Roma-Torino: A come argento, E come Emerson

0

ROMA TORINO DALLA A ALLA Z – E’ tempo di Coppa Italia per la Roma di Eusebio Di Francesco. I giallorossi affronteranno il Torino di Mihajlovic domani alle 17.30 allo Stadio Olimpico, match valevole per gli ottavi di finale della coppa nazionale. Romanews.eu vi racconta la marcia d’avvicinamento al match tramite una passeggiata tra le varie lettere dell’alfabeto, rigorosamente dalla A alla…Z.

A come Argento – La Roma insegue da ormai 10 anni la tanto desiderata ‘Stella d’Argento’, da porre sulla maglia in caso di vittoria della decima Coppa Italia. Oggi ricomincia il cammino ed il trofeo nazionale rappresenta un importante obiettivo per la squadra giallorossa.

B come Bocciato – Umar Sadiq a Torino non sta di certo vivendo un’esperienza esaltante. Mihajlovic lo ha definito ‘giovane e non pronto’ e quindi a gennaio potrebbe addirittura tornare a Trigoria per cercare un’altra squadra dove poter acquisire maggior minutaggio.

C come Calvarese – La Roma ritrova ancora il signor Calvarese agli ottavi di finale di Coppa Italia: l’arbitro abruzzese, infatti, ha diretto i giallorossi nello stesso turno della competizione nella scorsa stagione, quando la banda di Spalletti superò 4-0 la Sampdoria grazie alla doppietta di Nainggolan e alle reti di Dzeko ed El Shaarawy. Inoltre, per Calvarese si tratta del secondo Roma-Torino in carriera: arbitrò la sfida di Serie A del 20 aprile 2016, risolta in favore dei giallorossi da una doppietta del subentrato Francesco Totti.

D come Di Francesco – Il tecnico giallorosso ha concesso una lunga intervista a ‘La Stampa’: “Lo scudetto? Per ora lasciamo stare. Noi vogliamo dare fastidio. Vogliamo andare avanti in Coppa perché la crescita passa attraverso gli obiettivi da raggiungere. Ditemi quante volte la Juve ha tralasciato una competizione”.

E come Emerson – Bentornato! Il brasiliano tornerà in campo da titolare dopo quasi 7 mesi. L’ultima volta infatti, fu il 29 maggio, giornata d’addio al calcio di Francesco Totti in cui l’esterno ex Palermo subì la rottura del legamento crociato.

F come Febbre da Juve – La Coppa Italia è un obiettivo importante ed una competizione da onorare, ma è impossibile non pensare alla gara di sabato all’Allianz Stadium contro la Juventus. Settore ospiti esaurito in 40 minuti, 2100 romanisti pronti ad invadere Torino per cercare di sfatare insieme il tabù della vittoria nello stadio bianconero, che manca ormai da ben 7 anni.

G come Gol – Entrambe le squadre ultimamente sono in difficoltà nel trovare la via della rete. La Roma è ferma a 28 gol in campionato, il Torino a 23. La squadra di Mihajlovic inoltre, nelle ultime 7 partite, solo in un’occasione è riuscita a fare più di due gol. Complice di questi numeri anche la flessione di rendimento del ‘Gallo’ Belotti, ritornato al gol in campionato contro il Napoli dopo un digiuno di quasi tre mesi.

I come Iago – Lo spagnolo sarà l’unico ex del match presente, visto l’infortunio di Ljajic ed un Sadiq ai margini del progetto tecnico di Mihajlovic. Dopo una grande annata lo scorso anno, Falque si sta confermando a buoni livelli anche in questa stagione: 7 gol e 3 assist in 19 partite il suo bottino.

L come Ljajic – Il serbo ex giallorosso con tutta probabilità non sarà della partita a causa di una distrazione al muscolo bicipite femorale destro. Tra l’altro, proprio ieri è stato respinto il ricorso della Roma contro il premio di rendimento da pagare alla Fiorentina per le prestazioni di Ljajic. Il club capitolino verserà un milioni di euro ai viola.

M come Multa – La Roma torna a giocare all’Olimpico, ma quanto successo ad alcuni membri della Curva Sud sicuramente lascerà il segno: durante la partita Roma-SPAL i supporters giallorossi avevano esposto in curva uno striscione che esprimeva solidarietà nei confronti di Daniele De Rossi dopo la squalifica rimediata contro il Genoa per lo schiaffo a Lapadula: “Sangue romano..DDR nostro capitano”.  Il commissariato di Prati ha multato gli autori dello striscione con una sanzione di 167€, agli occhi dei tifosi rappresenta un provvedimento alquanto controverso.

N come Natale – Domenica sera i giallorossi hanno tenuto la classica cena di Natale agli Studios di Via Tiburtina. Presenti tutti i calciatori, senza però fare tardi, visti i tanti impegni che ci saranno da mercoledì al 30 dicembre quando la Roma affronterà il Sassuolo.

O come Orario – La partita si giocherà in una fascia oraria insolita: appuntamento alle 17.30 allo Stadio Olimpico.

P come Precedenti – La Roma non perde all’Olimpico contro il Torino dal 13 maggio 2007. Da allora solo successi con 8 vittorie, 25 gol fatti e solamente 7 subiti.

Q come Quarti – Se la Roma dovesse passare contro il Torino e la Juventus avere la meglio sul Genoa, i quarti di finale potrebbero prospettare ai primi di gennaio un’altra sfida da brividi tra i giallorossi ed i bianconeri. Sarebbe la seconda sfida in poco più di 10 giorni: da evitare per deboli di cuore.

R come Rotazioni – La Roma cambierà totalmente volto rispetto al match di sabato sera contro il Cagliari: con tutta probabilità dentro Moreno, Gonalons, Emerson ed uno tra Under e Gerson. Davanti fiducia a Schick come prima punta, con El Shaarawy che proverà ad aiutarlo per sbloccarsi.

S come Skorupski – Probabilmente quella contro il Torino sarà la prima partita da titolare per il portiere polacco in questa stagione. In estate era stato cercato dalla squadra granata come ruolo di primo portiere, prima che arrivasse l’occasione Sirigu.

T come Trasferta – La squadra di Mihajlovic fuori casa ha vinto un solo confronto nelle ultime 6 gare: contro la Lazio tra le mille polemiche sull’arbitraggio di Giacomelli.

U come Under – Il talento turco domani potrebbe partire titolare, dopo il buon impatto sulla partita avuto sabato contro il Cagliari. Anche lui è alla ricerca del primo gol stagionale.

V come Visibile – Nonostante l’orario, la partita sarà trasmessa regolarmente in televisione. La Coppa Italia è un’esclusiva Rai e quindi la partita sarà trasmessa sul canale Rai Due.

Z come Zero – Come i tiri subiti nello specchio dalla Roma contro il Cagliari: è la terza volta che succede da inizio campionato, più di ogni altra squadra.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here