LEGGO (F. Balzani) – “Per vincere servono i campioni“. Questo il concetto del capitano. TOTTI scuote la Roma: “Ora non siamo competitivi come Juve, Milan e Inter. Spero che si facciano acquisti importanti“. Guai a parlare di un’altra stagione di transizione: “Conoscendo la piazza, non so se c’è voglia di aspettare un altro anno. Anche noi giocatori la pensiamo così“. Servono i famosi top player. Quali? “In passato ho fatto nomi che non si sono mai avverati, quindi non ne faccio più“. Ce n’è anche per Pallotta, assente a Trigoria dal famoso tuffo in piscina del 9 gennaio scorso: “Forse è affogato – ha scherzato – non l’ho più sentito“. E su Zeman: “Il tecnico è importante fino a un certo punto perché alla fine sono i giocatori che vanno in campo. Zeman è ancora un personaggio scomodo? Spero di no, altrimenti nemmeno si parte“. Su Baldini: “Con Franco ho un rapporto bellissimo“. E sul compagno di reparto: “La sorpresa della prossima stagione? Osvaldo“. Tema calcioscomesse. “Aspettiamo la fine per dare un giudizio, sempre se ci sarà una fine“.