ROMA-FIORENTINA, L’AVVERSARIA – Ventitreesima giornata di Serie A. La Roma, sul palcoscenico dello stadio Olimpico, affronta la Fiorentina. I viola, settimi in classifica, stanno vivendo un ottimo momento di forma: nelle ultime 5 gare hanno collezionato 11 punti. L’ultima sconfitta degli uomini di Sousa risale a dicembre quando, proprio nella capitale, sono stati costretti a soccombere alla Lazio.

I PRECEDENTI – Quella in programma martedì è la sfida numero 156 in Serie A tra le due compagini. Nelle precedenti 155 gare, la Roma ha avuto la meglio in 50, mentre la Fiorentina in 47. Il pareggio è andato in scena 58 volte. Anche il bilancio delle reti sorride ai giallorossi: 193 a 189. Tuttavia, considerando i 77 match disputati nella capitale, la differenza si amplia: la Roma ha trionfato 36 volte, la Fiorentina ‘solo’ 27. Il segno X, infine, è uscito in 14 occasioni.

IL MISTER – Paulo Sousa guida la Fiorentina dall’estate 2015. Protagonista di un’ottima carriera da calciatore, il tecnico, grazie alle esperienze collezionate sulle panchine di molte squadre (come Leicester, Swansea, Videoton o Basilea), si guadagna la nomina di ‘giramondo’. Giunto in Italia, sembra aver trovato la propria dimensione: i viola esprimono un buon gioco e i risultati arrivano. Il prossimo obiettivo è trovare continuità, non sempre facile da raggiungere con un gruppo forte ma giovane.

LE SCELTE – Il modulo più gettonato in casa viola è il 3-4-2-1, utilizzato in 15 uscite su 22. In 6 occasioni, invece, Sousa ha adottato il 4-2-3-1 e solo una volta il 4-4-2. Martedì, contro la Roma, il tecnico dovrebbe fare affidamento al sistema collaudato. In porta Sportiello; linea difensiva composta da Sanchez, De Maio e Astori. A centrocampo, agiranno Chiesa, Vecino, Badelj e Olivera. In avanti, Borja Valero e Bernardeschi avranno il compito di supportare l’unica punta Kalinic.

Probabile formazione (3-4-2-1): 12 Tatarusanu; 6 Sanchez, 2 Gonzalo, 13 Astori; 25 Chiesa, 8 Vecino, 5 Badelj, 15 Olivera; 20 Borja Valero, 10 Bernardeschi; 30 Babacar
A disp.: 23 Satalino, 57 Sportiello, 4 De Maio, 40 Tomovic, 18 Salcedo, 31 Milic, 72 Ilicic, 19 Cristoforo, 16 Tello, 11 Toledo, 24 Hagi, 27 Maistro, 98 Mlakar
All.: Sousa

Ballottaggi: Gonzalo-Tomovic, Gonzalo-De Maio, Vecino-Ilicic, Olivera-Tello
In dubbio: –
Indisponibili: 97 Dragowski (lesione del legamento collaterale del ginocchio), 21 Saponara (distorsione alla caviglia), 9 Kalinic (contusione al ginocchio)

Diffidati: 40 Tomovic, 6 Sanchez, 8 Vecino, 10 Bernardeschi, 21 Saponara
Squalificati: –

Mattia Emili

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO