenza blucerchiata che potrebbe portare a sviluppi importanti nella trattativa.

ESCLUSIVA TUMMINELLO – Dopo aver disputato un ottimo precampionato con la Roma – suo è stato il gol partita nell’amichevole contro il Tottenham – Marco Tumminello, attaccante siciliano classe ’98, è finito nel mirino di diverse squadre di Serie A, una su tutte il Crotone.  Per fare luce sul suo futuro, il ds della società calabrese Giuseppe Ursino è intervenuto in esclusiva ai microfoni della Web Radio di Romanews rilasciando una lunga intervista. Ecco un estratto delle sue parole: “E’ un giocatore al quale siamo molto interessati, però non è stata ancora intavolata nessuna trattativa. Rimanere a Roma e fare una o due partite non ha senso. I giocatori devono trovare continuità, soprattutto i giovani. La Roma sicuramente prenderà un altro attaccante, quindi con Dzeko, Defrel e il nuovo acquisto sarà difficile per Tumminello trovare spazio”.

VERSO ROMA-INTER – E’ Lorenzo Pellegrini il protagonista dell’AS Roma Match Program in occasione della gara contro l’Inter. Questo un estratto delle parole rilasciate dal centrocampista giallorosso durante la lunga intervista:Inter? E’ un’ottima squadra, ma lo siamo anche noi. Noi giochiamo in casa e l’obiettivo è vincere, come in tutte le gare che giochiamo. Poi si sa come è il calcio, però partiamo sempre per vincerle tutte, come quella di sabato. Di Francesco? Ci conosciamo molto bene, abbiamo lavorato due anni insieme a Sassuolo e stiamo continuando a farlo qui. Sono molto contento di questo. So bene quello che lui vuole da me, e cerco di farlo sempre meglio. Io penso che il Mister sia l’uomo giusto per questa Roma, e durante l’anno avremmo modo di vedere che è stata la scelta giusta”.

SORTEGGIO CHAMPIONS – Le urne di Montecarlo non hanno sorriso alla Roma. Come era immaginabile il cammino dei giallorossi in Champions League non sarà semplice visto gli accoppiamenti con Chelsea, Atletico Madrid e la più abbordabile Qarabag. Ai microfoni di Bein Sports ha parlato il direttore sportivo Monchi: “E’ stato un sorteggio duro. Ovviamente le squadre erano divise in più fasce e quindi si poteva immaginare di non avere un sorteggio favorevole. Il nostro girone è uno dei più difficili perché affronteremo la squadra campione in carica della Premier League, una squadra che ha disputato negli ultimi anni molte finali di Champions League ed il Qarabag che ho visto nei preliminari della competizione ed è forte e la trasferta a Baku sarà stancante. Il nostro girone sarà molto difficile ma daremo il 100% per cercare di superarlo. Sulla carta, le due favorite sono Chelsea ed Atletico Madrid. Però, noi stiamo lottando per affrontare tutte le competizioni al massimo, soprattutto in Europa. La Roma vuole fare la propria storia in Champions League e ci proveremo con ogni mezzo a nostra disposizione”.

DICONO SULLA ROMA – In Champions League la Roma se la vedrà con Chelsea, Atletico Madrid e Qarabag. Questo è stato il verdetto dei sorteggi del girone. Il tecnico degli inglesi Antonio Conte commenta: “E’ un girone duro ma quando giochi in questo tipo di competizioni devi essere preparato ad affrontare squadre forti. E’ difficile dire se sia un gruppo buono o cattivo per noi, ma è importante fare il nostro meglio”. Questo invece il pensiero di Diego Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid, sul girone di Champions League sorteggiato nel pomeriggio di eri: “Girone interessante e competitivo. Noi, Roma e Chelsea partiamo con le stesse possibilità e sarà difficile per tutti. La Roma è spettacolare, gioca molto bene e ha un allenatore fantastico”.

CONVOCATI E NON – Tempo di convocazioni con le rispettive Nazionali per i giocatori della Roma. Dopo la seconda giornata di campionato, infatti, è prevista una sosta fino al 10 settembre nella quale sono in programma le gare di qualificazione al Mondiale 2018. Tra i convocati del Messico figura difensore della Roma, Hector Moreno, che sarà protagonista nelle gare contro Panama e Costa Rica. Altra convocazione per Kevin Strooman con l’Olanda: il centrocampista giallorosso prenderà parte alle sfide contro Francia e Bulgaria. Convocazione anche per Under con la Turchia. Sorte diversa per Radja Nainggolan che è stato escluso dalla lista dei convocati del Belgio. Il Ninja ai microfoni di hln.be ha detto la sua: “Sono molto deluso. Voglio risolvere la questione e riflettere sul mio futuro“.

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – Tema di giornata sulle radio romane è la trattativa per Schick. Ne parlano Gianluca Piacentini a Tele Radio Stereo: “Schick sarebbe un investimento per il presente è per il futuro. Dzeko può fare ancora due anni ad alti livelli e ti metteresti già in casa il sostituto che nel frattempo sarebbe comunque un titolare”, Guido D’Ubaldo a Radio Radio: “Se non arrivasse Schick, Monchi ha per le mani un altro profilo importante” e Ilario Di Giovambattista a Radio Radio: “La Juventus si mangerà le mani per non aver preso Schick, ne sono sicuro”.

Daniele Moretto

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO