Atletico Madrid-Roma: E come Eusebio, S come stadio

0

ATLETICO MADRID ROMA DALLA A ALLA Z – Al Wanda Metropolitano mercoledì alle 20.45, va in scena il quinto turno di Champions League con il match tra Atletico Madrid e Roma. Per la squadra di Eusebio Di Francesco basta un pareggio per qualificarsi agli ottavi di finale, mentre per i ‘colchoneros’ è l’ultima chiamata per coltivare ancora qualche possibilità di passaggio del turno. Romanews.eu vi racconta la marcia d’avvicinamento al match tramite una passeggiata tra le varie lettere dell’alfabeto, rigorosamente dalla A alla…Z.

A come Atletico Madrid – E’ crisi per i ‘colchoneros’ che per le ultime 10 partite hanno ottenuto solamente due vittorie. L’ammissione è arrivata dallo stesso Koke in conferenza stampa: “E’ un momento difficile per noi”.

B come Bjork Kuipers – Sarà il fischietto olandese a dirigere la partita di domani. Tre pareggi ed una vittoria il bilancio con Kuipers: l’ultimo precedente risale allo scorso anno, con l’1-1 della gara di andata dei preliminari di Champions League contro il Porto.

C come Cena – Dopo la vittoria nel derby, i ragazzi di Eusebio Di Francesco si sono riuniti in una cena di gruppo. Gran parte della rosa presente, a sottolineare se mai ce ne fosse bisogno, il clima di grande felicità e serenità che si vive all’interno della squadra in questo momento di forma.

D come Derby – Entrambe le squadre in questo week-end hanno affrontato dalle stracittadine: la Roma, come ben sappiamo, ha vinto per 2-1 con la Lazio, mentre solo pareggio per l’Atletico, bloccato in casa dal Real con il risultato di 0-0

E come Eusebio – Ha ormai conquistato tutti. La sua Roma stupisce per capacità di approcciare le partite e saper leggere i vari momenti della gara. Lui dal canto suo, mostra una mentalità da grande allenatore: “Roma è una piazza che tende a farti accontentare. Io non voglio”.

F come Florenzi – Dopo l’infiammazione al ginocchio accusata durante il derby, il jolly di Vitinia ha dovuto alzare bandiera bianca e non è stato convocato per la trasferta iberica.

G come Gerson – Lo ha confermato Di Francesco in conferenza stampa domani potrebbe avere un’altra occasione da titolare in Europa dopo quella con il Chelsea. Il brasiliano sta migliorando partita dopo partita ed è ormai entrato a tutti gli effetti nelle rotazioni del tecnico abruzzese.

I come Ispirazione – La Roma è in fiducia, mette a fuoco gli obiettivi e sa bene come approcciare la partita, parola di Federico Fazio: “Vogliamo vincere per continuare il nostro percorso di crescita, dovremo giocare come nel derby. L’Atletico è una squadra compatta, bravissima a ripartire, dovremo essere concentrati”. 

L come Luis – Il terzino sinistro ex Chelsea ha recuperato dal problema al polpaccio e domani sarà in campo. Un recupero importante per Simeone che recupera uno degli autentici leader della squadra.

M come Mercato sbloccato – Sta per finire il calvario per l’Atletico Madrid: tra poco più di un mese scadrà il blocco del mercato imposto dall’Uefa ed arriverà subito un pezzo da novanta: ad affiancare Griezmann in attacco, ci sarà Diego Costa, acquistato dal Chelsea per circa 50 milioni di euro.

N come Nainggolan – Ha dichiarato di essere sceso in campo all’85% al derby, ci si chiede allora cosa avrebbe potuto fare se si fosse presentato al massimo della condizione. Dal rischiare di saltare entrambe le partite, ora Nainggolan invece sembra pronto al doppio impegno dopo la Lazio.

O come Ostia – Francesco Totti darà il calcio d’inizio alla partita con magistrati, personaggi dello spettacolo e calciatori organizzata in ricordo di Sara Di Pietrantonio e di tutte le donne vittime di femminicidio, e per dire no a qualsiasi forma di violenza sulle donne. L’evento si terrà giovedì ad Ostia alla Totti soccer school.

P come Pareggi – Il risultato meno ricorrente per la Roma, solo uno proprio contro l’Atletico, mentre è il più ricorrente per la squadra di Simeone. I ‘colchoneros’ hanno raccolto un solo punto in 7 degli ultimi 10 appuntamenti stagionali.

Q come Qualificazione – Potrebbe arrivare già nel match di domani. Alla squadra di Di Francesco manca solamente un punto per poter approdare agli ottavi di finale di Champions League.

R come Raccattapalle – Dopo le polemiche post-derby, il giudice sportivo ha multato la Roma per il comportamento dei raccattapalle nel post-partita, per aver rallentato negli ultimi minuti la regolare ripresa del gioco.

S come Stadio – Nel nuovo stadio l’Atletico non ha ancora mai vinto in Champions, perdendo con il Chelsea e pareggiando con il Qarabag. Inoltre, sono ben cinque le partite consecutive in cui i Colchoneros non riescono a vincere tra le mura amiche.

T come Turnover – Di Francesco ha dichiarato in conferenza stampa che sceglierà i migliori per battere l’Atletico. Ci si aspettano però le rotazioni a cui ci ha abituato da inizio stagione: spazio probabilmente quindi a Gonalons, Gerson e Pellegrini.

U come Under – Per chi scommette sa bene cosa vuol dire: quando in una partita si verificano meno di tre gol. Beh, in quelle dell’Atletico è successo in ben tre occasioni su quattro, esattamente il contrario di quando sono scesi in campo i giallorossi. Inoltre, la squadra di Simeone non segna più di un gol dal 23 settembre: Atletico Madrid-Siviglia terminata 2 a 0.

V come Van de Beek – Sembra essere il nome nuovo sul taccuino del direttore sportivo Monchi. In Olanda sono convinti che il giovane centrocampista dell’Ajax possa diventare un top player. Molti club europei sono già sulle sue tracce.

Z come Zero gol – Quelli segnati da Griezmann negli ultimi due mesi. L’attaccante francese è in un vero e proprio momento di crisi, sottolineato anche da i fischi dei suoi tifosi nelle ultime uscite.

Alessandro Tagliaboschi

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here