CALCIOSCOMMESSE. MASIELLO poco credibile, BONUCCI può salvarsi

IL CORRIERE DELLA SERA (A. Arzilli) – Ieri, secondo quanto sottolinea il Corriere della Sera, il procuratore Palazzi ha provato e riprovato più volte fino all’ultima arringa dei difensori di Bonucci e Pepe a far quadrare il cerchio del suo teorema sulla combine in Udinese-Bari 3-3 del maggio 2010, ma non ce l’ha fatta. […] il segnale di Palazzi, che per la prima volta si è arrischiato nel sospendere le arringhe dei difensori bianconeri per tentare un ultimo disperato tentativo di patteggiamento, tradisce lo stato di difficoltà della Procura. È una breccia aperta da Bonucci nella quale si sono infilati a ruota Simone Pepe, Nicola Belmonte e Salvatore Masiello, tutti attori di una combine che non sembra avere più appigli se non nelle parole riviste e corrette per tre volte da parte del pentito. “Un pm con le maiuscole non si limita a prendere per buona la verità che gli viene consegnata le due parole di Chiappero all’indirizzo del procuratore federale ma cerca di approfondire come ha fatto il magistrato Angelillis a Bari”. La figura di Masiello esce così ridimensionata, nella combine in Udinese-Bari, ma moralmente anche nelle altre partite oggetto di rivelazioni. Il colpo di grazia al teorema accusatorio potrebbe arrivare dalla Disciplinare.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI SPORT SU SPORTNEWS.EU

 

Nessun commento presente

Commenta per primo questo articolo


Scrivi il tuo commento

La tua email non verrà pubblicata

*