DiFra sancisce il Nainggolout, Gasperini alza la guardia

1

ROMA-ATALANTA, IL FACCIA A FACCIA – Tuonando si apre il 2018. Eccessi sul palcoscenico di un social network nella notte di San Silvestro per Nainggolan, repressione caustica del caso da parte di Di Francesco in vista della sfida con l’Atalanta. Più che repressione, accantonamento della vicenda con una punizione esemplare per il centrocampista. Perché a reprimere certi impulsi dovrà pensarci Nainggolan stesso in futuro prima di ripetersi.

DI FRANCESCO – Dopo un preambolo in cui spiega con sguardo saldo le motivazioni che lo hanno spinto ad agire in questo modo, Di Francesco in conferenza passa ad analizzare il match di domani: “Hanno ritrovato grandissimo entusiasmo dopo la partita con il Napoli ed è forse la squadra peggiore che potevamo trovare in questo momento in cui facciamo fatica a fare gol e a portare a casa risultati positivi”. L’Atalanta è passata in semifinale di coppa Italia, dove affronterà la Juventus, imponendosi sul Napoli per 2-1. Sicuramente ne sarà galvanizzata, in campionato però viene dalla pesante sconfitta contro il Cagliari, quindicesimo in classifica. Per la Roma il problema resta l’attacco, Di Francesco ne è consapevole:Siamo carenti nei gol segnati, siamo 7° in classifica e questo è il dato più preoccupante di questo momento. Se tiri in porta quanto il Napoli ma loro hanno fatto molti più gol, qualche problemino c’è e va migliorato”. I giallorossi hanno effettuato fin qui 336 tiri in porta ‒ uno in meno del Napoli che ha una partita in più ‒ segnando solamente 29 reti contro le 42 dei partenopei. Sono 13 i gol di scarto fra le due compagini, e 13 sono i gol, per renderci conto del deficit realizzativo dell’attacco giallorosso, che la Roma è riuscita a siglare in più di 2 mesi in campionato, cioè da Roma-Bologna (28 ottobre) a Roma-Sassuolo (30 dicembre).

GASPERINI – Dall’altra parte del campo il tecnico di Grugliasco non si azzarda ad abbassare la guardia, ed elargisce complimenti ai rivali: “A Roma ho una tradizione negativa. Sarà una partita molto difficile ma dobbiamo cercare di fare più punti possibili. I giallorossi hanno fatto un girone d’andata importante, Di Francesco ha fatto un ottimo lavoro”. Tuttavia sembra avere le idee chiare sul prosieguo del campionato, eliminando in maniera più o meno diretta la Roma dalla corsa allo scudetto: “Napoli e Juventus sono due squadre con caratteristiche diverse, anche se i valori sono molto vicini. Vedo un Napoli molto più concentrato e convinto di poter vincere in campionato. Gli altri anni avevo invece la sensazione di essere soddisfatto anche di un secondo posto“. Tutto questo in attesa della partita da recuperare contro la Sampdoria, che in caso di vittoria porterebbe la Roma a -6 punti dalla vetta con qualche possibilità in più di ridirezionare la stagione.

Paolo Sparla

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Sono assolutamente contrario all’esclusione di naingolan che è ip migliore insieme a kolarov che abbiamo.questa non è una punizione adi naingolan ma alla roma che si ritrova a giocare con un titolare in meno.
    Se oggi perdiamo per favore vorrei le dimissioni di monchi o una sua esclusione o multa perché come.sbagliamo i calciatori e.sono puniti anche lui che ha sbagliato totalmente il mercato e ancora una volta ora con naingolan dovrebbe pagare.
    E dovrebbe pagare anche per quel rigore in movimento di schick sbagliato contro la juve perché non si può spendere piu di 40 ml per un giocatore che sbaglia quello.con 40ml prendevi chiesa berardi simeone cutrone verdi e altri giovani promettenti e italiani
    Che stano facendo molto meglio di schick che non.ha mai giocato.il primo a dover essere punito e monchi che se non siamo piu in basso in classifica deve solo dire grazie a naingolan kolarov e perotti che sono gli unici che creano qualcosa la davanti perché le partite si vincono con i goal non basta non.subirli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here