ASSOGNA: “Julio Cesar? Un pò più di fiducia a Steke non farebbe male”

SENTI CHI PARLA…ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu, “Senti chi parla… alle radio“, diventa quotidiana. Ogni giorno, in questo spazio, potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano, raccolti dalla nostra redazione.

(AGGIORNA)

Carlo Zampa a Rete Sport:Con Heinze, Burdisso e Castan gli attaccanti avversari gireranno a largo. Penso per Zeman questo sia uno dei giorni più belli della sua carriera. Era andato vicino a tornare a casa nel 2005, ma fu sedotto e abbandonato. Speriamo che questo possa essere un nuovo inizio che porti successi. Zeman può sembrare distaccato, ma è tutt’altro che questo

Fabio Petruzzi a Rete Sport:Zeman l’ho visto veramente felice. Se lui avesse dovuto scegliere tra il Barcellona e la Roma, avrebbe scelto comunque la Roma

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “Destro? Stavolta se saltasse tutto sarebbe solo ed esclusivamente colpa della Roma“.

Stefano Piccheri a Tele Radio Stereo:Simplicio? Un calciatore simpatico che non serve più

Angelo Di Livio a Radio Manà Manà: “Destro? Ha una personalità incredibile, e sarà un grande acquisto in prospettiva per la Roma. Bradley? Diventerà il giocatore più importante di questa stagione”.

Max Leggeri a Radio Manà Manà: “Andate tutti allo stadio oggi. Preziosi? Utilizzando i media, ha messo con le spalle al muro i dirigenti della Roma per Destro, ma soprattutto il tifoso giallorosso e presidente del Siena. Preziosi sta chiedendo uno sconto al Siena e sta alzando la posta con la Roma. Lobont? E’ un portiere, ma Stekelenburg è un numero uno”.

Francesco Oddo Casano a Radio Manà Manà: “Circola la voce che Destro possa essere presentato oggi all’Open Day. Io sono straconvinto che Destro sarà della Roma. In Italia quello di Destro è l’accordo dell’anno!“.

Mimmo Ferretti a Tele Radio Stereo. “La Roma prima si sbriga a chiudere per Destro e meglio è. C’è un’aria strana intorno a questa vicenda. Il Milan vuole prendere Matri, alla Juve serve un attaccante ma Van Persie chiede troppo così come costa troppo Jovetic. Siccome si dice che Destro è molto vicino alla Roma, auspico che si possa chiudere in fretta l’operazione. Anche le altre società sanno che i giallorossi stanno per chiudere, ma ieri gli agenti di Destro dopo l’incontro con Sabatini, sono andati a parlare con l’Inter“.

Paolo Franci a Rete Sport:Destro? Il segnale più grande, al di là del valore tecnico indiscutibile aggiunto del giocatore, al di là che si comprerebbe uno dei prezzi pregiati del mercato, è che la Roma dopo tanti anni, è tornata a duellare con le grandi per un obiettivo di mercato. Oggi è il caso di celebrarla questa Roma dal punto di vista dell’operazione. Ricorda un po’ l’operazione con cui la Roma strappò Rizzitelli al Cesena che doveva andare alla Juventus“.

Paolo Assogna Tele Radio Stereo: “Destro? Somiglia a Bettega. Julio Cesar? E’ la parabola dei portieri brasiliani. Lo stesso Doni ha fatto un paio di stagioni ad alti livelli a Roma. Non so cosa succeda a questi portieri. Un po’ più di fiducia a Stekelenburg non farebbe male. Massimo rispetto per le idee di Zeman, ma questa storia del portiere mi sembra strana. Questa alternanza non fa bene a Stekelenburg. La difesa? Dico Dedè, dal Brasile me ne parlano molto bene”.

Luca Valdiserri a Rete Sport: “La situazione Destro è abbastanza chiara. E’ vero anche che nel mondo del calcio non ci sono amici, basta pensare al caso Palacio promesso alla Roma. La trattativa per Destro è talmente avanti che se si interrompesse ora, sarebbe veramente uno smacco per la Roma. Con che faccia si presenterebbe Sabatini per dire che Destro non viene più alla Roma? Immaginatevi i tifosi delusi”.

David Rossi a Tele Radio Stereo:  “Il tridente della Roma è competitivo già solo per il fatto che non si sa chi è titolare. Destro? Tutti scommettono sul suo futuro, raramente ho sentito una convergenza di pareri positivi per un giocatore”.

Alessandro Paglia a Tele Radio Stereo: “Stiamo aspettando Destro come a Milano aspettavano Ronaldo quando doveva venire dal Barcellona. Lo stiamo caricando di troppe responsabilità. Se sarà bravo lui e sarà bravo Zeman, credo che tra due anni potrà esplodere“.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “Per Destro ormai la fine delle trattative la diamo per scontata. La cosa è questa: tu hai venduto Borini che ha segnato 11 gol e hai preso Destro. Per carità lui è un bravissimo giocatore. Comunque dai, stai prendendo qualche giocatore, hai già preso Zeman. Se fosse stata una società italiana gli avrei dato un 6-6,5 di voto. Trattandosi però di una proprietà straniera, anche ricca, allora è un 4 senza dubbio“.

Franco Melli a Radio Radio: “Non capisco perchè Borriello non riesca mai a trovare una bella collocazione. Borriello lo ha fatto diventare un mistero la Roma”. 

Carmine Fotia a Rete Sport: “Il nuovo stadio a via Ostiense? La vedo un pò complicata. Anche perchè c’è una grande densità di costruzioni intorno che non so quanto sia possibile. Affare Destro? Speriamo che il Genoa rispetti la parola. Sembrerebbe di si’. Unica incognita sarebbe se , ad un certo punto, il Siena decidesse di non cederlo al Genoa. Sarebbe qualcosa contro la Roma, non so quanto sia possibile”.

Massimiliano Magni a Rete Sport: “Continua a tenere banco la trattativa per Destro. Se la Roma è andata cosi’ pesantemente sul giocatore con le due squadre che ne detengono il cartellino, credo che avesse già un accordo di massima con il giocatore, altrimenti non ne valeva la pena”.

Guglielmo Timpano a Radio Manà Manà Sport: “Preziosi, da bravo dirigente qual’è, ha fatto un gioco delle tre carte. Lui ha reso pubblico che c’è l’accordo con la Roma per la cessione di Destro, qual’ora Destro diventasse al cento per cento un calciatore del Genoa. Cosi’ non è: 50% di Destro è del Genoa e 50% del Siena. Alla luce di questo, le pressioni di Preziosi sono tutte per Sabatini e la Roma, ma le pressioni più grandi sono su Mezzaroma”.

Nessun commento presente

Commenta per primo questo articolo


Scrivi il tuo commento

La tua email non verrà pubblicata

*